Melanocorypha calandra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Calandra
Bereşe.jpg
Melanocorypha calandra
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Passeriformes
Famiglia Alaudidae
Genere Melanocorypha
Specie M. calandra
Nomenclatura binomiale
Melanocorypha calandra
(Linnaeus, 1766)

La calandra (Melanocorypha calandra (Linnaeus, 1766)) è un uccello della famiglia degli Alaudidi.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La calandra è un alaudide dalla corporatura massiccia dalla lunghezza che oscilla tra i 17–20 cm.[senza fonte]

Ha un becco massiccio e giallognolo e una caratteristica larga macchia nera ai lati del collo (quest'ultima variabile in dimensione e forma). Parti superiori grigio-brune striate di nero e parti inferiori chiare. La pagina inferiore delle ali è nera bordata di bianco.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Voce[modifica | modifica wikitesto]

La calandra ha la straordinaria capacità di imitare innumerevoli versi, come del resto sanno fare diversi alaudidi. Solitamente canta elevandosi alta nel cielo e sfarfallando le ali.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si nutre in prevalenza di granaglie.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Melanocorypha calandra

Nidifica per terra come tutti gli alaudidi.I pulcini escono dal nido prima ancora di saper volare e necessitano delle cure dei genitori per ancora qualche giorno.

Stormo di calandre in migrazione

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

È diffusa in quasi tutta Europa, Asia, ed Africa del Nord; in Italia nidifica nel meridione, con prevalenza della penisola salentina, Sicilia, e Sardegna.[senza fonte]

I suoi habitat preferenziali sono gli spazi aperti, come pascoli, campi coltivati, e praterie.

Sistematica[modifica | modifica wikitesto]

Sono note 4 sottospecie:[2]

  • Melanocorypha calandra calandra
  • Melanocorypha calandra hebraica
  • Melanocorypha calandra psammochroa
  • Melanocorypha calandra gaza

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Melanocorypha calandra in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.3, IUCN, 2014.
  2. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Alaudidae in IOC World Bird Names (ver 4.4), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 7 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli