Metropolitana di Norimberga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Logo Metropolitana di Norimberga
DT3 Hauptbahnhof TB.JPG
Inaugurazione 1972
Gestore VAG Nürnberg
Lunghezza 36 km
Numero linee 3
Numero stazioni 46
Passeggeri
al giorno
all'anno

337.000[1]
123.000.000[2]
Mappa del tracciato

La metropolitana di Norimberga è la metropolitana (U-Bahn in tedesco) che serve l'omonima città della Baviera. La rete, che fu inaugurata il 1 marzo 1972, si sviluppa per circa 36 km e dispone di 3 linee, per complessive 46 stazioni.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prima pietra del sistema U-Bahn della città venne posta il 20 marzo del 1967 dal ministro tedesco dei trasporti e dal sindaco di Norimberga. Il 1º marzo 1972 entrò in funzione la prima tratta della linea 1 (U 1), Langwasser Süd - Bauernfeindstraße, di 3,7 km. Nel corso degli anni successivi entrarono in servizio ulteriori tratti. Il 28 gennaio del 1984 la seconda linea U-Bahn entrava in servizio tra Plärrer e Schweinau. La linea fu oggetto di ulteriori ampliamenti fino a raggiungere l'aeroporto. Il 4 dicembre 2004 venne attivata una nuova sezione della U 1, di 1.3 km, verso Fürth, dalla stazione Stadthalle alla stazione Klinikum. L'8 dicembre 2007 la linea U1 è stata ulteriormente estesa a Fürth Hardhöhe. Tra il 2008 e il 2011 è entrata in funzione la terza linea (U 3) a funzionamento automatico. Con l'attivazione dell'ultima tratta di 1.083 m, il 12 dicembre 2011, la percentuale di popolazione della città servita dalla rete metropolitana è salita al 66%[3].

La costruzione della rete ha tenuto conto degli interscambi tra le tre U-Bahn, a Plärrer e Hauptbahnhof; in quest'ultima avviene l'interscambio con le ferrovie tedesche mentre la U2 raggiunge l'aeroporto della città.

Linee[modifica | modifica wikitesto]

Linea Tratta Entrata in servizio Lunghezza Stazioni
U1 Fürth HardhöheLangwasser Süd 1972–2007 18,5 km 27
U2 Flughafen/AirportRöthenbach 1984–1999 13,2 km 16
U3 Gustav-Adolf-StraßeFriedrich-Ebert-Platz 2008–2011 7 km 11

Immagini[modifica | modifica wikitesto]


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ World Metro Database - metrobits.org
  2. ^ World Metro Database - metrobits.org
  3. ^ Notizie flash, iTreni n.345, febbraio 2012, p. 11. Editrice ETR, Salò

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]