Megalomys desmarestii

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Megalomys desmarestii
Megalomys desmarestii Gervais.png
Stato di conservazione
Status none EX.svg
Estinto
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
(clade) Glires
Ordine Rodentia
Sottordine Myomorpha
Superfamiglia Muroidea
Famiglia Cricetidae
Sottofamiglia Sigmodontinae
Tribù Oryzomyini
Genere Megalomys
Specie Megalomys desmarestii
Nomenclatura binomiale
Megalomys desmarestii
Fisher, 1829

Il megalomys desmarestii meglio noto come ratto muschiato della martinica o ratto del riso gigante delle antille è una specie estinta di roditore vissuto fino a tempi recenti nella martinica. È stata una delle più grandi specie di ratto muschiato mai esistite.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Questo roditore pesava all'incirca come un gatto domestico e misurava fino a 35 cm, era color muschio con il dorso nerastro, la testa era grigia metallizzata, e nei maschi vi era una striscia nera a forma di corno. Era provvisto di una lunga coda verdastra. Negli esemplari giovani il ventre era castano, quando essi raggiungevano la maturità sessuale assumevano un colore più scuro.

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

Poco si sa sul ratto muschiato della martinica, forse era una specie acquatica, pare infatti che sfuggisse ai predatori rifugiandosi in acqua, dove poteva rimanere in apnea per circa 15 minuti.

Estinzione[modifica | modifica sorgente]

Probabilmente fu cacciato fino all'estinzione perché veniva ritenuto un parassita del riso e delle piantagioni di cocco di cui amava cibarsi. Forse fu anche cacciato per la carne. Si dice che i nativi della martinica dopo averlo ucciso dovessero prima spellarlo e poi successivamente esporre il corpo e farlo bollire nell'acqua bollente.

L'8 maggio del 1902 il vulcano del Monte Peleè eruttò radendo al suolo l'isola di Saint Pierre, molti scienziati confermano che il ratto muschiato della martinica si estinse a causa di quell'eruzione, ma tuttavia non potrà mai essere confermato con certezza. Altri ipotizzano che si estinse a causa delle manguste, introdotte un secolo prima.