Mercato centrale (Budapest)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vista frontale del Mercato Centrale
Interno del Mercato Centrale

Il Mercato centrale (in ungherese Nagycsarnok) è il più grande e il più antico mercato coperto di Budapest. L'idea di costruire un grande mercato coperto fu del primo sindaco di Budapest, Karl Kamermayer, del quale è stato il più grande investimento.

Il mercato si trova sul lato di Pest, alla fine della famosa via dello shopping Váci utca in corrispondenza del Ponte della Libertà, ed è stato progettato e costruito da Samu Pecz intorno al 1897.

Il cancello d'ingresso del mercato è d'ispirazione neogotica e un elemento architettonico distintivo è il tetto, che è stato restaurato con colorate piastrelle Zsolnay provenienti da Pécs. Durante le guerre mondiali il mercato è stato completamente danneggiato e quindi chiuso per alcuni anni finché il restauro degli anni 1990 lo ha riportato al suo antico splendore, così che oggi è una delle più popolari attrazioni turistiche della città.

Il mercato offre una grande varietà di bancarelle su tre piani. La maggior parte delle bancarelle al pianterreno offre carni, dolci, caramelle, caviale, spezie come la paprika e vini come il Tokaji. Il secondo piano ospita soprattutto ristoranti, negozi di souvenir e uno stand che serve i lángos fritti. Al piano interrato vi è un supermercato e un mercato del pesce.

Il mercato è chiuso la domenica.