Michael McMillian

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Michael McMillian nel 2010

Michael McMillian (Olathe, 21 ottobre 1978) è un attore statunitense. È noto al pubblico per la sua interpretazione nello slasher Le colline hanno gli occhi 2 e per il ruolo ricorrente del Reverendo Steve Newlin nella serie televisiva True Blood.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a New York, è cresciuto a Kansas City, ove ha frequentato la "Blue Valley Northwest High School".[1] Durante un'intervista, McMillian ha definito la sua adolescenza come quella di una "quasi nerd", appassionato di fumetti e libri e poco attirato dallo sport.[1]

Si è laureato in Michigan, alla "Interlochen Center for the Arts", ma prima ha studiato presso la "Carnegie Mellon University". La prima audizione di lavoro l'ha comunque avuta alla Carnegie, dove ha anche firmato un contratto d'assunzione.[2]

Nel 2003 appare nel telefilm Veronica Mars, nella puntata Allarme bomba, nel ruolo di Pete.

Ha debuttato nel mondo dello spettacolo facendo da principale interprete in un commedia indipendente, Dorian Blues, film sulla scoperta di un adolescente della propria identità omosessuale.

La prima importante apparizione la fa nella serie tv Luis, cui ha partecipato solo all'episodio pilota per poi dedicarsi anima e corpo alla sit-com Le cose che amo di te.

Ha avuto il ruolo di Harper nella serie tv sul mondo medico Saved; ma è diventato discretamente famoso dopo la sua apparizione in Le colline hanno gli occhi 2 nella parte di Napoleon, una recluta della Guardia Nazionale alle prese con una banda di mutanti. Dal 2008 interpreta il ruolo ricorrente del Reverendo Steve Newlin nella serie televisiva True Blood ed è inoltre co-autore del fumetto tratto dalla serie.

Da alcuni anni, McMillian abita in una villa a Los Angeles.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Hearne Christopher, Jr., Star in “Hills Have Eyes II” sees better things ahead, The Kansas City Star, 21 marzo 2007. URL consultato il 23 marzo 2007.
  2. ^ Robert W. Butler, Olathe native moves into movies, The Kansas City Star, 18 marzo 2007. URL consultato il 23 marzo 2007.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 26816185 LCCN: no2006043787