Metropolitana di Lione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Metropolitana di Lione
Lyon métro C à la station Croix-Paquet.jpg
Cremagliera della Linea C alla stazione Croix-Paquet
Inaugurazione 1978
Gestore TCL
Lunghezza 30,5 km
Numero linee 4
Numero stazioni 42
Passeggeri
al giorno
all'anno

704.000
Mappa del tracciato
Simbolo della Metropolitana di Lione

La metropolitana di Lione è una rete metropolitana di trasporto di Lione e di parte della sua agglomerazione. Si parla del 1978 come anno di nascita del servizio, ma già nel 1974 aveva iniziato a operare la prima linea (linea C). Oggi le quattro linee della rete, chiamate con le prime quattro lettere dell'alfabeto (A, B, C e D) contano quarantadue stazioni su una lunghezza totale di 30,5 km, trasportando ogni giorno circa 704.000 passeggeri[1].

Storia[modifica | modifica sorgente]

Secondo la definizione di "metropolitana" come "ferrovia a trazione elettrica, parzialmente o totalmente sotterranea, che svolge il servizio in una grande agglomerazione urbana"[2] - Lione può vantare la presenza della prima ferrovia di questo genere al mondo, con la funicolare di rue Terme, aperta nel 1862, sei mesi prima della prima linea della metropolitana di Londra.

Il primo progetto[modifica | modifica sorgente]

Mappa dei trasporti pubblici di Lione

Bisogna aspettare il 1885 per veder apparire il primo progetto di metropolitana[3].

Rete attuale[modifica | modifica sorgente]

Al successo dell'incontro organizzato il 30 maggio 1963 dall'Union des Comités d'Intérêts Locaux (UCIL) e dalla Jeune Chambre Economique (JCE) seguì una prima discussione relativa al progetto di una metropolitana nel Consiglio municipale del 22 luglio.

Fu dunque in quell'anno che iniziarono i primi studi, realizzati principalmente da René Waldmann, allora ingegnere al Service Ordinaire des Ponts et Chaussées (SOPC) del dipartimento del Rodano.

Solo nel 1968 fu creata la Société d'Etudes du Métro de l'Agglomération Lyonnaise (SEMALY), guidata dallo stesso Waldmann. I lavori delle linee A e B iniziarono nel 1973. Un anno dopo venne aperta la linea C (« Métro Croix-Rousse »).

Linee[modifica | modifica sorgente]

La rete metropolitana ha quattro linee, identificate da lettere e caratterizzate per colore.

Linee Linea A Linea B Linea C Linea D
Colore
Foto Rame-ligne-A.jpg Gerland-Billy.jpg MCL80-renové-Billy.jpg Ligne-D pas conducteur.jpg
Anno di apertura 1978 1978 1974 1991
Capolinea 1 Perrache Charpennes Hôtel de Ville Gare de Vaise
Capolinea 2 Vaulx-en-Velin
La Soie
Stade de Gerland Cuire Gare de
Vénissieux
Ultima estensione 2007 2000 1984 1997
Tipo di guida Semi-manuale (PA) Semi-manuale (PA) Manuale Automatica integrale
Materiale rotabile MPL 75 MPL 75 MCL 80 MPL 85
Numero di stazioni 14 9 5 15
Lunghezza (km) 9,300 6,200 2,450 12,600
Interstazione media (m) 715 775 613 900
Passeggeri annuali
(2006, in milioni)
81,6 40,8 11,9 91,8
La cremagliera della metro C

La Linea C ha la particolarità di essere la sola metropolitana a cremagliera al mondo. Vecchia funicolare, fu convertita nel 1974 e integrata alla metropolitana nel 1978, prima di essere estesa nel 1984. È la linea più corta della rete, che tuttavia assicura il servizio nella parte nord della città.

La Linea D, ultima nata nella rete (inaugurata nel 1991), è anche la più frequentata, davanti alla Linea A. Si tratta di una linea a pilota automatico integrale dal 31 agosto 1992.

Gestione[modifica | modifica sorgente]

Entrata dei trasporti pubblici lionesi sulla funicolare St Just
Dettaglio di un carrello davanti a un convoglio sulla linea D

La metropolitana, così come gli autobus, trolleybus, funicolari e tram di Lione sono gestiti da Keolis Lyon, ex-Société lyonnaise de transports en commun (SLTC), filiale del gruppo Keolis, sotto il marchio TCL (Transports en commun lyonnais), per conto del Syndicat des transports pour le Rhône et l'agglomération lyonnaise (SYTRAL).

La metropolitana lionese circola a sinistra, come i treni francesi, mentre le altre metropolitane circolano generalmente a destra. Questa particolarità è il risultato del progetto, mai realizzato, di far circolare la metropolitana in periferia sui binari della SNCF.

La larghezza del profilo della metropolitana di Lione, 2,90 m, è maggiore (metropolitana pesante) della media delle metropolitane europee, è per questo che la linea D è stata la prima linea automatica a materiale pesante, mentre a Lilla c'è stata la prima metropolitana francese a dotarsi di un sistema automatico leggero (VAL).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Vedi il sito ufficiale del Sytral
  2. ^ in lingua francese "métropolitain": "chemin de fer à traction électrique, partiellement ou totalement souterrain, qui dessert une grande agglomération urbaine" - Le Petit Robert, Edizione 2006
  3. ^ Les Transports à Lyon, Jean Honoré Editeur, 1984

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]


Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]