Micaela Ramazzotti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Micaela Ramazzotti (Roma, 17 gennaio 1979) è un'attrice italiana.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Inizia la carriera come protagonista di fotoromanzi, per passare ancora giovanissima al cinema e successivamente anche ad importanti produzioni del piccolo schermo.

Il suo primo ruolo significativo è Zora, nel debutto cinematografico dei Manetti Bros "Zora la Vampira", divertente commedia horror cult girata nel 1999, con Carlo Verdone che è anche produttore del film, uscita nel 2000 per la distribuzione di Cecchi Gori. Ma era già stata protagonista ne "La prima volta" di Massimo Martella, prodotto da Antonio e Pupi Avati. Nel 2000 è di nuovo protagonista in "Commedia sexy" di Claudio Bigagli, con Ricky Tognazzi, Alessandro Benvenuti ed Elena Sofia Ricci.

Inoltre nel 2004 gira un videoclip con Max Pezzali dal titolo Il mondo insieme a te. Nel 2006 riceve il premio Wella Cinema Donna al 63º Festival Internazionale del cinema di Venezia, premio come attrice rivelazione. Nel 2008 è coprotagonista della miniserie tv L'ultimo padrino, regia di Marco Risi e della serie tv Crimini bianchi, regia di Alberto Ferrari. Nello stesso anno, inoltre, partecipa ai film Tutta la vita davanti, diretto da Paolo Virzì, e Questione di cuore, regia di Francesca Archibugi.

Nel 2009 viene candidata al David di Donatello nel film Tutta la vita davanti. Nello stesso anno vince il Ciak d'Oro per il film Questione di Cuore dell'Archibugi e riceve, a Taormina, il Nastro d'Argento come attrice rivelazione dell'anno.

Nel 2010 viene nuovamente diretta da Virzì in La prima cosa bella, in cui ha il ruolo di Anna, la giovane madre protagonista della pellicola, impersonata negli anni della maturità da Stefania Sandrelli. L'interpretazione conquista il consenso di pubblico e critica e le vale la vittoria del David di Donatello per la migliore attrice protagonista e del Nastro d'Argento alla migliore attrice protagonista.

Nel 2012 vince il Nastro d'Argento alla migliore attrice protagonista per i film Posti in piedi in paradiso di Carlo Verdone e Il cuore grande delle ragazze di Pupi Avati.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

La Ramazzotti si è sposata a Livorno il 17 gennaio 2009 con il regista Paolo Virzì; il 1º marzo 2010 è nato il figlio Jacopo ed il 15 aprile 2013 la figlia Anna.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Attrice[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Videoclip[modifica | modifica sorgente]

Doppiatrice[modifica | modifica sorgente]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

David di Donatello
Anno Titolo Categoria Risultato
2009 Tutta la vita davanti Migliore attrice non protagonista Nomination
2010 La prima cosa bella Migliore attrice protagonista Vinto
2012 Posti in piedi in paradiso Migliore attrice protagonista Nomination
Nastro d'argento
Anno Titolo Categoria Risultato
2010 La prima cosa bella Migliore attrice protagonista Vinto
2012 Posti in piedi in paradiso e Il cuore grande delle ragazze Migliore attrice protagonista Vinto
2014 Più buio di mezzanotte Migliore attrice non protagonista Nomination
Globo d'oro
Anno Titolo Categoria Risultato
2009 Questione di cuore Migliore attrice Nomination
2014 Anni felici Migliore attrice Nomination
Ciak d'oro
Anno Titolo Categoria Risultato
2008 Tutta la vita davanti Migliore attrice non protagonista Nomination
2009 Questione di cuore Migliore attrice non protagonista Vinto
Mostra del Cinema di Venezia
Anno Titolo Categoria Risultato
2006 Non prendere impegni stasera Premio Wella Cinema Donna all'attrice rivelazione Vinto
Festival di Bordighera
Anno Titolo Categoria Risultato
2001 Zora la vampira e Commedia sexy Migliore attrice protagonista Vinto
Festival di Poggio Mirteto
Anno Titolo Categoria Risultato
2001 Commedia sexy Mirto d'Oro - Migliore attrice protagonista Vinto

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore David di Donatello per la migliore attrice protagonista Successore
Alba Rohrwacher
per Il papà di Giovanna
2010
per La prima cosa bella
Paola Cortellesi
per Nessuno mi può giudicare