Maurizio Barendson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maurizio Barendson

Maurizio Barendson (Napoli, 9 novembre 1923Roma, 24 gennaio 1978) è stato un giornalista e conduttore televisivo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver frequentato il Centro sperimentale di cinematografia, inizia la propria attività di giornalista come inviato sportivo de il Tempo. Nel 1968 in RAI diventa responsabile dei servizi sportivi del telegiornale dopo aver condotto il programma sportivo Sprint, accostando alle competizioni sportive registi come Nanni Loy, Damiano Damiani e attori quali Vittorio Gassman, Walter Chiari e Ugo Tognazzi.

Divenne famoso per l'imitazione di Alighiero Noschese come speaker delle notizie dello sport al telegiornale. Il programma di maggior successo ideato da Barendson con Paolo Valenti e Remo Pascucci è stato 90º minuto in onda dal 1970, da lui condotto in coppia con Valenti. Nel 1976 ideò e condusse L'altra domenica con Renzo Arbore.

Il 12 agosto 1978 la Pro Loco di San Martino Valle Caudina (AV) ha consegnato il primo Premio Barendson a Giacinto Facchetti e Ambrogio Fogar. Maurizio Barendson è lo zio di Guido Barendson, a sua volta conduttore televisivo. A Roma si trova Viale Maurizio Barendson, strada di accesso al centro RAI di Saxa Rubra.