Megaceryle alcyon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Martin pescatore americano
Belted Kingfisher.jpg
Maschio di M. alcyon
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Ordine Coraciiformes
Famiglia Alcedinidae
Genere Megaceryle
Specie M. alcyon
Nomenclatura binomiale
Megaceryle alcyon
Linnaeus, 1758
Sinonimi

Ceryle alcyon

Il martin pescatore americano (Megaceryle alcyon Linnaeus, 1758) è un uccello coraciiforme della famiglia Alcedinidae.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Femmina di M. alcyon

Il martin pescatore americano è tozzo, di medie dimensioni; misura 28-35 centimetri di lunghezza, ha un'apertura alare di 48-58 centimetri e pesa circa 140-170 grammi.[2] Questa specie ha una grande testa con una cresta ispida. Il suo becco è lungo e robusto con una base grigia. Questo martin pescatore mostra un dimorfismo sessuale inverso, con la femmina più colorata del maschio. Entrambi i sessi hanno una testa blu ardesia, grande collo bianco, una larga fascia blu sul petto e ventre bianco. La schiena e le ali sono blu ardesia tranne sulla punta delle penne che sono nere con puntini bianchi. La femmina sfoggia una fascia rossastra nella parte superiore del ventre che si estende lungo i fianchi. I giovani di questa specie sono simili agli adulti, ma entrambi i sessi presentano la banda rossastra sul ventre. In particolare, i giovani maschi hanno una fascia rossa leggermente chiazzata, mentre nelle giovani femmine la fascia è simile a quella delle adulte ma molto più sottile.[3]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Areale di M. alcyon

Durante la stagione riproduttiva questo uccello vive nell' entroterra vicino a grandi masse d'acqua o lungo le coste di Canada, Alaska e Stati Uniti. In inverno migrano nel sud degli Stati Uniti, in Messico, America Centrale, Indie Occidentali e nelle regioni settentrionali del Sud America. Durante la migrazione può allontanarsi molto dalla terraferma; la specie è stata avvistata come accidentale in alcune isole oceaniche, come Clarion,[4] e molto più raramente è stato riscontrato in Islanda, Irlanda e Regno Unito.[1] Abbandona le regioni settentrionali quando l'acqua inizia a gelare; in zone più calde è un uccello sedentario permanente. Alcuni individui possono rimanere a nord anche negli inverni più freddi se vi trovano ancora zone d'acqua non ghiacciata.[5]

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Maschio con preda

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Si vede spesso appollaiato su alberi, pali, o altri punti d'osservazione in prossimità dell'acqua prima di tuffarsi in picchiata per inseguire i pesci. Si nutre anche di anfibi, piccoli crostacei, insetti, piccoli mammiferi e rettili.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Questo uccello nidifica in gallerie orizzontali scavate da entrambi i genitori lungo gli argini dei fiumi o nei banchi di sabbia. Il nido è un tunnel lungo, costruito spesso in salita per aumentare la possibilità di sopravvivenza dei pulcini in caso di allagamento. La femmina depone 5-8 uova e divide il compito di incubare le uova e di nutrire i pulcini insieme al maschio.[2]

Sistematica[modifica | modifica sorgente]

Non ha sottospecie riconosciute.[6]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) BirdLife International 2009, Megaceryle alcyon in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ a b Cornell Laboratories of Ornithology, All About Birds: Belted Kingfisher. URL consultato il 27 ottobre 2011.
  3. ^ Jonathan, (ed) Alderfer, National Geographic Complete Birds of North America, Washington, D.C., National Geographic, 2008, p. 362, ISBN 0-7922-4175-4.
  4. ^ Bayard H. Brattstrom, Howell, Thomas R., The Birds of the Revilla Gigedo Islands, Mexico (PDF) in Condor, vol. 58, nº 2, Cooper Ornithological Society, 1956, pp. 107–120, DOI:10.2307/1364977, JSTOR 1364977.
  5. ^ W.F. Henninger, A preliminary list of the birds of Seneca County, Ohio (PDF) in Wilson Bulletin, vol. 18, nº 2, 1906, pp. 47–60.
  6. ^ Megaceryle alcyon su ITIS, Consultato il 27 ottobre 2011.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli