Mehdi Charef

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Mehdi Charef (Algeria, 21 ottobre 1952) è uno scrittore e regista francese.

Charef ha abbandonato il proprio paese all’età di dodici anni con la madre e i fratelli per raggiungere il padre che, da tempo, lavorava in Francia. Cresciuto nella periferia parigina, tra la baraccopoli di Nanterre e una Cité di Gennevilliers, Charef è un figlio dell’immigrazione magrebina, un beur secondo il neologismo che definisce gli Arabi nati o cresciuti in terra francese.

Con il suo primo romanzo, Le thé au harem d’Archi Ahmed, edito nel 1983, Charef inaugura una corrente letteraria (letteratura beur).

Opere[modifica | modifica sorgente]

Romanzi[modifica | modifica sorgente]

  • Le thé au harem d’Archi Ahmed. Parigi, Mercure de France, 1983.
  • Le harki de Meriem. Parigi, Mercure de France, 1989.
  • La maison d’Alexina. Parigi, Mercure de France, 1999.
  • A' bras le coeur. Parigi, Mercure de France, 2006.

Opere teatrali[modifica | modifica sorgente]

  • 1962, le dernier voyage, Parigi, L'Avant-Scène théâtre, Agosto 2005.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 31994370 LCCN: n85355995

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie