Meriones

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Meriones
Gerbil.jpg
Meriones unguiculatus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
Ordine Rodentia
Sottordine Myomorpha
Superfamiglia Muroidea
Famiglia Muridae
Sottofamiglia Gerbillinae
Genere Meriones
Illiger, 1811
Sinonimi

Idomeneus, Meraeus

Specie

Vedi testo

Meriones (Illiger, 1811) è un genere di roditori della famiglia dei Muridi comunemente noti come merioni.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Al genere Meriones appartengono roditori di piccole dimensioni, con lunghezza della testa e del corpo tra 90 e 200 mm, la lunghezza della coda tra 85 e 190 mm e un peso fino a 250 g.[2]

Caratteristiche craniche e dentarie[modifica | modifica wikitesto]

Il cranio presenta delle creste sopra-orbitali ben sviluppate. Sono presenti 2 paia di fori palatali, dei quali i 2 posteriori sono relativamente corti. La bolla timpanica varia all'interno del genere da relativamente piccola a notevolmente rigonfia. Gli incisivi superiori sono attraversati da un solco longitudinale. I denti masticatori sono ipsodonti, ovvero con una corona alta e privi di cuspidi.

Sono caratterizzati dalla seguente formula dentaria:

3 0 0 1 1 0 0 3
3 0 0 1 1 0 0 3
Totale: 16
1.Incisivi; 2.Canini; 3.Premolari; 4.Molari;

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Il corpo è simile a quello di un piccolo topo con una testa robusta e le orecchie relativamente grandi e rotonde. La pelliccia è generalmente molto soffice eccetto che in M.rex e M.hurrianae dove è corta e ruvida. I piedi sono lunghi e stretti, con le dita di proporzioni normali. La pianta dei piedi è normalmente ricoperta di peli, sebbene in alcune specie il tallone ne sia privo. Nel sottogenere Parameriones invece la pianta è praticamente nuda. La coda può variare in lunghezza, è ricoperta densamente di peli e solitamente termina con un ciuffo.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questo genere è diffuso nelle zone desertiche e semi-desertiche dell'Africa settentrionale, orientale e dell'Asia fino alla Cina centro-settentrionale.

Il merione mongolo è divenuto un popolare animale da compagnia.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Il genere comprende 17 specie[1]:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Meriones in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  2. ^ Novak, 1999

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ronald M. Novak, Walker's Mammals of the World, 6th edition, Johns Hopkins University Press, 1999. ISBN 9780801857898

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi