Metropolitana di Varsavia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Logo Metropolitana di Varsavia
Warsaw 07-13 img37 Plac Wilsona metro.jpg
Stazione di Plac Wilsona
Inaugurazione 5 aprile 1995
Gestore Metro Warszawskie
Lunghezza 23,1 km
Tipo Scartamento ridotto
Mezzi utilizzati
Numero linee 1 (+ 1 in costruzione e 1 in progetto)
Numero stazioni 21 (+ 1 tecnica e 7 in costruzione)
Passeggeri
al giorno
all'anno

568 000
139 170 000
Note [1]
Mappa del tracciato

La metropolitana di Varsavia è una rete di linee metropolitane che serve la città di Varsavia. È composta di una linea M1, inaugurata nel 1995, una linea in costruzione, la M2 e di una in progetto, la M3 per una lunghezza totale di 23 km. Le stazioni sono 21. La metropolitana di Varsavia è gestita dal 5 aprile 1995 dalla società Metro Warszawskie sp. z o.o.. I treni impiegano circa 30 minuti per viaggiare da un capolinea all'altro e la rete è frequentata da 568 000 persone ogni giorno, 139 170 000 all'anno.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Prima fase della rete, progettata nel 1938

I progetti di costruzione di un sistema ferroviario a Varsavia risalgono al 1918, quando la Polonia ebbe riconquistato l'indipendenza dopo essere stata spartita per 123 anni e che Varsavia ebbe quindi riottenuto lo status di capitale della Seconda Repubblica di Polonia. Il sistema ferroviario sotterraneo avrebbe dovuto risolvere il problema della difficoltà dei trasporti nel centro cittadino, densamente abitato. I progetti e gli scavi preliminari ebbero inizio, con l'Autorità Tranviaria di Varsavia, nel 1925, e la costruzione vera e propria avrebbe dovuto iniziare per la fine degli anni venti. La Grande depressione bloccò però i progetti, in quanto anche la Polonia, come il resto del mondo, dovettero fronteggiare molte difficoltà economiche. Nel 1934, con l'elezione del nuovo sindaco di Varsavia, Stefan Starzyński, ripresero i lavori; il sindaco riesumò i progetti degli anni '20 e, con qualche aggiustamento, pianificò l'inizio della costruzione per la fine degli anni trenta, con fine dei lavori prevista per la metà degli anni quaranta. All'epoca, la rete metropolitana avrebbe dovuto consistere di due linee: la linea A (nord-sud, 7,5 km di lunghezza), che, secondo i progetti, avrebbe dovuto seguire il percorso dell'attuale linea e doveva collegare il quartiere sud di Mokotów con il centro cittadino e con il quartiere nord di Żoliborz. Questa linea sarebbe stata collegata con la neo-costruita Warszawa Główna, la stazione centrale delle ferrovie. La linea B (est-ovest, lunga 6,3 km) avrebbe dovuto avere origine dal quartiere occidentale di Wola, procedere lungo via Chłodna e poi a est fino alla Vistola. In quel punto, la linea sarebbe salita in superficie, per attraversare il fiume su un ponte appositamente costruito e per procedere verso est alla stazione di Warszawa Wschodnia. I lavori iniziarono finalmente nel 1938, ma lo scoppio della seconda guerra mondiale portò i progetti a una brusca interruzione. Le piccole porzioni di tunnel scavate nel 1938 sono oggi adibite a uso cantina.

La città soffrì duramente durante la seconda guerra mondiale, ma nonostante la maggior parte dei progetti pre-bellici fossero andati persi durante la guerra, gran parte degli ingegneri e architetti sopravvissero ai combattimenti e tornarono in città per prendere parte alla sua rinascita. Tuttavia, le nuove autorità comuniste della Polonia (ora Repubblica Popolare Polacca), avevano una visione della città completamente diversa da quella che vi era prima del conflitto. Come città comunista ideale, Varsavia doveva essere decentralizzata e il centro cittadino doveva essere ridotto. Pertanto, l'Ufficio per la Ricostruzione di Varsavia (BOS) commissionò agli ingegneri il progetto di tram veloci (Ferrovia Urbana Veloce, SKM) che attraversassero la città. Nonostante il percorso seguisse all'incirca il tragitto dell'ex Linea A, solo le stazioni centrali avrebbero dovuto essere situate sotto terra; il progetto, con la fine degli anni quaranta, fu comunque annullato.

Negli anni cinquanta, con l'inizio della guerra fredda, i piani strategici sovietici richiesero la costruzione di un collegamento sicuro attraverso il fiume Vistola. Per raggiungere questo obiettivo, fu deciso di creare una rete metropolitana in profondità (46 metri sotto il livello del suolo), collegata alla rete ferroviaria in modo che potesse servire come mezzo per il trasporto delle truppe. I progetti suggerirono una prima linea (di circa 11 km) sull'asse nord-sud, con un ramo della linea stessa che attraversava il fiume Vistola nel centro cittadino. I lavori di costruzione iniziarono quasi simultaneamente in 17 punti su entrambe le sponde del fiume. Fino al 1953, furono costruiti 771 metri di tunnel, ma dopo la morte di Josif Stalin, con la politica di distensione, i lavori subirono un arresto con il pretesto delle difficoltà tecniche. Negli anni seguenti, la costruzione continuò solo in un tunnel, ma queste opere furono condotte in modo sperimentale, per scoprire i metodi migliori per le costruzioni sotterranee di Varsavia. Infine, nel 1957, tutti i lavori furono bloccati.

Dal 1955 vi fu un ritorno alla vecchia idea di una rete in superficie; tuttavia, la fase progettuale andò avanti molto lentamente e la situazione economica impedì a tutti i governi comunisti successivi di intraprendere un'opera seria. Negli anni settanta ci fu un progetto per quattro percorsi della metropolitana ma, per motivi finanziari, non vennero mai costruiti.

Infine, nel 1984, il governo approvò il programma e furono costruiti i primi tunnel. La mancanza di fondi, i progetti e la burocrazia fecero procedere l'opera molto lentamente, alla velocità di non più di 2 metri al giorno. La metropolitana fu aperta nel 1995 con un totale di 11 stazioni; A ottobre 2008 la linea ha raggiunto la massima estensione prevista con 21 stazioni su una distanza di circa 23 km; altre 2 stazioni intermedie dovrebbero aggiungersi nel corso del 2009.

I biglietti non sono venduti dalla società stessa, ma dagli uffici postali e dai negozi privati; i biglietti coprono l'intera rete di trasporti pubblici della città, inclusa metropolitana, autobus e tram e alcuni treni urbani. Oltre ai biglietti singoli (quotidiano e settimanale), si possono acquistare biglietti validi fino a 3 mesi, che offrono soluzioni più economiche.

Progetti futuri[modifica | modifica wikitesto]

La seconda linea, che attraversa la città da est a ovest (dirigendosi a nord dal centro di Praga, quartiere di Varsavia, sulla riva orientale del fiume), è in costruzione , insieme a una diramazione dal centro di Praga verso sud; entrambe queste linee, sono versioni troncate dei primi progetti delle linee. La costruzione è stata avviata a fine 2010.I lavori,il cui termine era inizialmente previsto entro il 2013,saranno completati entro la primavera del 2014. Causa del ritardo è stato,nel 2012, l'allagamento della costruenda stazione "Centrum Nauki Kopernik" dovuto alla presenza di una falda. A gennaio del 2014 si è dato avvio al congelamento del terreno sovrastante la stazione,operazione che permetterà di concludere in tempo e in sicurezza,la congiunzione dei suoi lati estremi.L'apertura della linea M2 è prevista per il mese di ottobre. La prima linea costituì un compromesso tra le prime proposte di linee verso est e ovest (una delle quali apparteneva alla progettata Linea 4), e in quanto tale non tocca alcune aree importanti della città. ad esempio, non passa direttamente sotto la Città Vecchia, la principale attrazione turistica di Varsavia, che già può contare su pochi servizi di trasporto pubblico, ma addirittura passa a 600 metri a ovest. Non tocca neanche la stazione centrale, la cui stazione più vicina si trova a 400 metri (anche la seconda linea non toccherebbe la stazione, in quanto la stazione più vicina sarebbe sempre a 400 metri). Inoltre, la prima linea, e pertanto l'intera rete metropolitana, è confinata a sinistra della Vistola, e pertanto non aiuta a risolvere i problemi di viabilità sui ponti di Varsavia, vero e proprio collo di bottiglia tra il centro cittadino e il quartiere orientale di Praga. Sono stati anche abbandonati, nell'immediato futuro, i progetti per una terza linea diretta all'aeroporto Okęcie. Allo studio si trova una terza linea,la quale dovrebbe collegare lo Stadio Nazionale con il quartiere di Ochota. Coloro che si occupano dei trasporti a Varsavia, hanno suggerito che la Warszawska Kolej Dojazdowa (WKD), una ferrovia metropolitana che corre nei quartieri occidentali, potrebbe essere integrata con il sistema tranviario della città, o collegato alla metropolitana e alla futura rete ferroviaria suburbana. Il primo di questi progetti fu presentato alla fine degli anni trenta, e il tunnel ferroviario che avrebbe dovuto correre sotto il centro cittadino, avrebbe dovuto essere condiviso da treno e metropolitana. A metà degli anni novanta la rete di WKD, PKP e metropolitana di Varsavia, furono temporaneamente integrate e i biglietti furono pertanto validi anche sui treni urbani. Ad oggi l'integrazione tariffaria coinvolge anche le tratte urbane delle Ferrovie della Masovia (Koleje Mazowieckie),i cui treni raggiungono anche l'aeroporto Chopin di Okęcie.

Linee[modifica | modifica wikitesto]

Linea M1[modifica | modifica wikitesto]

La linea attraversa la città da nord a sud attraversando i quartieri: Bielany, Żoliborz, Śródmieście, Mokotów e Ursynów.

Percorso Anni di costruzione Apertura Lunghezza operativa In costruzione Lunghezza totale Nr. di stazioni
KabatyMłociny 1983-2008 1995-2008 23,1 km 23,1 km 21
Stato Nome stazione Data apertura
In funzione Kabaty 7 aprile 1995
In funzione Natolin 7 aprile 1995
In funzione Imielin 7 aprile 1995
In funzione Stokłosy 7 aprile 1995
In funzione Ursynów 7 aprile 1995
In funzione Służew 7 aprile 1995
In funzione Wilanowska 7 aprile 1995
In funzione Wierzbno 7 aprile 1995
In funzione Racławicka 7 aprile 1995
In funzione Pole Mokotowskie 7 aprile 1995
In funzione Politechnika 7 aprile 1995
In progetto Plac Konstytucji
In funzione Centrum 26 maggio 1998
In funzione Świętokrzyska 11 maggio 2001
In funzione Ratusz Arsenał 11 maggio 2001
In progetto Muranów
In funzione Dworzec Gdański 20 dicembre 2003
In funzione Plac Wilsona 8 aprile 2005
In funzione Marymont 29 dicembre 2006
In funzione Słodowiec 23 aprile 2008
In funzione Stare Bielany 25 ottobre 2008
In funzione Wawrzyszew 25 ottobre 2008
In funzione Młociny 25 ottobre 2008

Linea M2[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 gennaio 2006, il Comune di Varsavia ha approvato il progetto della costruzione della seconda linea da Bemowo a Targówek. Attualmente è in costruzione la tratta centrale, con sette fermate, che sarà inaugurata a fine 2014.

Stato Nome stazione Data apertura
In progetto Chrzanów
In progetto Lazurowa
In progetto Górce
In progetto Ulrychów
In progetto Księcia Janusza
In progetto Moczydło
In progetto Płocka
In costruzione Rondo Daszyńskiego 31 ottobre 2014
In costruzione Rondo ONZ 31 ottobre 2014
In costruzione Świętokrzyska 31 ottobre 2014
In costruzione Nowy Świat-Uniwersytet 31 ottobre 2014
In costruzione Centrum Nauki Kopernik 31 ottobre 2014
In costruzione Stadion Narodowy 31 ottobre 2014
In costruzione Dworzec Wileński 31 ottobre 2014
In progetto Szwedzka
In progetto Targówek
In progetto Trocka
In progetto Zacisze
In progetto Kondratowicza
In progetto Bródno
In progetto Mińska
In progetto Rondo Wiatraczna
In progetto Ostrobramska
In progetto Fieldorfa
In progetto Gocław

Linea M3[modifica | modifica wikitesto]

Il progetto della terza linea consiste in una linea che, attraversando la popolosa frazione di Ochota, connetterà lo Stadio Nazionale con la stazione di Varsavia Ovest. Sono in fase di studio due varianti: una sopraelevata e l'altra sotterranea, a carattere di servizio ferroviario metropolitano.

Variante sotterranea[modifica | modifica wikitesto]

Stato Nome stazione Data apertura
In progetto Dworzec Zachodni
In progetto Plac Narutowicza
In progetto Niepodległości
In progetto Plac Konstytucji
In progetto Plac Trzech Krzyży
In progetto Solec
In progetto Waszyngtona
In costruzione Stadion 2020

Variante sopraelevata[modifica | modifica wikitesto]

Stato Nome stazione Data apertura
Ristrutturata Choszczówka
Ristrutturata Płudy
Ristrutturata Żerań
Ristrutturata Toruńska
Ristrutturata Praga
Ristrutturata Zoo
Ristrutturata Dworzec Gdański
In progetto Powązkowska
In progetto Wola Park
In progetto Fort Wola
Józefinów

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Statistiche 2012

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]