Metaxismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il metaxismo o fascismo greco è una ideologia nazionalista ed autoritaria solitamente associata al dittatore greco Ioannis Metaxas[1] e trovò applicazione nel Regime del 4 agosto. Si pone come obiettivo la rigenerazione della nazione greca e la creazione di una Grecia moderna, culturalmente omogenea.[2]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il metaxismo considera il liberalismo e l'individualismo come la causa della degenerazione culturale e ritiene che gli interessi individuali dei cittadini debbano essere subordinati a quelli dello stato cercando in questo di mobilitare il popolo greco al fine di creare una "nuova Grecia"[2]. Secondo Metaxas il proprio regime detto "Regime del 4 agosto" (1936–1941) rappresenterebbe la "Terza civiltà greca" che basandosi su una società culturalmente purificata trarrebbe spunto dal militarismo dell'antico Regno di Macedonia e della città-stato di Sparta, la "prima civiltà greca"; e l'etica cristiana ortodossa dell'Impero bizantino, la "seconda civiltà greca".[2]

Il regime di Metaxas considerava veri greci solo quelli che erano etnicamente greci e cristiani, intendendo escludere deliberatamente albanesi, slavi e turchi che residenti in Grecia avevano la cittadinanza greca.[2]

Anche se il governo di Metaxas e la sua dottrina politica sono spesso descritti come fascisti[3][4], accademicamente è considerato solo superficialmente fascista o non fascista[senza fonte]. Da alcuni è invece considerata una dittatura autoritario-conservatrice simile alla Spagna di Francisco Franco o al Portogallo di António de Oliveira Salazar.[5][6] Il governo Metaxista faceva derivare la sua autorità dell'establishment conservatore e le sue dottrine sono principalmente sostenute dalle istituzioni tradizionali come la Chiesa greco-ortodossa e la reazionaria monarchia greca, cose che mancavano invece nel radicamento che avevano altre ideologie come il fascismo italiano e il nazismo tedesco.[1][6] La dottrina Metaxista è caratteristica del partito politico di Metaxas, del Freethinkers' Party e del "Regime del 4 agosto".[7]

Partiti metaxisti oggi[modifica | modifica wikitesto]

Alba Dorata, partito dell'estrema destra greca. Si distingue dal metaxismo classico poiché apprezza anche le idee di Mussolini, e non sostiene più la monarchia.

Basi ideologiche[modifica | modifica wikitesto]

  • Monarchia L'istituto monarchico è considerato un pilastro dell'unità nazionale.
  • Antiparlamentarismo Si considerano le rappresentanze politiche come causa dell'anarchia, divisione e declino economico.
  • Nazionalismo Si promuove la purezza culturale e si punta alla creazione di una nuova "civiltà ellenica".
  • Protezionismo Le politiche economiche del mercato-liberale del vecchio Stato sono considerate fallimentari.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b *Payne, Stanley G. 1995. A History of Fascism, 1914–45. University of Wisconsin Press. ISBN 0-299-14874-2
  2. ^ a b c d Gert Sørensen, Robert Mallett. International fascism, 1919-45. London, England, UK; Portland, Oregon, USA: Frank Cass Publishers, 2002. Pp. 159.
  3. ^ Attacco alla Grecia
  4. ^ Francesca Tacchi, Storia illustrata del fascismo, Giunti Editore, 2000, ISBN 9788809018433
  5. ^ *Payne, Stanley G. 1995. A History of Fascism, 1914–45 University of Wisconsin Press. ISBN 0-299-14874-2.
  6. ^ a b Lee, Stephen J. 2000. European Dictatorships, 1918-1945 Routledge; 2 edition (22 Jun 2000). ISBN 0415230462.
  7. ^ Peter Davies, Derek Lynch. The Routledge companion to fascism and the far right. London, England, UK; New York, New York, USA: Routledge, 2002. Pp. 276.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]