Mesosaurus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Mesosaurus
Mesosaurus BW.jpg
Ricostruzione del Mesosaurus.
Stato di conservazione
Status none EX.svg
Estinto
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Sauropsida
Ordine Mesosauria
Famiglia Mesosauridae
Genere Mesosaurus
Specie M. tenuidens

Il Mesosauro è un genere estinto di rettili anapsidi che vissero durante il Permiano. Era lungo un metro.

Il ritorno in acqua[modifica | modifica wikitesto]

Il Mesosaurus fu uno dei primi rettili che ritornarono a vivere in acqua da quando gli anfibi fecero la loro comparsa. Aveva in effetti numerose specializzazioni per la vita subacquea: zampe palmate, corpo idrodinamico e flessibile ed una lunga coda sostenuta da lembi di pelle che crescevano sui bordi. Come i comuni lamantini, aveva anche costole molto spesse

Cranio e dentatura[modifica | modifica wikitesto]

Questo strano rettile acquatico aveva un piccolo cranio, munito però di una lunga mascella. A differenza dei suoi parenti di terra, possedeva le narici vicino agli occhi, sicuramente per respirare anche se era immerso in acqua. Ma la cosa più impressionante che lo caratterizzava era una lunga fila di denti, troppo fini per mangiare pesci. Un'ipotesi molto probabile è che questo rettile acquatico si nutrisse di plancton, che filtrava appunto attraverso i suoi numerosissimi denti.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il Mesosaurus è un indizio importante circa lo spostamento dei continenti, perché i suoi resti sono stati trovati sia in Africa sia in America Meridionale. Dato che era un animale d'acqua dolce e non poteva pertanto nuotare nell'acqua salata, questi ritrovamenti non potevano non suggerire una antica contiguità dei due continenti in quella che ora chiamiamo Pangea

Lo scheletro di un Mesosaurus

.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

rettili Portale Rettili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rettili