Michael Collins (astronauta)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Michael Collins (astronauta)
Michael collins.jpg
Astronauta della NASA
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Status Ritirato
Data di nascita 31 ottobre 1930
Data della scelta 18 ottobre 1963
(terzo gruppo NASA)
Primo lancio 18 luglio 1966
Ultimo atterraggio 24 luglio 1969
Altre attività Pilota collaudatore
Tempo nello spazio 11g 2h 4min
Numero EVA 2
Durata EVA 38min
Missioni
Data ritiro gennaio 1970

Michael Collins (Roma, 31 ottobre 1930) è un ex astronauta statunitense che prese parte ai programmi Gemini e Apollo.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Collins nacque al numero 16 di via Tevere a Roma, dato che il padre aveva in quel momento un impiego militare all'ambasciata statunitense in Italia; in seguito si sposterà in vari paesi.

Formatosi all'accademia militare di West Point diventò pilota e collezionò circa 4200 ore di volo. Fu selezionato dalla NASA come astronauta nel 1963.
Nel 1968 un'ernia del disco gli impedì di pilotare la capsula Apollo 8 e mise in forse la sua carriera di astronauta (era considerato il più esperto pilota e conoscitore del Modulo di Comando e di Servizio (CSM) ), ma un intervento chirurgico risolse il problema. Partecipò infatti alla missione Apollo 11 nel luglio del 1969, la prima a portare l'equipaggio sulla Luna. Collins era il pilota del Modulo di Comando e di Servizio (CSM) che orbitava attorno alla Luna, mentre Neil Armstrong e Buzz Aldrin erano sulla superficie lunare. Quindi Collins non pose mai piede sulla Luna.

Prima della missione Apollo 11, nel 1966, volò sul Gemini 10. In questa missione, lui e il suo compagno di viaggio John Young stabilirono l'allora record di altezza mai raggiunta: 475 miglia sopra la superficie terrestre. Inoltre Collins compì una passeggiata nello spazio (EVA).

Come per gli altri membri dell'equipaggio dell'Apollo 11, un piccolo cratere vicino al luogo dell'allunaggio porta il suo nome.

Scrisse un libro, Carrying the Fire, sulla sua esperienza come astronauta. È anche nella Hollywood Walk of Fame.

A Michael Collins, gli Epo, gruppo indie-rock, ha dedicato una canzone contenuta nell'album Silenzio/Assenso dal titolo omonimo Collins. Inoltre, nel 1970, il noto gruppo musicale rock Jethro Tull ha dedicato a Michael Collins la canzone For Michael Collins, Jeffrey And Me, presente nel disco Benefit.

Il 13 agosto 1969 il Presidente degli Stati Uniti Richard Nixon gli ha consegnato la prestigiosa onorificenza Medaglia presidenziale della libertà[1].

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Medaglia presidenziale della libertà con lode - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia presidenziale della libertà con lode
— 13 agosto 1969
immagine del nastrino non ancora presente Medaglia d'oro del Congresso
— 2009
Air Force Distinguished Service Medal - nastrino per uniforme ordinaria Air Force Distinguished Service Medal
Distinguished Flying Cross - nastrino per uniforme ordinaria Distinguished Flying Cross
NASA Distinguished Service Medal - nastrino per uniforme ordinaria NASA Distinguished Service Medal
immagine del nastrino non ancora presente Langley Gold Medal
— 1999

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) http://www.medaloffreedom.com/MichaelCollins.htm

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 84145408 LCCN: n79023286