Mezzelfi (Terra di Mezzo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Mezzelfi (Tolkien))
Due dei più celebri mezzelfi, Arwen con il padre Elrond, interpretati rispettivamente da Liv Tyler e Hugo Weaving nell'adattamento cinematografico di Peter Jackson

Nell'universo immaginario fantasy creato dallo scrittore inglese J.R.R. Tolkien per i suoi romanzi, un mezzelfo è un essere nato dall'unione di un Elfo e di un Uomo. Quando giungono all'età adulta devono scegliere se divenire mortali e morire dopo una lunga vita oppure diventare immortali e quindi dei veri e propri Elfi. Tra di loro vi sono Elros (primo re di Númenor, divenuto mortale), il fratello Elrond (araldo di Gil-Galad, Portatore dell'Anello Vilya, divenuto immortale), e i suoi figli gemelli Elladan e Elrohir (di loro si sa solo che furono inseriti nella Grigia Compagnia al fianco dei Dúnedain), e la loro sorella Arwen, che divenne mortale e sposò Elessar, Re di Gondor e Arnor. Il loro figlio Eldarion, fu probabilmente l'ultimo dei Mezzelfi.

Vi è stato anche un caso eccezionale, un elfo che ha scelto di diventare mortale: Lúthien, figlia di Thingol e di Melian la Maia, poi sposa di Beren, un Uomo mortale.

Probabilmente vi è un altro Mezzelfo, di cui ci parla solo una nota pubblicata nei Racconti incompiuti: Galador, colui che originò la stirpe dei Principi di Dol Amroth (Dunedain di Gondor poi imparentatasi con i Sovrintendenti di Gondor e con la Casa di Eorl), nato, insieme alla sorella, dal matrimonio di un nobile numenoreano del sud (Imrazor) con un'elfa Nandor di Lorien, Mithrellas.

Elenco di Mezzelfi[modifica | modifica sorgente]

tolkien Portale Tolkien: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di tolkien