Matteo Cantacuzeno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Matteo Cantacuzeno (1325 circa – Mistra, 24 giugno 1390) fu despota e tiranno di Morea e imperatore usurpatore dell'impero bizantino. Era figlio dell'imperatore bizantino Giovanni VI Cantacuzeno (1292-1383) e di Irene Asanina.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Fu al fianco del padre nella guerra civile contro il legittimo imperatore Giovanni V Paleologo e la madre di questi Anna di Savoia. Quando il padre salì al trono, Matteo fu nominato coimperatore ed erede (1354), e persistette nella rivendicazione della corona e nella guerra contro Giovanni V anche dopo l'abdicazione del padre, fino al 1357. Infine fu sconfitto e si ritirò presso il fratello Manuele Cantacuzeno despota di Morea, al quale succedette nel despotato nel 1380, governando con saggezza.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Despoti della Morea Successore Double-headed eagle of the Greek Orthodox Church.svg
Manuele Cantacuzeno 1380 - 1383 Demetrio I Cantacuzeno