Metropolitana di Mosca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Logo Metropolitana di Mosca
Inaugurazione 1935
Gestore Moskovskij metropoliten
Lunghezza 320.9 km
Numero linee 12
Numero stazioni 195
Passeggeri
al giorno
all'anno

6,8 milioni
2392,2 milioni
Mappa del tracciato
Московский
метрополитен
The word "UNDERGROUND" in white letters superimposed on a blue rectangle superimposed on the red circumference of a circle on a clear background
Quadro generale

Storia
Cronologia
Stazioni aperte
Treni
Mappa

La metropolitana di Mosca (in russo: Московский метрополитен имени В.И. Ленина?, Moskovskij metropoliten imeni V.I. Lenina, trad. Metropolitana moscovita a nome di V.I. Lenin ), che si estende per quasi tutta la capitale russa, è il secondo sistema di metropolitana più frequentato al mondo per numero medio di passeggeri al giorno (dopo quello di Tokyo). È degna di nota anche per la ricca realizzazione di alcune stazioni, che recano esempi dell'arte del realismo socialista.

Molte stazioni hanno cambiato nome, alcune persino più di una volta; la metropolitana stessa fu inizialmente intitolata a Lazar' Moiseevič Kaganovič.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prima linea venne aperta il 15 maggio 1935; andava dalla stazione Sokol'niki alla stazione Park kultury con una diramazione per la Smolenskaja. Questa diramazione divenne la linea Arbatskaja, che nel 1937 giungeva fino alla stazione Kievskaja attraversando la Moscova su un ponte. Fino all'inizio della seconda guerra mondiale vennero aperte altre due linee. Nel marzo del 1938 la linea Arbatskaja fu prolungata fino alla stazione Kurskaja (oggi questo tratto corrisponde alla linea Arbatsko-Pokrovskaja). Nel settembre 1938 fu aperta la linea Gor'skogo-Zamoskvoreckaja che andava dalla stazione Sokol alla Teatral'naja.

I progetti per una terza successiva espansione della metropolitana furono portati a termine durante la seconda guerra mondiale. Furono le costruzioni di due nuovi tratti: Teatral'naja - Avtozavodskaja (3 stazioni con attraversamento della Moscova in tunnel profondo) e Kurskaja - Izmajlovskij Park (4 stazioni).

Dopo la guerra iniziò una quarta fase di espansione: la linea Kol'cevaja e la parte sotterranea della Arbatskaja, da Ploščad' Revoljucii (piazza della Rivoluzione) a Kievskaja.

La stazione Kievskaja.

La linea Kol'cevaja fu inizialmente previsto che fosse costruita sotto il Sadovoe kol'co (la circonvallazione interna della città, grossomodo coincidente con i confini della Mosca del XVI secolo). La prima parte, da Park kul'tury a Kurskaja (1950) rispettò il progetto iniziale, ma si decise in seguito di costruire la parte settentrionale della linea tenendosi circa 1 - 1,5 km esterni alla circonvallazione, collegando in questo modo 7 delle 9 stazioni della capitale. La seconda parte della linea Kol'cevaja fu aperta al pubblico nel 1952 (da Kurskaja a Belorusskaja); la costruzione della linea fu completata nel 1954.

La costruzione delle parti profonde della linea Arbatskaja coincise con gli anni della guerra fredda. Le stazioni dovevano anche fungere da rifugi in caso di attacco atomico. Dopo il completamento dei lavori, la parte di superficie della linea (da Ploščad'Revoljucii a Kievskaja) fu chiusa nel 1953 per essere riaperta nel 1958 come parte della linea Filëvskaja.

Per le stazioni aperte negli anni 1957-1958 si usa per l'ultima volta - la quinta - il termine "piani di espansione".

Attentati[modifica | modifica wikitesto]

La Metropolitana di Mosca è stata oggetto di un grave attentato terroristico il 29 marzo 2010, causando la morte di decine di persone e il ferimento di almeno un centinaio. L'attentato ha coinvolto la linea 1 con esplosioni presso la stazione di Lubjanka nei pressi del palazzo dei Servizi Segreti russi, l'FSB (ex KGB), e presso quella di Park Kul'tury-Radial'naja.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La metropolitana di Mosca comprende 320,9 km di binari, 12 linee e 192 stazioni. In una normale giornata lavorativa trasporta tra gli 8 ed i 9 milioni di passeggeri. Tutte le linee sono identificate da un numero. La linea 5 - Kol'cevaja (in russo kol'co significa "anello"), interseca con un percorso circolare lungo circa 20 km tutte le altre linee, escluse la Kachovskaja e la Butovskaja.

