Mauricio Baldivieso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mauricio Baldivieso
Dati biografici
Nome Pablo Mauricio Baldivieso Ferrufino
Nazionalità Bolivia Bolivia
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Squadra Aurora Aurora
Carriera
Giovanili
2007-2009 Nacional Potosi Nacional Potosí
Squadre di club1
2009-2011 Aurora Aurora 2 (0)
2011 Real Potosi Real Potosí 5 (0)
2012-2013 Aurora Aurora 19 (3)
2013- Nacional Potosi Nacional Potosí 16 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Pablo Mauricio Baldivieso Ferrufino (Cochabamba, 22 luglio 1996) è un calciatore boliviano, attaccante del Nacional Potosí.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

È figlio di Julio César Baldivieso, calciatore della Nazionale boliviana degli anni novanta, nonché l'allenatore che lo ha fatto esordire nel Club Aurora di Cochabamba. Esordisce il 19 luglio 2009 contro il La Paz Fútbol Club nella prima di campionato di Clausura 2009 della Liga del Fútbol Profesional Boliviano, partita persa dalla sua squadra per 1-0.[1][2] Entra negli ultimi 10 minuti dell'incontro in luogo di Ronald Rodríguez[3] ma subisce immediatamente un fallo che lo costringe a bordo campo per i successivi cinque minuti, riducendo a quattro i minuti effettivi di gioco.[4]

Il giovane ha stabilito un primato per la sua giovane età d'esordio nel calcio professionistico: nessuno in Sud America prima di lui, a 13 anni non ancora compiuti, aveva giocato in una partita della massima serie.[4] Proprio a causa di questo prematuro esordio, la società solleva il padre dall'incarico il 24 luglio.[5] In seguito a questa decisione lascia anch'egli la squadra.[6]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Bolivia, a 12 anni esordisce in A Sportmediaset.it
  2. ^ Bolivia, esordisce in serie A a 12 anni Tuttomercatoweb.com
  3. ^ (ES) La Paz F.C. vs Aurora, LFPB.com.bo. URL consultato il 19 settembre 2011.
  4. ^ a b (EN) Bolivian boy, 12, makes professional football debut, dailyrecord.co.uk
  5. ^ Fa esordire figlio 12enne, cacciato Sportmediaset.it
  6. ^ (PT) O mais jovem de sempre rescindiu, dn.sapo.pt

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]