Metaplasmo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la sostanza intercellulare, vedi Metaplasma.

Il metaplasmo (dal verbo greco μεταπλάσσω, "trasformare") è un cambiamento nell'aspetto sonoro o grafico di una parola.

Retorica[modifica | modifica wikitesto]

In retorica può designare l'aggiunta (prostesi, epentesi, epitesi), la soppressione (aferesi, apocope, sincope) o la permutazione (metatesi) di elementi grafici o sonori. Viene talvolta usato come figura retorica per produrre o intensificare particolari effetti (quali l'allitterazione, la paronomasia, la rima, l'assonanza, eccetera).

Linguistica[modifica | modifica wikitesto]

In linguistica designa il mutamento di categoria morfologica di una parola nel passaggio da una lingua a un'altra. Per esempio, il mutamento dal verbo latino capĕre ("prendere", III coniugazione, tema in e breve) al verbo italiano capire (IV coniugazione, tema in i lunga), oppure il mutamento dal sostantivo latino laurum (nome femminile del IV gruppo) al sostantivo italiano lauro (nome maschile del II gruppo).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Linguistica