Mesoplodon bowdoini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Mesoplodonte di Bowdoin
Andrew's beaked whale size.svg
Mesoplodon bowdoini
Stato di conservazione
Status none DD.svg
Dati insufficienti
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Cetacea
Sottordine Odontoceti
Famiglia Ziphidae
Genere Mesoplodon
Specie M. bowdoini
Nomenclatura binomiale
Mesoplodon bowdoini
Andrews, 1908
Areale

Cetacea range map Andrews Beaked Whale.png

Il mesoplodonte di Bowdoin (Mesoplodon bowdoini) è un cetaceo odontoceto della famiglia Ziphiidae. È uno dei membri meno conosciuti di un genere poco conosciuto. Il nome specifico bowdoini gli è stato dato in riferimento a George S. Bowdoin, un donatore del Museo Americano di Storia Naturale. Questa specie è degna di nota per non essere mai stata osservata in natura prima del 2002.

Descrizione fisica[modifica | modifica sorgente]

Il corpo del mesoplodonte di Bowdoin è piuttosto robusto rispetto a quello di altri membri del genere. Il melone di questo zifide è piuttosto basso ed il rostro è breve e sottile. La mascella inferiore è caratteristica in quanto la sua parte centrale si protende verso l'alto ed i denti si estendono al di sopra del rostro (o "becco"). La testa inoltre presenta qualche volta una macchia chiara ai suoi lati, più saliente nei maschi. I maschi, dalla colorazione uniforme che va dal grigio scuro al nero, hanno sul dorso un segno a forma di "sella" tra lo sfiatatoio e la pinna dorsale. I maschi presentano anche le cicatrici tipiche di questo genere. Le femmine sono grigio ardesia con i fianchi e il ventre bianco-grigiastri. In entrambe i sessi sono presenti i segni dei morsi dello squalo cookie-cutter. Si crede che le femmine raggiungano al massimo i 4,9 metri e i maschi i 4,5 metri. Alla nascita si sostiene che i piccoli siano lunghi circa 2,2 metri.

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

Al largo della Nuova Zelanda la stagione dei parti avviene in primavera ed estate, ma oltre a questo ogni tipo di comportamento è completamente sconosciuto.

Popolazione e distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Questa specie vive nell'emisfero meridionale e quale sia il suo preciso areale è incerto. 35 esemplari spiaggiati sono stati registrati in Australia e in Nuova Zelanda, sull'isola Macquarie, sulle isole Falkland, in Galles e a Tristan da Cunha. Il loro areale sembrerebbe implicare una distribuzione circumpolare. Comunque, non ci sono ancora stati avvistamenti confermati a questo riguardo.

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

Questa specie non è mai stata cacciata e non esistono dati su catture occasionali nelle reti da pesca.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi