Mercury (linguaggio)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Linguaggio di programmazione}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.

Mercury è un linguaggio di programmazione funzionale basato sul Prolog ma progettato per essere più utile in applicazioni reali (al di fuori dell'ambito accademico). È stato sviluppato all'Università di Melbourne sotto la supervisione di Zoltan Somogyi.

Mercury è un linguaggio compilato, anziché interpretato come la maggior parte dei linguaggi funzionali. Inoltre, possiede un forte type-checking che, unito alle capacità di astrazione tipiche dei linguaggi funzionali, permette, stando agli autori, di scrivere programmi più rapidamente che con altri linguaggi più comuni. Infine, la struttura modulare di Mercury permette di separare i programmi in moduli auto-contenuti, un problema in molti linguaggi funzionali meno recenti.

Esempio (Hello, world!)[modifica | modifica sorgente]

(di Ralph Becket, Università di Melbourne):

:- module hello_world.
:- interface.
:- import_module io.
:- pred main(io__state, io__state).
:- mode main(di, uo) is det.
:- implementation.
main -->
        io__write_string("Hello, World!\n").

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]