Mercato del petrolio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

I due mercati principali per lo scambio di petrolio sono il NYMEX di New York e l'IntercontinentalExchange di Atlanta. Attualmente entrambi sono di proprietà statunitense. In precedenza il Brent era quotato all'International Petroleum Exchange di Londra (IPE). Su questi due mercati sono quotati rispettivamente contratti (l'unità di scambio è costituita da lotti indivisibili di 1000 barili) per petrolio di qualità WTI (West Texas Intermediate) e Brent Blend per consegna immediata (spot) o futures rispettivamente a Cushing (Oklahoma, USA) e Sullom Voe (Gran Bretagna). In entrambi, il prezzo del petrolio e la quotazione avvengono in dollari. I contratti di scambio di questi due petroli in realtà agiscono solo come benchmark (oil marker) per la totalità delle altre transazioni. In realtà, le transazioni di petrolio WTI e Brent Blend costituiscono solo una piccola parte del totale degli scambi, ma i prezzi di questi scambi sono utilizzati come prezzo di riferimento per gli altri. Il Brent Blend è costituito da un paniere di 15 petroli estratti nel Mar del Nord. In passato si utilizzava il petrolio estratto da un solo campo petrolifero (Blend appunto). Verso la fine degli anni 90, il numero di transazioni riguardante questo petrolio era diventato insufficiente per garantire che gli scambi di petrolio Brent fossero rappresentativi del prezzo di scambio e dunque si è deciso di utilizzare un numero più ampio di transazioni e dunque di includere gli scambi riguardanti altri grezzi petroliferi.

Il WTI è utilizzato principalmente per quotare petroli prodotti in Nord e Sud America; il Brent Blend è utilizzato per quelli prodotti in Europa (inclusa la Russia), Africa e Medio Oriente. Più del 60% delle transazioni sono fatte utilizzando come benchmark il Brent Blend. Altri benchmark esistono (come il Dubai, Tapis e Isthmus) ma sono largamente meno utilizzati che il WTI ed il Brent Blend.

Nella pratica commerciale, ogni petrolio è quotato rispetto al benchmark di riferimento più una differenza (detta premium), che può essere negativa o positiva. La differenza esistente tra il petrolio in questione ed il benchmark di riferimento è funzione essenzialmente della qualità. Petroli più leggeri o con un contenuto in zolfo minore del loro benchmark di riferimento saranno scambiati con un premium positivo; l'inverso se sono più pesanti o hanno un contenuto in zolfo più elevato.

Il Brent ha toccato il suo minimo storico il 10 dicembre 1998 quando fu quotato a 9,55 $ al barile[1][2]. Il massimo storico è dell'11 luglio 2008 quando le quotazioni registrarono i 147,25 $ al barile[3]. Da allora il corso ha raggiunto un minimo di circa 40 $ nel 2009 per ritornare nel 2011 solidamente al di sopra dei 90 $.

Andamento del prezzo del petrolio (in dollari al barile) dal 1861 al 2007.

Principali paesi produttori[modifica | modifica wikitesto]

Paesi produttori di petrolio.

Qui di seguito vengono elencati i primi 20 paesi produttori di petrolio nel mondo nell'anno 2011[4]:

Paese Milioni di barili (bbl)  % sul totale
1 Arabia Saudita Arabia Saudita 4.073 13,2%
2 Russia Russia 3.752 12,8%
3 Stati Uniti Stati Uniti 2.861 8,8%
4 Iran Iran 1.577 5,2%
5 Cina Cina 1.492 5,1%
6 Canada Canada 1.285 4,3%
7 Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti 1.212 3,8%
8 Messico Messico 1.072 3,6%
9 Kuwait Kuwait 1.045 3,5%
10 Iraq Iraq 1.021 3,4%
11 Venezuela Venezuela 993 3,5%
12 Nigeria Nigeria 896 2,9%
13 Brasile Brasile 800 2,9%
14 Norvegia Norvegia 744 2,3%
15 Kazakistan Kazakistan 672 2,2%
16 Angola Angola 637 2,1%
17 Algeria Algeria 631 1,9%
18 Qatar Qatar 628 1,8%
19 Regno Unito Regno Unito 401 1,3%
20 Indonesia Indonesia 344 1,1%
  Resto del mondo 4.620 15,8%
Totale 30.505 100%
49 Italia 40,2 0,1%

Fonte: BP Statistical Review of World Energy - June 2012
Sono inclusi i volumi di petrolio estratti da sabbie bituminose e scisti bituminosi oltre che ai liquidi separati dal gas naturale (“Natural Gas Liquids - NGL”). Sono esclusi i carburanti (liquid fuels) prodotti da altre fonti (es. carbone).

Principali paesi consumatori[modifica | modifica wikitesto]

Consumo di petrolio nel mondo indicato in barili di petrolio pro capite giornalieri.

Qui di seguito vengono elencati i primi 20 paesi consumatori di petrolio nel mondo nell'anno 2011:

Paese Milioni di barili (bbl)  % sul totale
1 Stati Uniti Stati Uniti 6875 20,5%
2 Cina Cina 3562 11,4%
3 Giappone Giappone 1612 5,0%
4 India India 1267 4,0%
5 Russia Russia 1080 3,4%
6 Arabia Saudita Arabia Saudita 1042 3,1%
7 Brasile Brasile 968 3,0%
8 Corea del Sud Corea del Sud 875 2,7%
9 Germania Germania 862 2,6%
10 Canada Canada 837 2,5%
11 Messico Messico 740 2,2%
12 Iran Iran 666 2,0%
13 Paesi Bassi Paesi Bassi 632 2,0%
14 Francia Francia 629 2,0%
15 Regno Unito Regno Unito 563 1,8%
16 Italia Italia 542 1,8%
17 Indonesia Indonesia 522 1,7%
18 Spagna Spagna 508 1,7%
19 Singapore Singapore 435 1,2%
20 Thailandia Thailandia 394 1,2%
  Resto del mondo 6985 24,0%
Totale 32132 100%

Fonte: BP Statistical Review of World Energy - June 2012

Principali paesi esportatori[modifica | modifica wikitesto]

Questa fonte è una statistica realizzata dalle Nazioni Unite in riferimento agli anni riportati sotto nella tabella (2009/10/11/12).

Paese Esportazione (barili al giorno) Anno
Arabia Saudita Arabia Saudita 7,635,000 2009
Russia Russia 5,010,000 2010
Iran Iran 2,523,000 2009
Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti 2,395,000 2009
Norvegia Norvegia 2,184,000 2009
Iraq Iraq 2,170,000 2011
Kuwait Kuwait 2,127,000 2009
Nigeria Nigeria 2,102,000 2009
Canada Canada 1,929,000 2009
Stati Uniti Stati Uniti 1,920,000 2009
Venezuela Venezuela 1,871,000 2009
Paesi Bassi Paesi Bassi 1,871,000 2009
Angola Angola 1,851,000 2009
Algeria Algeria 1,694,000 2009
Libia Libia 1,580,000 2010
Messico Messico 1,511,000 2009
Kazakistan Kazakistan 1,390,000 2011
Singapore Singapore 1,374,000 2009
Regno Unito Gran Bretagna 1,311,000 2009
Corea del Sud Corea del Sud 1,100,000 2012
Qatar Qatar 1,038,000 2009
India India 825,600 2009
Brasile Brasile 801,200 2012
Azerbaigian Azerbaigian 651,700 2009
Malesia Malesia 644,900 2009
Oman Oman 592,300 2009
Italia Italia 529,100 2009
Cina Cina 506,500 2010
Francia Francia 487,200 2010
Germania Germania 470,200 2010
Indonesia Indonesia 404,100 2010
Colombia Colombia 400,700 2010
Guinea Equatoriale Kuwait 395,000 2010
Sudan Sudan 383,900 2010
Giappone Giappone 366,800 2010
Belgio Belgio 353,000 2009
Ecuador Ecuador 333,400 2011
Australia Australia 312,600 2009
Bielorussia Bielorussia 310,500 2009
Taiwan Taiwan 303,000 2010
Thailandia Thailandia 269,100 2009
Siria Siria 263,000 2009
Danimarca Danimarca 249,600 2010
Svezia Svezia 243,200 2009
Trinidad e Tobago Trinidad e Tobago 242,600 2009
Spagna Spagna 240,700 2009
Bahrein Bahrein 239,900 2009
Argentina Argentina 238,100 2009
Gabon Gabon 213,500 2009
Congo 211,800 2009
Vietnam Vietnam 210,500 2011
Yemen Yemen 207,700 2009
Grecia Grecia 181,600 2009
Egitto Egitto 163,000 2009
Brunei Brunei 153,000 2009
Finlandia Finlandia 133,600 2009
Ciad Ciad 115,000 2009
Ucraina Ucraina 114,000 2009
Camerun Camerun 101,300 2009
Turkmenistan Turkmenistan 97,430 2009
Tunisia Tunisia 91,200 2009
Israele Israele 86,010 2009
Timor Est Timor Est 86,000 2009
Slovacchia Slovacchia 78,940 2009
Lituania Lituania 76,510 2009
Bulgaria Bulgaria 75,840 2009
Romania Romania 74,080 2010
Perù Perù 73,280 2009
Costa d'Avorio Costa d'Avorio 70,800 2009
Turchia Turchia 68,450 2009
Filippine Filippine 60,460 2009
Sudafrica Sudafrica 54,930 2009
Cile Cile 52,390 2009
Polonia Polonia 50,400 2009
Portogallo Portogallo 49,650 2009
Nuova Zelanda Nuova Zelanda 47,200 2009
Austria Austria 46,020 2009
Bahamas Bahamas 41,610 2010
Croazia Croazia 36,080 2010
Pakistan Pakistan 29,840 2009
Rep. Ceca Repubblica Ceca 25,480 2009
Marocco Marocco 25,090 2009
Irlanda Irlanda 21,590 2010
Porto Rico Porto Rico 19,230 2010
Hong Kong Hong Kong 18,750 2011
Guatemala Guatemala 15,300 2009
ex Zaire 11,090 2009
Serbia Serbia 11,000 2011
Benin Benin 10,840 2009
Mauritania Mauritania 10,000 2009
Svizzera Svizzera 9,851 2009
Slovenia Slovenia 8,958 2009
Macedonia Macedonia 8,594 2010
Kenya Kenya 8,061 2009
Papua Nuova Guinea Papua Nuova Guinea 8,029 2009
Cuba Cuba 6,882 2009
Mongolia Mongolia 5,834 2010
Ghana Ghana 5,752 2009
Bolivia Bolivia 5,621 2010
Lettonia Lettonia 5,160 2010
Honduras Honduras 5,114 2009
Senegal Senegal 4,550 2009
Suriname Suriname 3,058 2009
Bangladesh Bangladesh 2,770 2009
El Salvador El Salvador 2,315 2010
Costa Rica Costa Rica 2,087 2009
Uzbekistan Uzbekistan 2,078 2009
Kirghizistan Kirghizistan 2,042 2009
Figi Figi 1,857 2009
Uruguay Uruguay 1,395 2011
Islanda Islanda 1,209 2009
Somalia Somalia 1,109 2009
Groenlandia Groenlandia 1,050 2009
Georgia Georgia 1,008 2011
Albania Albania 1,004 2009
Nicaragua Nicaragua 742 2009
Moldavia Moldavia 741 2009
Lussemburgo Lussemburgo 686 2009
Nuova Caledonia Nuova Caledonia 648 2009
Sierra Leone Sierra Leone 500 2009
Tagikistan Tagikistan 405 2009
Zambia Zambia 360 2009
Bosnia ed Erzegovina Bosnia-Erzegovina 96 2009
Gambia Gambia 42 2009
Liberia Liberia 23 2009
Gibuti Gibuti 19 2009

Principali paesi importatori[modifica | modifica wikitesto]

La statistica è stata realizzata dalle Nazioni Unite in riferimento agli anni (2009/10/11/12).

Paese Petrolio - importazioni (barili/giorno) Anno
Stati Uniti 10.270.000 2009
Cina 5.080.000 2011
Giappone 4.394.000 2009
India 3.060.000 2009
Germania 2.671.000 2009
Paesi Bassi 2.577.000 2009
Corea del Sud 2.500.000 2011
Francia 2.220.000 2009
Singapore 2.052.000 2009
Italia 1.800.000 2009
Spagna 1.584.000 2009
Gran Bretagna 1.450.000 2009
Canada 1.088.000 2009
Belgio 1.007.000 2009
Taiwan 876.300 2010
Thailandia 807.100 2009
Indonesia 767.400 2009
Australia 731.400 2009
Turchia 581.000 2009
Svezia 546.500 2009
Polonia 531.300 2009
Sudafrica 521.400 2009
Grecia 496.600 2009
Messico 496.000 2009
Bielorussia 471.400 2009
Hong Kong 375.000 2011
Malesia 355.300 2009
Pakistan 346.400 2009
Filippine 338.400 2012
Finlandia 318.100 2009
Cile 305.100 2009
Ucraina 301.900 2009
Iran 297.100 2009
Portogallo 294.600 2009
Israele 282.200 2009
Austria 282.200 2009
Svizzera 272.700 2009
Brasile 255.800 2012
Emirati Arabi Uniti 235.300 2009
Iraq 231.200 2009
Vietnam 227.000 2011
Marocco 221.000 2009
Bahrein 213.000 2009
Repubblica Ceca 208.800 2009
Bulgaria 201.400 2009
Nigeria 187.700 2009
Lituania 183.100 2009
Danimarca 177.700 2010
Egitto 177.200 2009
Ungheria 171.600 2010
Irlanda 166.000 2010
Portorico 164.000 2009
Romania 163.000 2010
Slovacchia 139.200 2009
Nuova Zelanda 138.000 2009
Norvegia 118.200 2009
Giordania 111.700 2009
Cuba 109.500 2009
Repubblica Dominicana 107.300 2009
Ecuador 102.500 2011
Trinidad e Tobago 95.240 2009
Kazakistan 94.430 2011
Giamaica 90.520 2009
Perù 88.080 2010
Costa d'Avorio 85.190 2009
Sri Lanka 84.730 2009
Arabia Saudita 83.150 2009
Kenya 80.160 2009
Libano 78.760 2009
Guatemala 78.550 2009
Tunisia 78.460 2009
Panama 77.910 2009
Bangladesh 77.340 2010
Bahamas 70.990 2009
Ghana 68.830 2009
Croazia 67.660 2010
Yemen 64.610 2009
Slovenia 60.270 2009
Siria 55.280 2009
Honduras 53.630 2009
Lussemburgo 51.930 2009
Uruguay 47.260 2011
Armenia 46.680 2009
Camerun 46.490 2009
El Salvador 45.060 2010
Costa Rica 44.110 2009
Russia 42.750 2009
Tagikistan 39.400 2009
Bosnia-Erzegovina 38.890 2009
Angola 38.280 2009
Senegal 36.290 2009
Lettonia 33.370 2010
Etiopia 33.480 2009
Benin 33.410 2009
Cambogia 33.200 2009
Nicaragua 30.290 2009
Tanzania 30.040 2009
Estonia 28.520 2009
Oman 27.970 2009
Serbia 27.330 2011
Paraguay 23.810 2009
Albania 22.880 2009
Macedonia 21.530 2009
Maurizius 20.750 2009
Namibia 19.890 2009
Myanmar 19.700 2009
Argentina 19.380 2009
Figi 18.850 2009
Georgia 18.500 2011
Malta 18.420 2009
Algeria 18.180 2009
Mauritania 17.750 2009
Zambia 17.570 2009
Bolivia 17.330 2010
Madagascar 16.390 2009
Kirghizistan 15.940 2009
Togo 15.900 2009
Corea del Nord 15.810 2009
Mongolia 15.730 2010
Botswana 15.590 2009
Islanda 15.530 2009
Macao 15.400 2009
Papua Nuova Guinea 14.770 2009
Moldavia 14.730 2009
Mozambico 14.540 2009
Nuova Caledonia 14.330 2009
Uganda 13.770 2009
Nepal 13.740 2009
Haiti 13.480 2009
Zimbabwe 13.140 2009
Congo (ex Zaire) 13.100 2009
Sudan 11.820 2009
Gibuti 11.230 2009
Guyana 10.480 2009
Uzbekistan 9.013 2009
Barbados 8.684 2009
Burkina Faso 8.560 2009
Guinea 8.559 2009
Belize 7.326 2009
Malawi 7.124 2009
Seicelle 6.203 2009
Colombia 6.045 2009
Suriname 5.668 2009
Niger 5.443 2009
Ruanda 5.105 2009
Sierra Leone 4.945 2009
Gabon 4.822 2009
Liberia 4.552 2009
Antigua e Barbuda 4.548 2009
Afghanistan 4.512 2009
Mali 4.507 2009
Swaziland 4.464 2009
Groenlandia 4.330 2009
Qatar 4.108 2009
Eritrea 3.864 2009
Somalia 3.827 2009
Isole Cayman 3.700 2009
Montenegro 3.149 2009
Congo 2.832 2009
Gambia 2.807 2009
Saint Lucia 2.692 2009
Guinea Bissau 2.565 2009
Burundi 2.450 2009
Repubblica Centrafricana 2,418 2009
Capo Verde 2.336 2009
Laos 1.918 2010
Grenada 1.913 2009
Ciad 1.837 2009
Sahara occidentale 1.802 2009
Guinea Equatoriale 1.729 2009
Saint Christopher e Nevis 1.699 2009
Lesotho 1.690 2009
Bhutan 1.549 2009
Isole Salomone 1.485 2009
Azerbaigian 1.439 2009
Saint Vincent e Grenadine 1.252 2009
Tonga 1.202 2009
Samoa 1.125 2009
Nauru 1.044 2009
Comore 967 2009
São Tomé e Príncipe 889 2009
Dominica 859 2009
Vanuatu 761 2009
Libia 575 2009
Isole Falkland 313 2009
Kiribati 284 2009
Brunei 138 2009
Kuwait 0 2009
Turkmenistan 0 2009
Venezuela 0 2009

Lista di alcune compagnie petrolifere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 10 anni fa il petrolio sotto i 10 dollari
  2. ^ Cala d 5 mila miliardi la bolletta petrolifera
  3. ^ Petrolio sopra 147 dollari, Borse a picco
  4. ^ Fonte: BP Statistical Review of World Energy - June 2012.
economia Portale Economia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di economia