Mia moglie è un'attrice

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mia moglie è un'attrice
Mia moglie è un'attrice.jpg
Yvan Attal e Charlotte Gainsbourg in una scena del film
Titolo originale Ma femme est une actrice
Lingua originale francese, inglese
Paese di produzione Francia
Anno 2001
Durata 95 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Yvan Attal
Soggetto Yvan Attal
Sceneggiatura Yvan Attal
Produttore Claude Berri
Fotografia Rémy Chevrin
Montaggio Jennifer Augé
Musiche Brad Mehldau
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Mia moglie è un'attrice è un film del 2001, scritto, diretto ed interpretato da Yvan Attal.

Attal e la coprotagonista del film Charlotte Gainsbourg sono sposati anche nella vita.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Yvan, giornalista sportivo, è sposato con Charlotte, una diva del cinema francese; la relazione tra i due sembra andare bene, finché un giorno la moglie parte per Londra per girare un nuovo film. Avvertito che nel film avrebbe recitato anche John, un attore maturo e famoso per essere un playboy, il gelosissimo Yvan decide di fare visita a Charlotte sul set. Capita però nel momento meno opportuno, ossia nel bel mezzo di una scena passionale; i due litigano e si lasciano. Charlotte accetta la corte di John, Yvan quella di una studentessa, ma i due sanno di essere ancora innamorati l'uno dell'altra e tornano insieme, dimenticandosi delle fugaci scappatelle e pronti per diventare genitori.

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

L'arrivo a Londra di Yvan è accompagnato dalla canzone dei The Clash London Calling.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Il film è uscito nei cinema italiani il 21 febbraio 2003.[1]

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Critica[modifica | modifica sorgente]

  • Commedia di garbo flebile, una second story fiacca per allungare il brodo, interpreti bravini. Commento del dizionario Morandini che assegna al film due stelle su cinque di giudizio.[2]
  • L'esordio alla regia di Attal si inserisce nel tipico filone della commedia degli equivoci transalpina. Commento del dizionario Farinotti che assegna al film due stelle su cinque di giudizio [3]

Citazioni e riferimenti ad altre pellicole[modifica | modifica sorgente]

  • La scena in cui tutti i membri della troupe si spogliano nudi per girare la scena d'amore è un rimando al film Se qing nan nu.[4]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Release dates for Mia moglie è un'attrice su imdb.com [1]
  2. ^ Commento de Il Morandini su Mymovies.it
  3. ^ Pino Farinotti, Il Farinotti 2009, Newton Compton Editori 2008 - pag 1198
  4. ^ Movie connections for Mia moglie è un'attrice [2]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema