Philippe Mexès

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Mexès)
Philippe Mexès
Philippe Mexès 2012-06-11.jpg
Mexès con la maglia della Nazionale francese
Dati biografici
Nazionalità Francia Francia
Altezza 187[1] cm
Peso 82[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore
Squadra Milan Milan
Carriera
Giovanili
1990-1997
1997-1999
Tolosa Tolosa
Auxerre Auxerre
Squadre di club1
1999-2004 Auxerre Auxerre 133 (7)
2004-2011 Roma Roma 183 (11)
2011- Milan Milan 66 (3)
Nazionale
2001
2002-2003
2002-2012
Francia Francia U-20
Francia Francia U-21
Francia Francia
9 (3)
7 (0)
29 (1)
Palmarès
Transparent.png Confederations Cup
Oro Francia 2003
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Argento Svizzera 2002
Transparent.png Europei di calcio Under-18
Oro Germania 2000
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14 dicembre 2014

Philippe Mexès (Tolosa, 30 marzo 1982) è un calciatore francese, difensore del Milan.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Mexès è padre di tre bambini: Enzo (nato il 1º giugno 2003), Eva (29 luglio 2007) e Stella (3 agosto 2012), i primi due avuti dall'ex compagna Carla Garnier, mentre l'ultima dall'attuale compagna Véronique.[2][3]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Mexès è un difensore centrale dotato di un fisico agile, ma imponente.[4] Possiede inoltre delle ottime doti aeree, che gli consentono di mettere in difficoltà le difese avversarie sui calci da fermo; una buona tecnica, che gli permette di disimpegnare con precisione e far ripartire l'azione, ed è forte nell'anticipo.[4] Fu definito da Zinedine Zidane come un grande giocatore, e fu considerato dallo stesso «il futuro della nazionale francese».[5] Il precedente capitano della nazionale transalpina, Thierry Henry, lo ha definito «uno dei migliori difensori del campionato italiano», dotato di grande forza e resistenza.[6]

Nel 2001 è stato inserito nella lista dei migliori giovani calciatori stilata da Don Balón.[7]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizi ed Auxerre[modifica | modifica wikitesto]

Mexès inizia a giocare a calcio nelle giovanili della squadra della sua città, il Tolosa.

Nel 1997 approda all'Auxerre e, a 17 anni, fa il suo esordio nella Ligue 1 nell'incontro perso 1-0 in casa contro il Troyes del 10 novembre. L'8 dicembre dello stesso anno segna invece il suo primo gol contro il Monaco.

Dalla stagione 2000-2001 diventa titolare della difesa dell'Auxerre, e nella stagione 2002-2003 esordisce in Champions League vincendo a fine anno la Coppa di Francia.

Roma[modifica | modifica wikitesto]

Nell'agosto 2004, viene scelto da Franco Baldini, allora direttore sportivo della Roma, per far coppia con Cristian Chivu e sostituire Walter Samuel ceduto al Real Madrid. Il trasferimento avviene in circostanze controverse: il club francese accusa infatti il suo ormai ex-giocatore di aver firmato per la squadra capitolina quando ancora era sotto contratto con essi, e chiede perciò un risarcimento pecuniario. La vicenda si trascina avanti per lungo tempo e viene esaminata anche dalla FIFA che, inizialmente, infligge a Mexès un mese e mezzo di squalifica da scontare a partire dal 12 settembre 2004, data d'inizio del campionato.[8] Il Tribunale arbitrale sportivo (TAS) accetta però una richiesta di effetto sospensivo della squalifica, e permette perciò a Mexès di ritornare sul campo nel settembre 2004.[8] L'anno seguente la FIFA fissa a 8 milioni di euro l'ammontare dell'indennizzo che la Roma dovrà versare all'Auxerre, ed inoltre blocca due finestre di mercato alla società capitolina, che perciò non potrà acquistare giocatori né nell'estate 2005 né nel gennaio 2006.[8][9] Successivamente il TAS sospende il primo dei due blocchi al mercato giallorosso e il 5 dicembre 2005 riduce l'indennizzo a 7 milioni di euro confermando il blocco al mercato invernale 2006 per la Roma.[8][9] La stagione vede arrivare la Roma ottava a fine campionato.

Philippe Mexès ai tempi della Roma

All'inizio della stagione seguente la Roma ingaggia l'allenatore Luciano Spalletti. Il difensore francese diventa titolare a dicembre 2005 dopo la partenza di Samuel Kuffour per andare a giocare la Coppa d'Africa con la sua nazionale. La stagione 2006-2007 vede quindi Mexès titolare fisso nella Roma. Dopo quel campionato riceve anche la candidatura agli Oscar del Calcio. Il 17 maggio 2007 conquista la sua prima Coppa Italia dopo aver battuto l'Inter di Roberto Mancini per 6-2 nella gara di andata all'Olimpico. Al termine della stagione Mexès rinnova il contratto con la società fino al 2011 e a luglio è diventato padre di Eva, la secondogenita.

La stagione 2007-2008 comincia con la vittoria della Supercoppa italiana ai danni dell'Inter il 19 agosto. In campionato sigla il primo gol della stagione giallorossa portando la squadra capitolina in vantaggio sul campo del Palermo. A fine stagione vince la Coppa Italia il 24 maggio 2008, realizzando la prima rete che permette ai giallorossi di battere l'Inter per 2-1, nella finale unica disputata all'Olimpico.

Nella stagione 2009-2010 si ritrova a spartire un posto da titolare con Burdisso, in prestito dall'Inter. Realizza la prima rete a Siena,[10] rete del pareggio che permetterà poi la rimonta della Roma (1-2). Dopo un iniziale periodo di difficoltà, riconquista il suo posto da titolare in squadra. Il 20 dicembre 2009 nella gara contro il Parma subisce un infortunio che lo tiene lontano dai campi di gioco circa un mese, ma il 5 febbraio 2010 nel match di Coppa Italia sigla la rete del 2-0 ai danni dell'Udinese nella semifinale d'andata della Coppa Italia.[11]

Torna al gol il 28 settembre 2010 nella seconda giornata di Champions League contro il Cluj, tirando con un potente destro al limite dell'area sugli sviluppi di un calcio d'angolo.[12]

Il 3 aprile 2011, nella partita contro la Juventus, riporta la lesione del legamento crociato anteriore che lo costringe a chiudere la stagione anzitempo.[13]

Milan[modifica | modifica wikitesto]

Mexès con la maglia del Milan nel 2013

Nel 2011 Mexès, in scadenza di contratto con la Roma, ha firmato per il Milan,[14] dove si è trasferito a parametro zero.[15] Con la società rossonera ha sottoscritto un contratto quadriennale[16] ed è diventato a tutti gli effetti un giocatore rossonero a partire dal 1º luglio 2011.

Mexès durante la partita Milan-Siena della stagione 2011-2012

Il 19 ottobre 2011 ha esordito con la maglia rossonera nella gara di Champions League contro il BATE,[17] subentrando nei minuti finali della partita ad Alessandro Nesta.[18] Il 26 ottobre seguente ha esordito anche in campionato, subentrando a Ignazio Abate al 78º minuto nella partita Milan-Parma 4-1.[19]

Nel corso della stagione 2012-2013 ha segnato la sua prima rete con la maglia del Milan, arrivata con una rovesciata dal limite dell'area nel corso della partita esterna di Champions League contro l'Anderlecht, gol che ha consentito alla società milanese di passare agli ottavi di finale della competizione.[20][21] Il 19 maggio 2013, in occasione dell'ultima giornata di campionato giocata all'Artemio Franchi contro il Siena, ha realizzato il gol del definitivo 2-1 in rimonta[22] che ha garantito al Milan la qualificazione ai preliminari di Champions League.[23]

Il 1º settembre 2013 ha messo a segno la sua prima rete nella stagione 2013-2014, nel corso della 2ª giornata di campionato vinta per 3-1 in casa contro il Cagliari.[24][25] Il 6 ottobre seguente, in occasione di Juventus-Milan, colpisce il difensore bianconero Giorgio Chiellini con un pugno al collo: il gesto, non visto dall'arbitro, viene punito tramite prova tv con tre giornate di squalifica, alle quali va a sommarsi un'altra per il ricevimento di due cartellini gialli durante la stessa sfida.[26]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nazionali giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Philippe Mexès ha fatto parte di molte delle Nazionali giovanili francesi ed è campione d'Europa con la Nazionale Under-18 nel 2000. L'anno successivo prende parte con la Nazionale Under-20 al Mondiale di categoria, dove la Francia viene eliminata nei quarti di finale dai padroni di casa dell'Argentina.

Nel 2002 è finalista del campionato europeo Under-21, nel quale è il più giovane rappresentante di quella selezione.

Nazionale maggiore[modifica | modifica wikitesto]

Mexès in azione contro la Svezia durante gli Europei 2012

Il 16 ottobre 2002, a vent'anni, Mexès fa il suo esordio con la maglia della Nazionale francese in una partita di qualificazione all'Europeo 2004 giocata contro Malta: in quell'occasione sostituisce Lilian Thuram all'85'. Dopo quella partita ha partecipato anche alla Confederations Cup del 2003, giocando da titolare due partite nella fase a gironi, ma non verrà convocato da CT Jacques Santini per la fase finale dell'Europeo 2004 né successivamente da Domenech per il Mondiale 2006 in Germania.

Mexès viene convocato più volte da Domenech per le qualificazioni all'Europeo 2008, non giocando però mai. Inserito nella lista dei preconvocati per gli Europei 2008 in Austria e Svizzera, il 28 maggio 2008 risulta essere escluso dalla lista definitiva.[27] Dopo gli Europei, ancora sotto la guida tecnica di Domenech, gioca solo quattro partite in due anni di cui tre amichevoli e una di qualificazione al Mondiale 2010.

Il neo tecnico Laurent Blanc lo convoca per l'amichevole contro la Norvegia, consegnandogli la fascia da capitano. Il 25 marzo 2011 segna la sua prima rete con la maglia della nazionale, sbloccando di testa il risultato nella gara vinta in trasferta contro il Lussemburgo.[28]

Nel maggio 2012 viene convocato da Blanc per la fase finale degli Europei 2012 in Polonia e Ucraina.[29] Mexès gioca da titolare le 3 partite della fase a gironi contro Inghilterra, Ucraina e Svezia mentre salta per squalifica, dovuta alle due ammonizioni ricevute nella ultime due gare del girone, la gara dei quarti di finale dove la Francia viene eliminata dalla Spagna.[30]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 14 dicembre 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1999-2000 Francia Auxerre D1 5 0 CF+CdL 1+0 0 - - - - 6 0
2000-2001 D1 32 0 CF+CdL 2+2 0 CI 3 0 - - - 39 0
2001-2002 D1 30 3 CF+CdL 1+1 0 - - - - - - 32 3
2002-2003 L1 34 1 CF+CdL 4+0 0 UCL+CU 7+4 0 - - - 49 1
2003-2004 L1 32 3 CF+CdL 3+4 0+1 CU 5 0 SF 1 0 45 4
Totale Auxerre 133 7 18 1 19 0 1 0 171 8
2004-2005 Italia Roma A 28 0 CI 6 1 UCL 3 0 - - - 37 1
2005-2006 A 27 3 CI 7 0 CU 9 0 - - - 43 3
2006-2007 A 27 3 CI 6 0 UCL 7 0 SI 1 0 41 3
2007-2008 A 31 1 CI 4 1 UCL 9 0 SI 1 0 45 2
2008-2009 A 29 2 CI 2 0 UCL 6 0 SI 1 0 38 2
2009-2010 A 19 1 CI 4 1 UEL 9 0 - - - 32 2
2010-2011 A 22 1 CI 2 0 UCL 6 1 SI 1 0 31 2
Totale Roma 183 11 31 3 49 1 4 0 267 15
2011-2012 Italia Milan A 14 0 CI 4 0 UCL 6 0 SI 0 0 24 0
2012-2013 A 25 1 CI 1 0 UCL 6 1 - - - 32 2
2013-2014 A 22 2 CI 2 0 UCL 7[31] 0 - - - 31 2
2014-2015 A 5 0 CI 0 0 - - - - - - 5 0
Totale Milan 66 3 7 0 19 1 0 0 92 4
Totale carriera 382 21 56 4 87 2 5 0 530 27

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Francia Francia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
16-10-2002 La Valletta Malta Malta 0 – 4 Francia Francia Qual. Euro 2004 -
20-11-2002 Saint-Denis Francia Francia 3 – 0 Jugoslavia Jugoslavia Amichevole -
30-4-2003 Saint-Denis Francia Francia 5 – 0 Egitto Egitto Amichevole -
18-6-2003 Lione Francia Francia 1 – 0 Colombia Colombia Conf. Cup 2003 - 1º turno -
22-6-2003 Saint-Denis Francia Francia 5 – 0 Nuova Zelanda Nuova Zelanda Conf. Cup 2003 - 1º turno -
18-2-2004 Bruxelles Belgio Belgio 0 – 2 Francia Francia Amichevole -
28-3-2007 Saint-Denis Francia Francia 1 – 0 Austria Austria Amichevole -
22-8-2007 Trnava Slovacchia Slovacchia 0 – 1 Francia Francia Amichevole -
20-8-2008 Göteborg Svezia Svezia 2 – 3 Francia Francia Amichevole -
6-9-2008 Vienna Austria Austria 3 – 1 Francia Francia Qual. Mondiali 2010 -
19-11-2008 Saint-Denis Francia Francia 0 – 0 Uruguay Uruguay Amichevole -
11-2-2009 Parigi Francia Francia 0 – 2 Argentina Argentina Amichevole -
5-6-2009 Lione Francia Francia 1 – 0 Turchia Turchia Amichevole -
11-8-2010 Oslo Norvegia Norvegia 2 – 1 Francia Francia Amichevole - cap.
3-9-2010 Parigi Francia Francia 0 – 1 Bielorussia Bielorussia Qual. Euro 2012 -
7-9-2010 Sarajevo Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 0 – 2 Francia Francia Qual. Euro 2012 -
9-10-2010 Parigi Francia Francia 2 – 0 Romania Romania Qual. Euro 2012 -
12-10-2010 Parigi Francia Francia 2 – 0 Lussemburgo Lussemburgo Qual. Euro 2012 -
17-11-2010 Londra Inghilterra Inghilterra 1 – 2 Francia Francia Amichevole -
9-2-2011 Parigi Francia Francia 1 – 0 Brasile Brasile Amichevole -
25-3-2011 Lussemburgo Lussemburgo Lussemburgo 0 – 2 Francia Francia Qual. Euro 2012 1
29-3-2011 Parigi Francia Francia 0 – 0 Croazia Croazia Amichevole -
29-2-2012 Brema Germania Germania 1 – 2 Francia Francia Amichevole -
27-5-2012 Valenciennes Francia Francia 3 – 2 Islanda Islanda Amichevole - cap.
31-5-2012 Reims Francia Francia 2 – 0 Serbia Serbia Amichevole -
5-6-2012 Le Mans Francia Francia 4 – 0 Estonia Estonia Amichevole -
11-6-2012 Donec'k Francia Francia 1 – 1 Inghilterra Inghilterra Euro 2012 - 1º turno -
15-6-2012 Donec'k Ucraina Ucraina 0 – 2 Francia Francia Euro 2012 - 1º turno -
19-6-2012 Kiev Svezia Svezia 2 – 0 Francia Francia Euro 2012 - 1º turno -
Totale Presenze 29 Reti 1
Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Francia Francia Under-21
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
13-2-2002 Boulogne-sur-Mer Francia Under-21 Francia 5 – 1 Belgio Belgio Under-21 Amichevole -
26-3-2002 Braga Portogallo Under-21 Portogallo 0 – 1 Francia Francia Under-21 Amichevole -
19-5-2002 Losanna Grecia Under-21 Grecia 1 – 3 Francia Francia Under-21 Europeo Under-21 2002 - 1º turno -
21-5-2002 Ginevra Belgio Under-21 Belgio 0 – 2 Francia Francia Under-21 Europeo Under-21 2002 - 1º turno -
6-9-2002 Limassol Cipro Under-21 Cipro 0 – 1 Francia Francia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2004 -
15-11-2003 Guimarães Portogallo Under-21 Portogallo 1 – 2 Francia Francia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2004 -
18-11-2003 Clermont-Ferrand Francia Under-21 Francia 1 – 2 Portogallo Portogallo Under-21 Qual. Europeo Under-21 2004 -
Totale Presenze 7 Reti 0
Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Francia Francia Under-20
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
17-1-2001 Clairefontaine-en-Yvelines Francia Under-20 Francia 2 – 0 Jugoslavia Jugoslavia Under-20 Amichevole 1
25-5-2001 Nîmes Portogallo Under-20 Portogallo 3 – 2 Francia Francia Under-20 Torneo di Tolone 2001 -
30-5-2001 Aubagne Francia Under-20 Francia 3 – 1 Polonia Polonia Under-20 Torneo di Tolone 2001 -
2-6-2001 Tolone Francia Under-20 Francia 2 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Under-20 Torneo di Tolone 2001 - 3º posto
18-6-2001 Mar del Plata Francia Under-20 Francia 5 – 0 Iran Iran Under-20 Mondiali Under-20 2001 - 1º turno 1
21-6-2001 Mar del Plata Francia Under-20 Francia 2 – 2 Paraguay Paraguay Under-20 Mondiali Under-20 2001 - 1º turno -
24-6-2001 Mar del Plata Ghana Under-20 Ghana 0 – 0 Francia Francia Under-20 Mondiali Under-20 2001 - 1º turno -
27-6-2001 Córdoba Francia Under-20 Francia 3 – 2 Germania Germania Under-20 Mondiali Under-20 2001 - Ottavi -
1-7-2001 Buenos Aires Argentina Under-20 Argentina 3 – 1 Francia Francia Under-20 Mondiali Under-20 2001 - Quarti 1
Totale Presenze 9 Reti 3

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Auxerre: 1998-1999, 1999-2000
Auxerre riserve: 1998-1999
Auxerre: 2002-2003
Roma: 2006-2007, 2007-2008
Roma: 2007
Milan: 2011

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

2000
2003

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Il 4 ottobre 2007 Mexès ha ricevuto il premio "Er mejo fico der bigonzo" per l'amore dimostrato in numerose occasioni nei confronti della città capitolina e per la genuina romanità del personaggio. A sottolineare il grande rapporto tra il calciatore e la città bisogna notare che, pur non essendo romano, succede a un mostro sacro del teatro, nonché simbolo della romanità: Gigi Proietti.[32][33]
  • Il 24 luglio 2008 Mexès è stato vittima di una rapina da parte di due banditi, i quali hanno sorpreso il difensore francese nella sua villa nel quartiere dell'Axa, tra Ostia e Roma. I rapinatori hanno sequestrato il SUV del francese, e dopo essersi accorti che nei sedili posteriori c'era ancora la figlia Eva che dormiva, hanno abbandonato l'auto pochi isolati più giù, in direzione di via Eschilo.[34]
  • Il 2 febbraio 2009 Mexès, in compagnia del compagno di squadra Menez davanti la discoteca romana "Gilda", viene coinvolto in una rissa con tre tifosi laziali, i quali lo avrebbero aggredito verbalmente e fisicamente dopo averlo riconosciuto. Dopo l'arrivo delle forze dell'ordine, la situazione si sarebbe conclusa con una semplice stretta di mano, senza il ricorso a denuncia da parte dei due calciatori.[35]
  • Il 21 febbraio 2010, mentre Mexès era in ritiro con la squadra a Trigoria, alcuni ladri attorno alle 2 del mattino, si sono introdotti nella sua abitazione ove vi erano la figlia e la moglie del calciatore. Il bottino è stato di circa 10.000 euro. Il calciatore, una volta informato, ha immediatamente lasciato Trigoria ed ha saltato la partita domenicale con il Catania.[36]
  • Nell'edizione 2012 del videogioco FIFA viene scelto come giocatore sulla copertina per l'edizione italiana, insieme a Giampaolo Pazzini (che allora vestiva la maglia dell'Inter).[37] È presente inoltre anche sulla versione francese.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Philippe Mexes, acmilan.com. URL consultato il 10 aprile 2012.
  2. ^ (FR) Enzo, Eva, Carla, Véronique et Philippe Mexes, familledesport.skyrock.com, 10 giugno 2012. URL consultato il 16 agosto 2012.
  3. ^ E' nata Stella Mexes: congratulazioni a Carla e Philippe Mexes!, acmilan.com, 3 agosto 2012. URL consultato il 3 agosto 2012.
  4. ^ a b Thuram: "Mexes mio erede" in Gazzetta dello Sport, 20 marzo 2007.
  5. ^ Zidane in campo per difendere Mexes in Gazzetta dello Sport, 21 ottobre 2008.
  6. ^ Henry, Mexes è forte e resistente in Tuttosport, 9 settembre 2008.
  7. ^ (EN) Don Balon’s list of the 100 best young players in the world, thespoiler.co.uk, 2 novembre 2010. URL consultato il 22 novembre 2011.
  8. ^ a b c d Caso Mexes, Quotidiano Nazionale, 5 dicembre 2005. URL consultato il 7 settembre 2011.
  9. ^ a b Caso Mexes, il Tas ha deciso. Roma esclusa dal mercatos, la Repubblica, 5 dicembre 2005. URL consultato il 7 settembre 2011.
  10. ^ AC Siena-AS Roma 1-2, Corriere dello Sport - Stadio. URL consultato il 13 settembre 2009.
  11. ^ Bella la Roma di Coppa L'Udinese è battuta 2-0, gazzetta.it, 5 febbraio 2010.
  12. ^ Champions: Roma-Cluj 2-1, ansa.it, 29 settembre 2010.
  13. ^ Mexes, Totti: "Come l'ho trovato? Sdraiato...". De Rossi: "Come sta Phil? Bene!". Prade':"E' un guerriero, tornerà presto in campo". Prof. Mariani: "Ieri piangeva, oggi invece sorride. Contatti con il Milan? ...No, per ora no" (audio, foto e video) Laroma24.it
  14. ^ Adriano Galliani: "Mexes e Taiwo rossoneri", acmilan.com, 10 maggio 2011. URL consultato il 18 maggio 2011.
  15. ^  Prospettive di mercato. acmilan.com, 11 maggio 2011. URL consultato in data 18 maggio 2011.
  16. ^ Alessandro Grandesso, Mexes: "Roma è la mia casa. Ma il Milan coltiva la vittoria", La Gazzetta dello Sport, 17 maggio 2011. URL consultato il 18 maggio 2011.
  17. ^ Missione compiuta, acmilan.com, 19 ottobre 2011. URL consultato il 20 ottobre 2011.
  18. ^ Milan-BATE 2-0, uefa.com, 19 ottobre 2011. URL consultato il 20 ottobre 2011.
  19. ^ Milan-Parma 4-1, legaseriea.it, 26 ottobre 2011. URL consultato il 27 ottobre 2011.
  20. ^ Anderlecht 1-3 Milan, uefa.com, 21 novembre 2012. URL consultato il 21 novembre 2012.
  21. ^ Antonino Sambataro, Champions, Anderlecht-Milan 1-3. I rossoneri volano agli ottavi, Quotidiano Nazionale, 21 novembre 2012. URL consultato il 21 novembre 2012.
  22. ^ Siena 1 - 2 Milan, legaseriea.it, 19 maggio 2013. URL consultato il 19 maggio 2013.
  23. ^ Gaetano De Stefano, Siena-Milan 1-2, rossoneri in Champions all'ultimo respiro, La Gazzetta dello Sport, 19 maggio 2013. URL consultato il 19 maggio 2013.
  24. ^ Fabiana Della Valle, Milan-Cagliari 3-1, aspettando Kakà, ci pensano Robinho, Mexes e Balotelli, La Gazzetta dello Sport, 1º settembre 2013. URL consultato il 1º settembre 2013.
  25. ^ Max Cristina, Milan, Robinho e Balotelli in gol: 3-1 al Cagliari, Sport Mediaset, 1º settembre 2013. URL consultato il 1º settembre 2013.
  26. ^ Comunicato ufficiale n. 56 del 7 ottobre 2013 (PDF), legaseriea.it, 7 ottobre 2013. URL consultato il 7 ottobre 2013.
  27. ^ Matthew Spiro, Domenech esclude Mexes e Flamini in uefa.com, 28 maggio 2008. URL consultato il 25 giugno 2012.
  28. ^ Tre punti sudati per la Francia in uefa.com, 25 marzo 2011.
  29. ^ Blanc esclude Gourcuff e Yanga-Mbiwa, uefa.com, 29 maggio 2012. URL consultato il 24 giugno 2012.
  30. ^ Stefano Cantalupi, Spagna, ci pensa Xabi Alonso. Francia spenta ed eliminata, La Gazzetta dello Sport, 23 giugno 2012. URL consultato il 24 giugno 2012.
  31. ^ 2 presenze nei play-off.
  32. ^ Via Margutta, è Mexes "er mejo fico der bigonzo" in la Repubblica, 1º ottobre 2007. (archiviato dall'url originale il 15 febbraio 2009).
  33. ^ Mexes: "Mi sento più romano che mai" in Corriere dello Sport, 4 ottobre 2007. (archiviato dall'url originale il 28 maggio 2007).
  34. ^ Mexes choc, rubata auto con la figlia piccola in Corriere dello Sport, 25 luglio 2008.
  35. ^ Mexes, rissa in discoteca in Gazzetta dello Sport, 2 febbraio 2009.
  36. ^ Notte di paura Furto nella casa di Mexes
  37. ^ FIFA 12: Giampaolo Pazzini sulla boxart italiana in Everyeye, 29 luglio 2011. URL consultato il 29 luglio 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]