Sulle linee radiali gli annunci delle stazioni sono fatti da una voce maschile sui treni diretti verso il centro cittadino, da una voce femminile sui treni che invece si allontanano verso le periferie. Sulla linea circolare gli annunci con voce maschile sono fatti sui treni che percorrono la linea in senso orario e con voce femminile per i treni che viaggiano in senso antiorario.

La maggior parte dei binari e delle stazioni è nel sottosuolo, benché le linee 1, 2 e 4 attraversino la Moscova viaggiando su ponti. Su un ponte, la linea 1 attraversa anche il fiume Jauza. Un'eccezione è costituita dalla linea Filëvskaja, che percorre un lungo tratto in superficie tra le stazioni Kievskaja e Molodëžnaja comprendendo 7 altre stazioni.

Le linee[modifica | modifica wikitesto]

I colori nella tabella corrispondono a quelli delle linee nello schema sopra riportato.

Nome Numero
e colore
Nome in russo Apertura
della linea
Inaugurazione
ultima stazione
Lunghezza Stazioni Tempo di
percorrenza
Sokol'ničeskaja 1 Сокольническая 1935 1990 26,2 km 19 41 min.
Zamoskvoreckaja 2 Замоскворецкая 1938 2012 39,9 km 21 56 min.
Arbatsko-Pokrovskaja 3 Арбатско-Покровская 1938 2012 45,1 km 22 66 min.
Filëvskaja 4 Филёвская 1958 2006 14,9 km 13 24 min.
Kol'cevaja 5 Кольцевая 1950 1954 19,3 km 12 29 min.
Kalužsko-Rižskaja 6 Калужско-Рижская 1958 1990 37,6 km 24 56 min.
Tagansko-Krasnopresnenskaja 7 Таганско-Краснопресненская 1966 2014 40,5 km 22 48 min.
Kalininskaja 8 Калининская 1979 2014 19,3 km 10 20 min.
Serpuchovsko-Timirjazevskaja 9 Серпуховско-Тимирязевская 1983 2002 41,2 km 25 58 min.
Ljublinsko-Dmitrovskaja 10 Люблинско-Дмитровская 1995 2011 28,0 km 17 42 min.
Kachovskaja 11 Каховская 1995 1999 3.3 km 3 5 min.
Butovskaja 12 Бутовская 2003 2014 10 km 7 18 min.
Totale: 325,4 km 195

Esistono inoltre progetti per completare il sistema con linee di metropolitana leggera ed è in servizio una linea monorotaia tra le stazioni Timirjazevskaja e VDNCh.

Particolari tecnici[modifica | modifica wikitesto]

La metropolitana di Mosca utilizza il medesimo scartamento delle ferrovie della Russia - 1524 mm. Una terza rotaia è utilizzata per fornire tensione elettrica ai treni. Il voltaggio medio è di 750 V.

La distanza media tra le stazioni è di 1800 metri. Il percorso più breve tra due stazioni è tra quelle di Meždunarodnaja e Vystavočnaja (497 metri), quello più lungo è tra le stazioni di Krylatskoe e Strogino (6,625 km). La distanza tra le stazioni consente ai treni di mantenere una velocità media di 42 km/h.

A partire dagli anni settanta le piattaforme delle stazioni sono state progettate per treni di 8 carrozze. Sulle linee 2, 6, 7 e 9 viaggiano treni a 8 carrozze; sulle linee 1, 3, 8, 10 viaggiano treni a 7 carrozze; sulle linee 4, 5 e 11 viaggiano treni a 6 carrozze.

Tutte le carrozze sono lunghe circa 20 m, su tutte è installato un sistema di aggancio automatico (però incompatibile con quello delle carrozze della rete ferroviaria). Le carrozze oggi in uso sono quelle delle serie "E" e "81". Le serie usate in passato erano le "А", "Б", "В", "Г" e "Д". I treni della metropolitana di Mosca sono gli stessi che si trovano nelle metropolitane di altre città dell'ex Unione Sovietica e dell'Europa centro-orientale: San Pietroburgo, Nižnij Novgorod, Minsk, Kiev, Charkiv, nonché Budapest, Sofia, Varsavia e Praga.

Biglietti[modifica | modifica wikitesto]

Sono disponibili biglietti per un numero fissato di viaggi, senza riferimento alla distanza percorsa o al numero di linee cambiate; sono inoltre acquistabili abbonamenti mensili e annuali. Una volta che il passeggero ha effettuato l'accesso alla metropolitana, non vi sono più controlli del biglietto: si può viaggiare per un numero indefinito di stazioni e effettuare i trasbordi liberamente. Il controllo dei biglietti avviene solo nei punti di ingresso.

