Mercedes Ambrus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mercedes Ambrus
Mercedes Ambrus
Dati biografici
Nome Mercedes Ambrus
Data di nascita 13 maggio 1973 (1973-05-13) (40 anni)
Luogo di nascita Budapest
Ungheria Ungheria
Dati fisici
Altezza 173 cm
Etnia caucasica
Occhi azzurri
Capelli biondi
Seno naturale no
Misure 94-58-89
 

Mercedes Ambrus (Budapest, 13 maggio 1973) è una modella ungherese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Inizia giovanissima come indossatrice e modella per grandi firme italiane, come Fiorucci,[1] e per riviste di rilevanza internazionale come People.

Conosce nel 1989 Riccardo Schicchi, uno dei principali scopritori di talenti nel campo dell'hard che la introduce nella sua agenzia Diva Futura. A differenza del resto dello staff comunque, Ambrus si è distinta per aver scelto la strada dell'erotismo soft, offrendo al pubblico l'immagine della pornostar "casta" che ha mantenuto negli anni anche nei film di cui è stata protagonista, recitando in sole scene softcore. È anche nota per aver rifiutato il ruolo di "Tenera è la carne" del regista Tinto Brass, nel timore che il personaggio che andava ad interpretare potesse pregiudicare il suo look etereo e inarrivabile.[2]

Negli anni è stata diverse volte la ragazza di copertina delle edizioni straniere di Playboy: nell'aprile 1992[3] e nel marzo 2001 per l'edizione ungherese[4], mentre nel dicembre 1993 è comparsa nella copertina dell'edizione australiana[5]. Nel maggio 2003 è comparsa sulla copertina della rivista italiana Excelsior[6].

Nel 1999 ha partecipato alla miniserie televisiva Anni '60 diretta da Carlo Vanzina, in una parte minore ma che le ha comunque dato una certa riconoscibilità.

È apparsa in numerosi calendari a partire dal 2000, quasi tutti prodotti da Schicchi e dalla sua struttura.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

  • Mercedes per Tutti
  • Scandalosa
  • Bella e Impossibile (2004)
  • Sempre più Mercedes
  • Un angelo chiamato Mercedes (2007)
  • Mercedes e le sue amiche
  • Mercedes più che mai

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Moda: pornodiva stilista e modella per Fiorucci, AdnAgenzia, 24 marzo 1993. URL consultato il 9 agosto 2013.
  2. ^ Brass troppo osè, la stellina sexy dice no, Corriere della Sera, 26 agosto 1992. URL consultato il 9 agosto 2013.
  3. ^ Copertine del 1992 dell'edizione ungherese di Playboy, dal sito pbcovers.com
  4. ^ Copertine del 2001 dell'edizione ungherese di Playboy, dal sito pbcovers.com
  5. ^ Copertine del 1993 dell'edizione australiana di Playboy, dal sito pbcovers.com
  6. ^ Pagina sulle copertine di Mercedes Ambrus, da IMDb

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]