Melting in the Dark

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Melting in the Dark
Artista Steve Wynn
Tipo album Studio
Pubblicazione 30 luglio 1996
Durata 44'32
Dischi 1
Tracce 12
Genere Alternative rock
Neopsichedelia
Rock
Pop
Etichetta Zero Hour Records
Produttore Steve Wynn
Steve Wynn - cronologia
Album precedente
(1994)
Album successivo
(1997)

Melting in the Dark è il quarto album in studio da solista di Steve Wynn, che per l'occasione si è avvalso della collaborazione del gruppo indie rock statunitense dei Come[1].

Che si tratti di un album diverso rispetto al folk precedente Fluorescent si capisce già dall'opener Why, caratterizzata da chitarre aggressive, psichedelia e voce filtrata, dal mid-tempo di Shelley's Blues, Pt. 2 e il power pop di What We Call Love.

La ballata Drizzle seguita dal rock orecchiabile di The Angels e Epilogue portano alla velvettiana Silence Is Your Only Friend.

L'influenza dei Come è forte in Stare It Down così come nella title track, mentre Smooth è un pezzo di garage rock. Da segnalare anche la desolante For All I Care, l'opprimente Down e la masochista The Way You Punish Me.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. Why 2:48
  2. Shelley's Blues, Pt. 2 3:26
  3. What We Call Love 3:21
  4. Drizzle 2:49
  5. The Angels 2:53
  6. Epilogue 4:53
  7. Silence Is Your Only Friend 2:27
  8. Stare It Down 2:21
  9. Smooth 2:29
  10. For All I Care 2:58
  11. The Way You Punish Me 4:41
  12. Down 4:01
  13. Melting in the Dark 5:27

Musicisti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Melting in the Dark - Steve Wynn | AllMusic