Medaglia al merito militare (Austria)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Medaglia al merito militare (Signum Laudis)
Militär-Verdienstmedaille (Signum Laudis)
Signum laudis KuK 136494072.jpg
Flag of the Habsburg Monarchy.svg Flag of Austria-Hungary (1869-1918).svg
Impero austriaco, Impero Austro-Ungarico
Tipo Medaglia militare
Status cessato
Capo Imperatore d'Austria, Imperatore d'Austria-Ungheria
Istituzione Vienna, 12 marzo 1890
Cessazione Vienna, 1918
Concessa a Soldati austriaci
Concessa per Merito militare
Gradi oro, argento, bronzo
Elenco delle onorificenze austriache
MilitaryMeritAustria.ribbon.gif
Nastro della medaglia

La medaglia al merito militare (detta anche Signum Laudis) fu una medaglia di benemerenza dell'Impero austriaco.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La medaglia venne fondata il 12 marzo 1890 dall'imperatore Francesco Giuseppe d'Austria per ricompensare con lode quanti si fossero distinti particolarmente nel corso degli scontri armati sostenuti dall'Impero austriaco. Essa poteva essere conferita anche in tempo di pace a quanti si fossero distinti per benemerenze nell'esercito. La medaglia venne coniata anche dall'Imperatore Carlo I dal 1916 al 1918.

Classi[modifica | modifica wikitesto]

In entrambe le versioni, sia per quella di Francesco Giuseppe che per quella di Carlo I, la medaglia era suddivisa in tre classi di benemerenza:

  • grande medaglia di bronzo dorato
  • medaglia di bronzo dorato
  • medaglia d'argento.

La grande medaglia di bronzo dorato venne introdotta nel 1916 da Francesco Giuseppe come ulteriore distinzione dalle precedenti due classi, ma solo pochi esemplari vennero coniati col volto del vecchio imperatore in quanto egli morì quello stesso anno e i nuovi esemplari che vennero coniati riportarono il volto di Carlo I suo successore.

Insegna[modifica | modifica wikitesto]

La medaglia consisteva in un disco di bronzo dorato che, sul diritto, riportava il profilo dell'Imperatore Francesco Giuseppe o di Carlo I rivolto verso destra e laureato, accompagnato dalla legenda dei suoi titoli, posta circolarmente. Sul retro una corona d'alloro, all'interno della quale si trova l'iscrizione latina "SIGNUM LAUDIS" (Segno di lode). La medaglia era agganciata al nastro tramite una corona imperiale, anch'essa di bronzo dorato. Nel caso di Carlo I la medaglia era agganciata al nastro tramite due corone imperiali, a simboleggiare il regno austro-ungarico. La medaglia poteva essere concessa senza distinzioni di grado da quelli più alti sino al soldato.

Il nastro era in tutti i casi a strisce orizzontali bianche e rosse con, per ciascun lato, una striscia bianca ed una rossa.

Insigniti notabili[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Johann Stolzer/Christian Steeb Österreichs Orden vom Mittelalter bis zur Gegenwart, Akademische Druck- und Verlagsanstalt Graz, ISBN 3-201-01649-7