Meccanocettore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

I meccanocettori sono recettori sensoriali presenti in tutto il corpo. Essi sono deputati alle percezioni cutanee, pressorie (cardiache e vascolari), distensive viscerali e masticatorie.

Al centro di ogni meccanocettore si trovano diramazioni assoniche amieliniche che presentano dei canali ionici meccanosensitivi. Questi ultimi, per essere attivati, necessitano di cambiamenti elettrostatici della membrana circostante o dell'allungamento di questa.

Tra i più importanti canali ionici, i canali meccanosensitivi sono i meno compresi.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Tra i meccanocettori localizzati a livello cutaneo sono annoverati:

I meccanocettori sono classificati inoltre in base:

  • alla posizione nella pelle in meccanocettori degli strati superficiali (corpuscoli di Meissner e corpuscoli di Merkel) e in meccanocettori degli strati profondi (corpuscoli di Pacini e corpuscoli di Ruffini)
  • altre classificazioni prevedono la suddivisione in recettori a rapido adattamento (Meissner e Pacini) e a lento adattamento (Ruffini e Merkel).

Funzioni[modifica | modifica wikitesto]

Essi non esplicano soltanto la funzione del senso tattile, ma sono pure in grado di distinguere diverse percezioni quali:

  • Tatto, corpuscoli di Meissner, corpuscoli di Ruffini, corpuscoli di Merkel;
  • Pressione e vibrazioni, corpuscoli lamellari di Pacini;
  • Temperatura, terminazioni nervose libere;
  • Dolore, terminazioni nervose libere.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]