Matteo Collura

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Matteo Collura (Agrigento, 1945) è un giornalista e scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Siciliano di nascita, si trasferisce a Milano nel 1978, assunto al Corriere della Sera.

Biografo di Leonardo Sciascia, di cui è stato intimo amico[1], ottiene diversi premi letterari e giornalistici con il libro incentrato sulla sua vita [2].

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sicilia sconosciuta (Rizzoli 1984, 1997, 2008)
  • Il maestro di Regalpetra. Vita di Leonardo Sciascia (Longanesi 1996 - TEA 2000)
  • Leonardo Sciascia, la memoria, il futuro (Bompiani 1999)
  • Associazione indigenti (Einaudi 1979 - TEA 2001)
  • Eventi. Il racconto dell'Italia del Novecento (Longanesi 1999 - TEA 2008)
  • Alfabeto eretico (Longanesi 2002; in TEA con il titolo Alfabeto Sciascia 2009)
  • In Sicilia (Longanesi 2004 - TEA 2006)
  • Qualcuno ha ucciso il generale (Longanesi 2006 - TEA 2008)
  • L'isola senza ponte (Longanesi 2007 - TEA 2009)
  • Baltico (Reverdito Editore 1988)
  • Il gioco delle parti. Vita straordinaria di Luigi Pirandello (Longanesi 2010 - TEA 2012)
  • Sicilia, la fabbrica del mito (Longanesi 2013)
  • E' autore della versione teatrale del romanzo Todo Modo di Leonardo Sciascia.
  • Scrive articoli di cultura per il Corriere della Sera

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La Sicilia negli aneddoti di Matteo Collura panorama.it
  2. ^ Cenni biografici di Matteo Collura su festivaletteratura.it

3. Quando la letteratura si sposa con il giornalismo di Anna Petrazzuolo [1]