Mesopropithecus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Mesopropithecus
Mesopropithecus globiceps skull 001.jpg
Stato di conservazione
Status none EX.svg
Estinto
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
(clade) Euarchonta
Ordine Primates
Sottordine Strepsirrhini
Infraordine Lemuriformes
Superfamiglia Lemuroidea
Famiglia Indriidae
Sottofamiglia Indriinae
Genere Mesopropithecus (Standing, 1905)

Mesopropithecus è un genere di lemuri estinti vissuti fino a circa 500 anni fa in Madagascar.

Possedeva arti anteriori più lunghi rispetto ai posteriori, che assieme ad altre caratteristiche anatomiche ne lasciano presupporre uno stile di vita arboricolo simile a quello dei bradipi, con alimentazione a base di foglie. Il cranio presentava invece costruzione molto simile a quella dei sifaka, coi quali questi animali sono imparentati ed ai quali somigliavano probabilmente molto, fatta eccezione per le dimensioni ed il peso, che doveva raggiungere i 10 kg.

L'estinzione di questi animali è stata probabilmente causata dalla colonizzazione dell'isola da parte degli uomini a partire dal 500 d.C., in seguito alla quale sono infatti scomparse numerose specie di proscimmie di grandi dimensioni (delle quali i Mesopropithecus erano quelle di minori dimensioni): probabilmente, alla caccia ed alla distruzione dell'habitat si sommarono anche dei cambiamenti climatici che ne causarono la scomparsa.

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Al genere sono ascritte tre specie, fino a pochi anni fa ascritte alla sottofamiglia dei Palaeopropithecinae:

  • Mesopropithecus dolichobrachion, scoperto all'inizio del Novecento.
  • Mesopropithecus globiceps, vissuto in Madagascar centrale.
  • Mesopropithecus pithecoides, di maggiori dimensioni, vissuto nella parte centro-occidentale dell'isola.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]