I biglietti magnetici furono introdotti nel 1993 come sperimentazione e furono utilizzati come biglietti illimitati dal 1996 al 1998. La vendita di biglietti magnetici terminò nel 2008. Nel gennaio 2007 la metropolitana di Mosca iniziò a sostituire i biglietti magnetici con smart card con numeri fissi di corse. La metropolitana di Mosca è divenuta il primo sistema di metropolitana in Europa ad attivare pienamente il sistema di smart card il 1º settembre 1998; la vendita dei gettoni terminò il 1º gennaio 1999 e smisero di essere accettati nel febbraio dello stesso anno.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche ufficiali della Metropolitana di Mosca[1]
  • Passeggeri trasportati in un anno: 3.200,6 milioni
    • di cui paganti: 1.776,5 milioni
  • Passeggeri trasportati mediamente nelle 24 ore: 8.769.000
  • Proventi dal trasporto dei passeggeri: 7.939,8 milioni di rubli
  • Lunghezza d'esercizio delle linee nei due sensi: 292,2 km
  • Numero di linee: 11
  • Linea più lunga: Serpuchovsko-Timirjazevskaja (41,2 km)
  • Linea più corta: Kachovskaja (3,3 km)
  • Tragitto più lungo: Strogino - Krylatskoe (6,7 km, dal 2008)
  • Tragitto più breve: Vystavočnaja - Meždunarodnaja (502 m, dal 2006)
  • Numero di stazioni: 177
  • Stazioni interscambio: 56
  • Stazioni di servizio: 22
  • Stazioni in superficie: 14
  • Stazione più profonda: Park Pobedy
  • Stazione meno profonda: Pečatniki
  • Banchina più lunga: Vorob'ёvy Gory (282 m)
  • Stazioni a singolo ingresso: 68
  • Totale ingressi alle stazioni: 260
  • Totale tornelli: 2181
  • Scale mobili: 582
  • Stazioni videosorvegliate: 142
  • Depositi: 15
  • N° punti lineari: 20
  • Treni in 24 ore: 8.936
  • Vagoni: 4.312
  • Corse dei vagoni: 641,2 milioni vagoni/km
  • Passeggeri/km: 616,4 milioni
  • Tragitto di un vagone: 531 km/giorno
  • Passeggeri medi per vagone: 68
  • Scala mobile più lunga: Park Pobedy (63,4 m)
  • Pozzi di aerazione: 390
  • Dipendenti: 33.837
    • Maschi: 16.867
    • Femmine: 16.962
  • Indice di puntualità treni: 99,94%
  • Attesa tra due treni: 90 secondi
  • Tragitto medio per passeggero: 13 km
  • Costo corsa: 2,3 - 7 rubli
  • Spesa viaggio passeggero: 4,01 rubli
  • Incidenza del trasporto passeggeri sul totale dei trasporti urbani: 48,3%

Metro 2[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Metro 2.

Oltre alla metropolitana di uso pubblico, esisterebbe a Mosca anche una rete separata di linee segrete, destinata al collegamento tra istituzioni governative e bunker sotterranei riservati (molti dei quali si trovano fuori dalla città). Questa rete viene chiamata solitamente "Metro 2" (ed il suo nome effettivo è sconosciuto). La "Metro-2" si troverebbe ad un livello più profondo; l'unico punto di contatto tra le due reti sembra essere tra le stazioni Sportivnaja e Vorob'ёvy Gory. La maggior parte della rete della "Metro 2" non ha il terzo binario perché fa uso di locomotori elettrici dotati di accumulatori.

Influenze sulla narrativa[modifica | modifica wikitesto]

La metropolitana di Mosca, con le sue caratteristiche di bunker antiatomico, ha ispirato la stesura del racconto fantascientifico Metro 2033, e relativo seguito Metro 2034, entrambi ambientati nei meandri della metro di Mosca in seguito ad un inverno nucleare che ha spinto l'umanità a rintanarsi in bunker reali o improvvisati. Entrambi i libri sono ad opera dello scrittore Dmitrij Gluchovskij.

Del primo libro esiste anche un'efficace trasposizione videoludica, Metro 2033, uscita su console Xbox360 e PC Microsoft Windows nel 2010. Il 17 maggio 2013 è stato pubblicato in Europa il secondo capitolo videoludico della serie, Metro Last Light, uscito su PC Microsoft Windows, Xbox360 e Playstation 3.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ fonte: Moskovskij metropoliten 2003, edito da GUP Moskovskij metropoliten nel 2004

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]