Mensola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Mensola (disambigua).
Mensola della cattedrale ritrovata a Troyes

In architettura, una mensola è un elemento orizzontale che sporge rispetto ad una superficie verticale, ad esempio una parete, con la funzione di sorreggere carichi aggettanti.

Nell'arredamento, una mensola è un ripiano a sbalzo, appoggiato solitamente su sostegni comunemente detti reggimensola.

La mensola nell'architettura[modifica | modifica sorgente]

Come elemento architettonico negli edifici, la mensola può sorreggere altri elementi come archi, balconi, colonne o altro. In genere, la mensola viene integrata direttamente nel muro durante la sua costruzione, anche se in casi più rari è possibile che venga fissata in seguito.

Benché fossero già conosciute forme più arcaiche di mensola nel periodo Neolitico, tracce più consistenti le ritroviamo a partire dall'antichità classica, affermandosi soprattutto dal Medioevo in poi.

Nell'architettura militare storica, si usava una sorta di mensole; erano adibite al sostegno della merlatura e, contemporaneamente, alla realizzazione delle caditoie; questi elementi si chiamano propriamente beccatelli.

Nel periodo rinascimentale, la mensola inizia ad essere decorata da volute.

Immagini[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Nicolaus Pevsner, John Fleming, Hugh Honour, Dizionario di architettura, Torino, Einaudi, 1992 ISBN 88-06-13069-2

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

architettura Portale Architettura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di architettura