Metropolitana di Sofia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Logo Metropolitana di Sofia
Младост 3-вестибюл.jpg
Inaugurazione 1998
Gestore Sofia Metropoliten
Lunghezza 31,1 km
Tipo Metropolitana
Numero linee 2
Numero stazioni 27
Passeggeri
al giorno
all'anno

~450.000[1]
48.360.000
Mappa del tracciato

La metropolitana di Sofia (in bulgaro: Софийско метро, Sofijsko metro) è la rete di trasporto rapido ferroviario urbano della città di Sofia, in Bulgaria. È la prima e unica rete del genere della nazione; consiste di due linee, e si estende per un totale di 31,1 km con 27 stazioni.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Pur essendo in progetto sin dagli anni sessanta, la costruzione della metropolitana non iniziò ufficialmente fino agli anni novanta, principalmente perché la città non aveva un bisogno urgente della rete metropolitana. Un altro fattore fu la profondità a cui dovevano essere svolti i lavori: essendo una delle città più antiche d'Europa, Sofia sorge su una grande quantità di strati geologici. Le tracce dell'antichità si possono trovare alla stazione Serdika, che comprende una serie di rovine romane e della Tracia, oltre che l'architettura moderna. Durante la costruzione del Palazzo Nazionale della Cultura nel 1982, furono costruite due stazioni della metropolitana e il tunnel che le collega.

La costruzione della metropolitana iniziò dalle aree soggette a maggior traffico, dove il flusso di passeggeri raggiunge le 40.000 unità all'ora di punta.

La prima tratta della linea 1 fu completata il 28 gennaio 1998, con 5 stazioni e una lunghezza di 6,5 km, dal viale Slivnica, attraverso Ljulin, fino al viale K. Veličkov. La stazione Opălčenska fu aperta il 17 settembre 1999 e la stazione Serdika, in piazza Sv. Nedelja seguì il 31 ottobre 2000, facendo raggiungere alla linea gli 8,1 km di estensione. Nell'aprile 2003 la tratta in servizio fu prolungata a Obelia, con l'aggiunta di 1,8 km di tracciato.

La linea 1 fu allungata nel 2005 (come definito nel 2004), da piazza Sv. Nedelja, attraverso il centro cittadino, verso Interpred a Izgrev, con 3 stazioni e 4,8 km di percorso. Nel frattempo, nel 2006, iniziò la costruzione di una nuova sezione della stessa linea da Interpred a Mladost 1, per 3,2 km con altre tre stazioni. Il completamento di tre nuove stazioni era previsto per l'autunno 2007, ma visti i ritardi, l'apertura è avvenuta l'8 maggio 2009.

Nel progetto esistono altre due estensioni della linea 1: da Mladost all'Aeroporto di Sofia (11 km con 11 stazioni) e da Mladost al Parco degli Affari (4 stazioni).

La costruzione della seconda linea da Nadežda al boulevard Černi Vrăh, passando per la Stazione Centrale e il Palazzo Nazionale della Cultura (NDK), è iniziata nel 2007 ed è stata aperta il 31 agosto 2012. Attualmente la linea 2 è lunga 11 km per 11 stazioni.

Esistono progetti per una terza linea, che effettuerebbe il percorso dal quartiere Bojana al complesso residenziale Levski. La data di inizio è ancora tuttavia sconosciuta.

Stazioni[modifica | modifica wikitesto]

Linea 1[modifica | modifica wikitesto]

Linea 2[modifica | modifica wikitesto]

  • Obelya (Обеля) (stazione di collegamento)
  • Lomsko Šose (Ломско шосе)
  • Beli Dunav (Бели Дунав)
  • Nadežda (Надежда)
  • Han Kubrat (Хан Кубрат)
  • Knjaginja Maria Luiza (Княгиня Мария Луиза)
  • Stazione Centrale (Централна ж.п. гара)
  • Lăvov Most (Лъвов мост)
  • Serdika II (Сердика II) (stazione di collegamento)
  • NDK (НДК )
  • Evropejski Săjuz (Европейски съюз)
  • James Bourchier (Джеймс Баучер)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Телефон и интернет в метрото в София (снимки)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti