Isocianato di metile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Metilisocianato)
Isocianato di metile
formula di struttura dell'isocianato di metile
Nome IUPAC
isocianato di metile
Nomi alternativi
MIC
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare CH3N-CO
Massa molecolare (u) 57,1
Aspetto liquido incolore volatile
Numero CAS [624-83-9]
Proprietà chimico-fisiche
Temperatura di fusione −80 °C (193 K)
Temperatura di ebollizione 39 °C (312 K)
Indicazioni di sicurezza
Flash point −188 °C (85 K)
Temperatura di autoignizione 535 °C (808 K)
Simboli di rischio chimico
estremamente infiammabile tossicità acuta corrosivo tossico a lungo termine
Frasi H 225 - 361d - 330 - 311 - 301 - 334 - 317 - 335 - 315 - 318
Consigli P --- [1]

L’isocianato di metile (MIC) è un liquido chiaro, incolore, tossico, con un odore pungente di cavolo cotto. È altamente infiammabile, reattivo e solubile in acqua.

L’isocianato di metile si ricava industrialmente dalla reazione fra metilammina e fosgene.

CH3NH2 + COCl2 -> CH3NCO + 2 HCl

Oppure per ossidazione catalitica della N-metilformammide

OHC-NH-CH3 + 1/2 O2 -> CH3NCO + H2O

Viene utilizzato nella produzione di fitofarmaci, poliuretani e plastiche. A causa della sua elevata tossicità il MIC viene prodotto e consumato in un ciclo continuo, in modo da minimizzare la quantità di sostanza presente nell'impianto.

Il 3 dicembre 1984 una fuga di questa sostanza in seguito ad un incidente verificatosi in un impianto industriale della città indiana di Bhopal provocò la morte di circa 8.000 persone e la contaminazione del territorio circostante, causa fino ad oggi di altre migliaia di morti.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ scheda dell'isocianato di metile su IFA-GESTIS
  2. ^ http://ecb.jrc.ec.europa.eu/esis/?LANG=fr&GENRE=CASNO&ENTREE=624-83-9

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Chimica Portale Chimica: Il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia