Mesembriomys macrurus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ratto dal dorso dorato
Mesembriomys macrurus.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
Ordine Rodentia
Sottordine Myomorpha
Superfamiglia Muroidea
Famiglia Muridae
Sottofamiglia Murinae
Genere Mesembriomys
Specie M.macrurus
Nomenclatura binomiale
Mesembriomys macrurus
Peters, 1876

Il ratto dal dorso dorato (Mesembriomys macrurus Peters, 1876) è un roditore della famiglia dei Muridi endemico dell'Australia[1][2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Roditore di grandi dimensioni, con la lunghezza della testa e del corpo tra 190 e 270 mm, la lunghezza della coda tra 290 e 350 mm, la lunghezza del piede tra 48 e 52 mm, la lunghezza delle orecchie tra 24 e 27 mm e un peso fino a 330 g.[3]

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Le parti superiori sono grigio-giallastro, con una larga banda rossiccia-dorata che si estende dal capo fino alla base della coda, mentre le parti inferiori sono biancastre. Le orecchie sono lunghe e nerastre. La coda è più lunga della testa e del corpo, il terzo basale è grigio, mentre il resto è bianco e termina con un ciuffo di peli.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

È una specie notturna e arboricola, sebbene passi parecchio tempo al suolo. Costruisce nidi all'interno di alberi cavi e tra la densa vegetazione, come gli alberi di Pandanus.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si nutre di fiori, frutta, insetti, germogli e foglie.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Si riproduce in gran parte dell'anno.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie è diffusa nelle aree costiere nella regione di Kimberley, Australia Occidentale e sulle isole di Carlia, Margaret, Hidden, Uwins e Wollaston. L'areale era in passato esteso a tutta l'Australia settentrionale. Nel Territorio del Nord l'ultima osservazione risale al 1969.

Vive nelle foreste pluviali tropicali, nelle savane dominate dall'Eucalipto, in aree con presenza di Pandanus e anche lungo le spiagge.

Stato di conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La IUCN Red List, considerato il vasto areale e sebbene in passato abbia sofferto di gravi declini della popolazione, classifica M.macrurus come specie a rischio minimo (LC).[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Burbidge, A. & Woinarski, J. 2008, Mesembriomys macrurus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.3, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Mesembriomys macrurus in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Menkhorst & Knight, 2001

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Peter Menkhorst & Frank Knight, A Field Guide to the Mammals of Australia, Oxford University Press, USA, 2001, ISBN 9780195508703.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi