Memories of Machines

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Template-info.svg

I Memories of Machines sono una band italo/inglese formata dal cantante, compositore e chitarrista Tim Bowness (No-Man, Henry Fool) e Giancarlo Erra (Nosound) nel mese di aprile 2006.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il sodalizio nasce come progetto compiuto a seguito delle prime collaborazioni del cantante dei No-Man Tim Bowness con i Nosound di Giancarlo Erra durante la metà degli anni 2000. Tutto inizia con una canzone intitolata Someone Starts to Fade Away che alla fine è apparsa sull'album Lightdark dei Nosound. La seconda canzone, Change Me Once Again, emersa dalle sessioni delle prove di Bowness come guest vocalist con i Nosound a Roma nel 2006, ha spinto Bowness ed Erra ad intraprendere una collaborazione per un intero album. Ulteriori registrazioni sono seguite parallelamente con il lavoro di Erra per Lightdark e di Bowness per l'album dei No-Man Schoolyard Ghosts. Diverse canzoni originariamente proposte per Schoolyard Ghosts invece sono state registrate da Memories of Machines (un brano in particolare, Beautiful Songs You Should Know, è stata anche registrata e pubblicata da entrambe le band in due versioni diverse).

Altri musicisti hanno contribuito alle session man mano che il progetto si evolveva, compresi tutti i membri di Nosound nonché tutti i membri della progressive rock band Henry Fool di Bowness (molti dei quali hanno anche suonato coi No-Man dal vivo). Tra gli altri collaboratori, Steven Wilson, Julianne Regan, Jim Matheos e Peter Hammill (quest'ultimo ha contribuito su alcune parti di chitarra, piuttosto che sulle parti vocali, per la quali era stato contattato). Robert Fripp (il chitarrista e leader dei King Crimson) ha fornito il suo apporto registrando alcuni Soundscapes ambient, che Bowness ed Erra hanno poi successivamente utilizzato come basi per la canzone Lost and Found in the Digital World. Nell'aprile 2011 i Memories of Machines hanno pubblicato il loro album di debutto, Warm Winter. L'album è stato registrato nel corso dei quattro anni precedenti con l'etichetta Mascot Records.

Musicisti e collaboratori[modifica | modifica sorgente]

Memories of Machines[modifica | modifica sorgente]

Tim Bowness – voce, chitarra su "Schoolyard Ghosts" Giancarlo Erra – chitarra, tastiere, recording, engineering

Musicisti/collaboratori[modifica | modifica sorgente]

Steven Wilson – chitarre e tastiere su "Lucky You, Lucky Me", registrazioni aggiuntive, engineering, mixing
Gabriele Savini - chitarra acustica su "Change Me Once Again"
Jim Matheos - guitar atmospherics su "Something in Our Lives"
Robert Fripp - guitar Soundscapes su "Lost and Found in the Digital World"
Michael Bearpark – chitarra dosata col volume su "Schoolyard Ghosts"
Peter Hammill – chitarre su "At the Centre Of It All"
Alessandro Luci - basso su "Before We Fall", "Warm Winter" e "Change Me Once Again"
Peter Chilvers – basso su "Schoolyard Ghosts"
Colin Edwin – contrabbasso su "At the Centre Of It All"
Paolo Martelacci - tastiere su "Before We Fall" & "Change Me Once Again"
Stephen Bennett – piano elettrico e assolo di sintetizzatore su "Schoolyard Ghosts", registrazioni aggiuntive ed engineering
Huxflux Nettermalm - batteria su "Before We Fall" e "Warm Winter"
Gigi Zito - batteria su "Change Me Once Again"
Andrew Booker - batteria su "Schoolyard Ghosts"
Aleksei Saks - tromba su "Lost and Found in the Digital World"
Myke Clifford - sassofono su "Schoolyard Ghosts"
Marianne de Chastelaine - violoncello su "Beautiful Songs You Should Know" e "At the Centre Of It All"
Julianne Regan - cori su "Before We Fall" & "Change Me Once Again"

Discografia[modifica | modifica sorgente]

  • Warm Winter