Matteo Bobbi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Matteo Bobbi
Dati biografici
Nome Matteo Massimiliano Bobbi
Nazionalità Italia Italia
Automobilismo Automobilismo
 

Matteo Massimiliano Bobbi (Milano, 2 luglio 1978) è un pilota automobilistico italiano.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Nei primi anni 2000 partecipò alle gare della World Series by Nissan, ottenendo il secondo posto in classifica nella Formula Nissan 2000 nel 2002.[1] Allo stesso tempo ricoprì per alcune stagioni il ruolo di collaudatore Minardi in Formula 1[2] e in occasione del Gran Premio di San Marino 2003 ebbe la possibilità di partecipare come terzo pilota alla prima sessione di prove.[3]

Sempre nel 2003 iniziò a correre anche con vetture a ruote coperte, vincendo il Campionato FIA GT del 2003 con Thomas Biagi nella scuderia BMS Scuderia Italia Ferrari[4] e finendo al terzo posto nel 2004. Nel 2006 giunse al secondo posto nella classifica della classe GT2 dietro a Jaime Melo, con cui aveva condiviso una vettura del team AF Corse in quasi tutti gli eventi stagionali.[1]

Negli anni successivi continuò a gareggiare nelle competizioni riservate alle vetture Gran Turismo, tra cui i campionati International GT Open, Grand American Rolex Series e Le Mans Series.[1]

Ha avuto una relazione con la soubrette croata Nina Moric[5].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Scheda su driverdb.com
  2. ^ (EN) Bobbi keeps on testing at Minardi, Crash.Net, 17 febbraio 2003.
  3. ^ Due ore prove supplementari a Imola: debutto di Matteo Bobbi, duemotori.com, 18 aprile 2003.
  4. ^ (EN) Thomas Biagi e Matteo Bobbi campioni del mondo, duemotori.com, 5 ottobre 2003.
  5. ^ http://www.agi.it/spettacolo/notizie/201305301028-spe-rt10063-nina_moric_e_matteo_bobbi_love_story_al_capolinea