Michael Heseltine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Michael Heseltine

Michael Heseltine (Swansea, 21 marzo 1933) è un politico britannico, fu membro del parlamento dal 1966 al 2001 e fu una figura di spicco nei governi di Margaret Thatcher e John Major. Nel 1990 entrò in competizione per la leadership del Partito conservatore britannico contro Margaret Thatcher e, sebbene non riuscisse nel suo intento, ne provocò comunque le dimissioni dal governo.

Heseltine entrò per la prima volta in parlamento nel 1966. Nel 1979 divenne ministro per lo sviluppo economico e nel 1983 ministro della difesa. In quest'ultimo ruolo fu funzionale alla battaglia contro il disarmamento nucleare. Heseltine venne considerato come un ministro carismatico, sebbene fosse spesso in lite con il primo ministro Margaret Thatcher. Si dimise dal governo dopo lo scandalo Westland, ritornando ad essere un semplice parlamentare. Dopo il discorso di dimissioni di Sir Geoffrey Howe nel novembre 1990, Heseltine sfidò Margaret Thatcher per la leadership del partito, ma senza successo. Dopo le dimissioni del governo Thatcher, Heseltine ritornò a ricoprire un incarico governativo con John Major.

Sotto John Major, di cui divenne un alleato chiave, Heseltine divenne presidente del Board of Trade e, dal 1995, vicepremier del Regno Unito e primo segretario di Sato. Dopo la sconfitta del Partito Conservatore alle elezioni del 1997 Heseltine non entrò più in compeizione per la leadership del partito e rimase un strenuo patrocinatore delle richieste di rinnovamento e di apertura dei conservatori britannici.

Le origini[modifica | modifica sorgente]

Michael Heseltine nacque a Swansea nel Galles ed è un lontano discendente di Charles Dibdin. La madre, Eileen Ray Pridmore, era originaria dal Galles occidentale. Gli antenati del padre erano lavoratori agricoli a Pembrey. Il bisnonno materno lavorava al porto di Swansea[1] (perciò Heseltine divenne membro onorario del Swansea Dockers Club). Il nonno materno, James Pridmore, fondò nei sobborghi di Swansea la West Glamorgan Collieries Ltd, una società mineraria, che ebbe una vita travagliata e fu in attività per solo due anni (1919–21).

L'adolescenza di Heseltine fu piuttosto agiata. Gli piaceva praticare la pesca sportiva a Brynmill Park arrivando a vincere anche una competizione giovanile.[2] Venne educato al Shrewsbury School.[senza fonte] Nel 1951, durante le elezioni generali britanniche di quell'anno, fu impegnato come volontario prima di entrare al Pembroke College, dove, frustrato per non essere stato eletto nel comitato dei studenti conservatori di Oxford, fondò il Blue Ribbon Club.

Pubblicazioni[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Duncan Gardham, Lord Heseltine traces his roots to poverty in Wales in The Daily Telegraph (Londra), 21 settembre 2008.
  2. ^ BBC Wales Coming Home - 29 September 2008

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]