Maximilian Friedrich von Königsegg-Rothenfels

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maximilian Friedrich von Königsegg-Rothenfels
arcivescovo della Chiesa cattolica
Kurfürst Max Friedrich von Königsegg-Rothenfels.jpg
Maximilian Friedrich von Königsegg-Rothenfels, in un ritratto di J. H. Fischer, del 1768
ArchbishopPallium PioM.svg
Incarichi ricoperti dal 1761 al 1784 Principe arcivescovo di Colonia e Principe-elettore del Sacro Romano Impero sino alla sua morte
Nato 13 maggio 1708, Colonia
Ordinato presbitero 1756
Elevato arcivescovo 1761
Deceduto 15 aprile 1784, Bonn
Maximilian Friedrich von Königsegg Rothenfels

Maximilian Friedrich von Königsegg-Rothenfels (Colonia, 13 maggio 1708Bonn, 15 aprile 1784) fu dal 1761 al 1784 arcivescovo di Colonia e Principe-elettore del Sacro Romano Impero sino alla sua morte.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Maximilian Friedrich proveniva da una famiglia di antica nobiltà sveva proveniente da Königsegg. I suoi genitori furono il conte Albert Eusebius Franz von Königsegg-Rothenfels e della contessa Maria Clara Felicita von Manderscheid-Blankenheim.

Dopo aver studiato ai collegi dei Gesuiti di Altötting, Colonia e Strasburgo, il 3 gennaio 1725, venne nominato arciprete di Colonia. Dal 1731 divenne anche arciprete di Strasburgo e canonico della Chiesa di San Gereone (Colonia), della quale nel 1763 divenne prevosto, passando quindi al ruolo di presidente del capitolo della cattedrale di colonia il 22 aprile 1756.

Il 6 aprile 1761 venne nominato arcivescovo di Colonia, consacrato dal nunzio apostolico della regione, il cardinale Cesare Alberico Lucini il 16 agosto 1761 nella Hofkapelle del Duomo. Sotto il suo arcivescovato l'arcidiocesi di Colonia conobbe un periodo di prosperità che, grazie anche alla saggia guida del suo primo ministro Caspar Anton von Belderbusch e al consigliere Franz Friedrich Wilhelm von Fürstenberg, nel 1762 gli assicurò anche la diocesi di Münster.

Egli fu interessato alla corrente del febronianesimo aderendovi nel 1771 e fondando l'Accademia di Bonn nel 1777.

Dopo gli interventi già eseguiti dal predecessore, l'arcivescovo Clemente Augusto di Baviera terminò il Max-Clemens-Kanal di Clemenshafen (da Neuenkirchen) a Maxhafen (Wettringen).

Maximilian Friedrich morì a Bonn il 15 aprile 1774 e venne sepolto nella Dreikönigenkapelle del Duomo di Colonia.

Stemma[modifica | modifica sorgente]

Image Stemma
545PX-~1.png
Grafschaft Koenigsegg-Rothenfels coat of arms.svg
Maximilian Friedrich von Königsegg-Rothenfels
Principe-Arcivescovo di Colonia

Inquartato. Al 1º ed al 4º d'argento alla croce greca di rosso, al 2º ed al 3º losangato d'oro e d'azzurro. Lo scudo, accollato a una croce astile patriarcale d'oro, posta in palo, è timbrato da un cappello con cordoni e nappe di verde. Le nappe, in numero di sedici, sono disposte otto per parte, in cinque ordini di 1, 2, 3, 5. Dietro allo scudo sono presenti le insegne da principe del Sacro Romano Impero.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (DE) Günter Christ: Königsegg-Rothenfels, Maximilian Friedrich von. In: Neue Deutsche Biographie (NDB). Band 16, Duncker & Humblot, Berlin 1990, S. 500–502.
  • (DE) Harm Klueting: Das kurkölnische Herzogtum Westfalen als geistliches Territorium im 16. und 18. Jahrhundert. In: Harm Klueting (Hrsg.): Das Herzogtum Westfalen. Band 1: Das kurkölnische Herzogtum Westfalen von den der Anfängen kölnischen Herrschaft im südlichen Westfalen bis zu Säkularisation 1803. Aschendorff, Münster 2009, ISBN 978-3-402-12827-5, S. 474–475, 514.
  • (DE) Wilhelm Kohl: Das Bistum Münster. Teil 7: Die Diözese. Band 3. de Gruyter, Berlin u. a. 2003, ISBN 3-11-017592-4, S. 698–713 (Germania Sacra. NF 37, 3 = Die Bistümer der Kirchenprovinz Köln.).

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Gran Maestro dell'Ordine al Merito di San Michele - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine al Merito di San Michele
Predecessore Principe-Arcivescovo di Colonia, Arcicancelliere d'Italia e Duca di Vestfalia Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Clemente Augusto di Baviera 17611784 Massimiliano d'Asburgo-Lorena
Predecessore Primate di Germania e Legatus natus a Colonia Successore PrimateNonCardinal PioM.svg
Clemente Augusto di Baviera 17611784 Massimiliano d'Asburgo-Lorena
Predecessore Principe-Vescovo di Münster, Burgravio di Stromberg e Signore di Werth Successore BishopCoA PioM.svg
Clemente Augusto di Baviera 17611784 Massimiliano d'Asburgo-Lorena

Controllo di autorità VIAF: 56603814