Metropolitana di Dubai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Metropolitana di Dubai
Metro Dubai 001.jpg
Inaugurazione 2009
Gestore Serco
Lunghezza 74,6 km
Tipo metropolitana
Numero linee 2
Numero stazioni 49
Mappa del tracciato

La metropolitana di Dubai (in arabo: مترو دبي) è una rete di linee metropolitane senza conducente a servizio della città di Dubai e di parte della sua area metropolitana.

Si compone di due linee, identificate con colori diversi, per una lunghezza totale di 74,6 chilometri. La prima linea, la linea rossa, fu inaugurata nel 2009, quella verde nel 2011. È dotata di 49 stazioni, delle quali 11 sono sotterranee e le restanti in viadotto.

Il progetto rappresenta al presente il sistema ferroviario automatico più lungo al mondo.[1]

Rete[modifica | modifica wikitesto]

Al 2014 la rete metropolitana si compone di due linee:

Linea Percorso Inaugurazione Ultima estensione Lunghezza Stazioni Tempo di percorrenza[2]
Rossa RashidiyaJebel Ali 2009 2012 52,1 km 29 70 min
Verde EtisalatCreek 2011 2014 22,5 km 20 40 min
Totale: 74,6 km 49

Cronologia[modifica | modifica wikitesto]

Data Tratta o stazione Linea
9 settembre 2009[3] Rashidiya - Nakheel Harbor & Tower Rossa
4 gennaio 2010[4] Burj Khalifa/Dubai Mall Rossa
30 aprile 2010 Nakheel Harbor & Tower - Ibn Battuta Rossa
Emirates, Airport Terminal 1, Al Karama, Emirates Towers e Dubai Marina Rossa
15 maggio 2010[5] Noor Islamic Bank, World Trade Centre e GGICO Rossa
15 ottobre 2010[6] Business Bay, First Gulf Bank, Sharaf DG, Nakheel e Jumeirah Lake Towers Rossa
11 marzo 2011[7] Ibn Battuta - Jebel Ali Rossa
9 settembre 2011[8] Etisalat - Dubai Healthcare City Verde
11 dicembre 2012[9] Danube Rossa
1º marzo 2014[10] Dubai Healthcare City - Creek Verde

Le linee[modifica | modifica wikitesto]

Linea rossa[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Linea rossa (metropolitana di Dubai).

La linea rossa della metropolitana di Dubai collega Dubai, con capolinea alla stazione di Rashidiya, con la città portuale di Jebel Ali, con capolinea alla stazione di Jebel Ali.

La linea, che costeggia per la maggior parte del suo tragitto la Sheikh Zayed Road, è costruita in gran parte in viadotto, solo le quattro stazioni situate nel centro di Dubai, Deira City Centre e Al Rigga, Union e BurJuman, sono sotterranee.

Incrocia la linea verde nelle stazioni di Union e BurJuman.

Linea verde[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Linea verde (metropolitana di Dubai).

La linea verde della metropolitana di Dubai attraversa il centro di Dubai, attestandosi ai capolinea di Etisalat e di Creek.

La linea è costruita sia in viadotto che sottoterra, la tratta che corre direttamente sotto il centro città, Abu Bakr Seddiq - BurJuman, è sotterranea, le altre due tratte, Abu Bakr Seddiq - Etisalat e BurJuman - Creek, sono in viadotto.

Incrocia la linea rossa nelle stazioni di Union e BurJuman.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Scartamento[modifica | modifica wikitesto]

Un treno automatico sul viadotto

Lo scartamento dei binari è per le due linee di 1435 millimetri, il cosiddetto scartamento normale.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

L'alimentazione elettrica è fornita da terza rotaia, con tensione a 750 V.

Materiale rotabile[modifica | modifica wikitesto]

I convogli della metropolitana di Dubai sono stati ordinati alla società giapponese Kinki Sharyo che ne ha forniti un totale di 79 composti di cinque elementi (62 per la linea rossa e 17 per la linea verde) atti a trasportare 643 passeggeri tra seduti e in piedi.[11] I convogli hanno tre classi: "Gold Class", "Donne e bambini" e "Silver Class" (economy).[12] Il primo treno venne consegnato a Dubai nel mese di marzo del 2008.[11] I treni sono interamente automatici e senza conducente.

Progetti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2011 la Roads and Transport Authority ha affermato che non vi erano "piani immediati" per costruitre le linee blu e viola "nei prossimi cinque o sei anni".[13]

Poi, nel 2013, la Roads and Transport Authority ha definito un piano in tre fasi per ampliare le linee esistenti e costruirne nuove:[14]

  • 2020: Estensione della linea verde
  • 2025: Estensione del sistema con ulteriori 91 km e 58 stazioni
  • 2030: Estensione del sistema con ulteriori 221 km e 69 stazioni

Nel 2030 la metropolitana dovrebbe possedere quindi un'estensione di circa 421 km con 197 stazioni.[14]

Prolungamenti[modifica | modifica wikitesto]

Linea Tratta Stato Inaugurazione prevista[15] Lunghezza Stazioni
Rossa Jebel Ali – confine con Abu Dhabi progetto - 7,5 km 6
Verde Creek – Academic City progetto - 24 km 12

Linea rossa[modifica | modifica wikitesto]

Un prolungamento della linea rossa è attualmente in fase di progettazione. Esso prevede un ulteriore estensione della linea, per circa 7,5 km, attraverso la Jebel Ali Free Zone, verso il confine con Abu Dhabi.[16]

Linea verde[modifica | modifica wikitesto]

Un prolungamento della linea verde è attualmente sotto esame, esso prevede un'estensione, partendo dalla stazione di Creek, verso Academic City, con dodici stazioni, così da servire meglio gli abitanti di Silicon Oasis e International City.[17]

Nuove linee[modifica | modifica wikitesto]

Linea Tratta Stato Inaugurazione prevista[15] Lunghezza[18] Stazioni[18]
Viola Dubai International AirportAl Maktoum International Airport progetto - 49 km 8
Blu Muhaisnah – Al Maktoum International Airport progetto - 47 km 18

Linea viola[modifica | modifica wikitesto]

Il progetto prevede che la linea viola corra lungo la Al Khail Road, con in totale otto stazioni, attestandosi ai due capolinea di Dubai International Airport e di Al Maktoum International Airport.[19]

Tuttavia i due aeroporti hanno affermato che questa linea sarebbe irrealizzabile poiché non attraversava molte località, proponendo invece di optare per un "terminal centrale" simile a come succede negli Stati Uniti d'America dove i treni partono da dentro l'aeroporto verso l'aeroporto, con dei treni che partono anche verso la città.

La Roads and Transport Authority (RTA) ha poi affermata che avrebbe preso in considerazione questa ipotesi.

Linea blu[modifica | modifica wikitesto]

Il progetto prevede che la linea blu corra lungo la Sheikh Mohammad Bin Zayed Road.[19]

Secondo il progetto presentato nel dicembre 2011 essa avrebbe dovuto avere gran parte del suo tracciato in comune con quello della linea viola e condividere entrambi i capolinea.[20] Con il nuovo progetto presentato nel 2013 le due linee hanno solo in comune il capolinea di Al Maktoum International Airport.[21]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Railway-tecnology.com
  2. ^ Train Times and Landmark Flyer, RTA UAE
  3. ^ "090909 - day of the Dubai Metro", Arabian Business, 9 September 2009. Retrieved on 13 September 2009.
  4. ^ RTA Opens Burj Dubai Metro Station on Monday, deploys 11 Feeder buses - Zawya
  5. ^ 3 Stations Opened 15 May 2010
  6. ^ Five new stations open on Red Line of Dubai Metro | GulfNews.com
  7. ^ Sun shines on a go-getter | The National
  8. ^ Dubai Metro's Green Line opened after Eid
  9. ^ New Metro station opens in Jebel Ali | GulfNews.com
  10. ^ [1]
  11. ^ a b First Dubai metro train arrives, Railway Gazette International 2008-03-14, retrieved 2008-03-15.
  12. ^ At a glance:Dubai Metro, Gulf News, 19 marzo 2007. URL consultato il 30 maggio 2008.
  13. ^ Blue and Purple Lines unlikely in next five years, Arabian Supply Chain, 11 settembre 2011.
  14. ^ a b Dubai Metro on expansion track Khaleej Times
  15. ^ a b Solo per le tratte in costruzione
  16. ^ Business24-7.ae
  17. ^ "Further Green Line Extension", Arabian Business, November 1, 2010. Retrieved on 2011-01-15.
  18. ^ a b Blue and Purple Lines unlikely in next five years, Railway-Technology.com.
  19. ^ a b Dubain-online.com
  20. ^ Immagine del progetto (2011)
  21. ^ Immagine del progetto (2013)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti