Mephitis macroura

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Moffetta dal cappuccio
Skunkhooded.jpg
Mephitis macroura
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Carnivora
Famiglia Mephitidae
Genere Mephitis
Specie M. macroura
Nomenclatura binomiale
Mephitis macroura
Lichtenstein, 1832

La moffetta dal cappuccio (Mephitis macroura) è simile alla moffetta striata, ma si può distinguere da quest'ultima per la coda più lunga e per il mantello più denso e soffice. Un ciuffo di peli bianchi intorno al collo dà a quest'animale il nome comune. I peli del dorso sono quasi tutti bianchi, mentre quelli del ventre sono neri; esiste, tuttavia, una vasta gamma di varianti di questi due colori. In un tipo, ad esempio, il dorso è completamente bianco, mentre in un altro il dorso, nero, è attraversato da due strisce longitudinali bianche.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La patria principale di questo animale è il Messico, ma si può trovare anche in America Centrale e negli Stati Uniti sud-occidentali. Vive nelle praterie, negli altopiani desertici e ai piedi dei monti, ma evita zone più elevate. Tende a vivere nei pressi dell'acqua ed è facile rinvenirla lungo il corso dei fiumi.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Questa moffetta si nutre soprattutto di vegetali, specialmente opunzie, ma anche di insetti e piccoli roditori. Trascorre il giorno all'interno della tana o in un nido ricoperto dalla vegetazione ed è attiva solo di notte. Si riproduce alla fine dell'inverno; le femmine possono partorire fino a tre piccoli.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Mephitis macroura in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi