Merlo (architettura)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Uso dei merli
Merlatura che circonda la Torre del Bramante.JPG

Il merlo è un elemento tipico dell'architettura militare medievale.

Si tratta di ciascuno dei rialzi in muratura eretti a intervalli regolari che coronano le mura perimetrali di castelli, torri difensive, palazzi, ecc. L'insieme dei merli viene detto merlatura.

La loro funzione principale era di "difesa passiva" proteggere cioè gli assediati dal lancio delle frecce e per contrattaccare garantendosi un certo riparo, fungevano anche da "difesa attiva" difatti potevano all'occorrenza essere scalzati precipitando sugli assedianti che tentavano la scalata alle mura o che si assiepavano dinnanzi alle porte.[senza fonte]

Nell'edilizia medievale si distinguono tradizionalmente i cosiddetti merli guelfi o ghibellini.

  • I merli guelfi hanno la sommità squadrata
  • I merli ghibellini hanno la sommità "a coda di rondine".

L'uso della merlatura nell'epoca delle armi da fuoco divenne puramente decorativo, ed ebbe un revival nell'Ottocento nel periodo romantico-neogotico.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

architettura Portale Architettura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di architettura