Megas Doux

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Il megas doux Alessio Apocauco (1341-1345), nel suo ufficio.

Il Megas Doux (in lingua greca Μέγας Δουξ, grande duca) era una figura dell'impero bizantino che occupava una delle più alte posizioni nella gerarchia militare. Viene indicato talvolta anche come Megaduke o Megadux.

Funzione[modifica | modifica sorgente]

La figura del megadux, ammiraglio della flotta, venne inserita nei quadri burocratici bizantini dal basileus Alessio I Comneno durante la renovatio imperii della dinastia comnena. Lungi dal qualificarsi quale semplice titolo militare, il megadux divenne, durante il regno dei Paleologi, una figura di primo piano nell'entourage dell'imperatore bizantino, svolgendo incarichi simili a quelli di un primo ministro, cioè vigilando sull'operato della macchina burocratica imperiale. Il megadux accorpò quindi su di sé il ruolo che era stato precedentemente del mega Logoteta.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il basileus Alessio I Comneno, bisognoso di una flotta in grado di opporsi ai normanni del Regno di Sicilia, creò formalmente la carica di megadux e la affidò al cognato Giovanni Duca. Alcune fonti lasciano però supporre che il titolo di megadux esistesse già: comandanti della flotta ("δούξ τοῦ στόλου" in Lingua greca) sarebbero già stati Manuele Botaniate e Costantino Dalasseno.

Come megadux, Giovanni Duca comandò operazioni militari sia di mare che di terra, controllando inoltre in prima persona i territori bizantini in Grecia ed a Creta[1]. Anche i successivi megadux dei Comneni, spesso appartenenti alla famiglia dei Contostefani, dato il grande sforzo militare della dinastia, ebbero notevoli poteri e libertà d'azione.

L'ultimo Mega Dux fu Luca Notara dal 1444 al 29 maggio 1453, giorno in cui cadde Costantinopoli nelle mani dei turchi ottomani.

Lista dei megadux[modifica | modifica sorgente]

Megadux
Giovanni Duca 1092-(...)
Landolfo 1099-1105
Isacco Contostefano 1105-1108
Mariano Maurocatacalone 1108-(...)
Eumazio Filocale ca. 1112-1118
Costantino Opo (...)
Leo Nicherite (...)
Niceforo Vatatze (...); ultimo megadux al comando di Alessio Comneno
Stefano Contostefano ca. 1145-1149; primo megadux al comando di Manuele I Comneno
Alessio Comneno ca. 1155-1161; figlio di Anna Comnena e di Niceforo Briennio
Andronico Contostefano ca. 1161-1182; nipote del basileus Manuele Comneno, viene ricordato come il suo più valente generale; venne accecato per ordine del basileus Andronico I di Bisanzio
Giovanni Comneno (...); primo cugino del basileus Manuele Comneno, cadde nella Battaglia di Miriocefalo; era figlio del basileus Andronico Comneno
Costantino Angelo (...); cugino del basileus Isacco II Angelo, divenne poi governatore di Filippopoli e tentò di conquistare per sé il trono di Costantinopoli
Michele Stripno (1195-1202); favorito del basileus Alessio III Angelo, approfittò della carica di megadux per incamerare fondi destinati al riassetto della flotta bizantina
Teodato Foca ca. 1210; zio del basileus Teodoro I Lascaris, sovrano dell'Impero di Nicea
Michele Paleologo 1258; Michele Paleologo prese per sé la carica di megadux poco dopo aver orchestrato l'omicidio di Giorgio Muzalon, reggente per il giovane basileus Giovanni IV Lascaris
Michele Lascaris 1259-1272; fratello del basileus Teodoro Lascris, venne nominato megadux da Michele Paleologo, intento a consolidare la propria presa sul trono bizantino; data l'età avanzata, non prese mai parte attiva alle operazioni della flotta bizantina, lasciando il comando effettivo al generale Alessio Filantropeno
Alessio Filantropeno 1272-1275; già protostator, aveva il comando effettivo della flotta bizantina già nel 1263
Licario ca. 1275 ; condottiero italiano già collaboratore del Filantropeno, gli subentrò nella carica di megadux
Ruggero da Fiore 1303-1304; condottiero mercenario italiano a capo della Compagnia catalana, servì Andronico II Paleologo salvo poi essere assassinato per ordine del co-imperatore Michele IX Paleologo
Berenguer de Entença 1304-1305; già vice di Ruggero da Fiore, venne da lui suggerito al basileus Andronico II quale nuovo megadux quando Ruggero ottenne per sé il titolo di cesare; una volta assassinato Ruggero, avviò una propria guerra personale contro Andronico e l'impero bizantino
Fernando Imenes ca. 1307-(...); altro generale di Ruggero da Fiore
Sirgiane Paleologo 1321-1322; già partigiano di Andronico III Paleologo, lo tradì per passare al soldo del padre di lui, il basileus Andronico II, che tentò poi di tradire venendone imprigionato
Isacco Asane (...)-1341; primo megadux del basileus Andronico III Paleologo
Alessio Apocauco 1341-1345; già partigiano di Giovanni Cantacuzeno, lo tradì per passare al soldo del basileus Giovanni V Paleologo
Asomato Zamplaco 1348-1349; guidò la flotta del basileus nella Guerra bizantino-genovese del 1348-1349
Momana inizio XV sec. ;
Manuele (megadux) (...)-1410;
Paraspondelo ca. 1437; suocero del despota Demetrio Paleologo
Luca Notara ca. 1451-1453; ultimo megadux dei bizantini, venne giustiziato dagli ottomani dopo la Caduta di Costantinopoli

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Polemis, pp. 66–69; Skoulatos, pp. 145–149; Angold, p. 150-151

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Fonti[modifica | modifica sorgente]

Studi[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Bisanzio Portale Bisanzio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Bisanzio