Mel Sheppard

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mel Sheppard
1912 Athletics men's 800 metre final3.JPG
Sheppard chiude alle spalle del vincitore nella finale degli 800 m alle Olimpiadi di Stoccolma 1912.
Dati biografici
Nome Melvin Whinfield Sheppard
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 177 cm
Peso 67 kg
Atletica leggera Atletica leggera
Dati agonistici
Specialità Mezzofondo
Record
800 m 1'52"0
1.500 m 4'01"2
Carriera
Nazionale
1908-1912 Stati Uniti Stati Uniti
Palmarès
Giochi olimpici 4 1 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 7 luglio 2010

Melvin Whinfield "Mel" Sheppard (Almonesson Lake, 5 settembre 1883New York, 4 gennaio 1942) è stato un atleta statunitense, vincitore di quattro titoli olimpici agli inizi del XX secolo.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nel 1904 Melvin Sheppard, studente alla Brown Prep. School,[1] prese parte ai campionati interstudenteschi organizzati a Saint Louis in concomitanza con la III Olimpiade, vincendo su tre distanze: 580 iarde, 880 iarde e il miglio. Dal 1906 al 1908 vinse tre titoli AAU consecutivi sulle 880 iarde e diventò uno dei favoriti delle gare di mezzofondo alle Olimpiadi di Londra.

A Londra Sheppard vinse tre medaglie d'oro, condividendo con il nuotatore britannico Henry Taylor il record di sportivo più vittorioso di quell'edizione dei Giochi. Sugli 800 m vinse il primo turno in 1'58"0 e la finale in 1'52"8, nuovo record olimpico, precedendo l'italiano Emilio Lunghi e il tedesco Hanns Braun. Sui 1500 m passò le qualificazioni in 4'05"0, e vinse poi la finale con il tempo di 4'03"4. Alle due medaglie d'oro individuali aggiunse anche quella della staffetta sui 1600 metri.[1] A differenza dell'attuale formula della 4x400 m, le quattro frazioni erano di lunghezze diverse: le prime due di 200 m, la terza di 400 m, la quarta di 800 m. L'ultima frazione venne affidata a Sheppard, che coprì gli 800 m in 1'55"4, e chiuse la staffetta con il tempo totale di 3'29"4 davanti alla Germania e all'Ungheria.

Curiosamente, come riportato dal New York Times, il vincitore di tre ori olimpici pochi mesi prima era stato scartato dalla polizia di New York perché debole di cuore e ritenuto fisicamente inadatto al servizio.

Ai successivi Giochi Olimpici di Stoccolma, nel 1912, il veterano Sheppard non riuscì a confermare i suoi titoli olimpici individuali. Negli 800 m con il tempo di 1'52"0 ottenne la medaglia d'argento, dietro al più giovane connazionale Ted Meredith, che lo aveva battuto anche sui 400 metri piani, eliminandolo nel turno di qualificazione. Nei 1500 m passò il primo turno vincendo la sua batteria in 4'27"6, ma in finale finì fuori dal podio. La medaglia d'oro arrivò nella staffetta 4×400 metri, dove fu il primo dei quattro frazionisti statunitensi.[1]

Dopo il ritiro dalle competizioni, Sheppard diventò avvocato; negli anni 1930 fu uno dei difensori di Bruno Hauptmann, l'uomo accusato e condannato per il rapimento del figlio di Charles Lindbergh. Continuò ad essere attivo nell'atletica leggera come allenatore; fu uno dei tecnici della squadra olimpica statunitense ai Giochi di Amsterdam 1928.

Nel 1989 fu inserito nella United States Olympic Hall of Fame, la Hall of Fame del comitato olimpico statunitense.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
1908 Giochi olimpici Regno Unito Londra 800 metri Oro Oro 1'52"8 Record mondiale
1500 metri Oro Oro 4'03"4 Record olimpico
Staffetta olimpica Oro Oro 3'29"4
1912 Giochi olimpici Svezia Stoccolma 400 metri semifinale 48"9
800 metri Argento Argento 1'52"0
1500 metri finale NF
4×400 metri Oro Oro 3'16"6 Record mondiale

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Melvin Sheppard biography and olympic results, Sports-Reference.com. URL consultato il 7 luglio 2010.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]