Mattatia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Mattatia

Mattatia (מתתיהו Matitiyahu o Matisyahu ben Yochanan HaCohen in lingua ebraica; ... – 166 a.C.) è stato un sacerdote ebreo, padre dei Maccabei ed appartenente alla famiglia degli Asmonei. La sua storia è narrata nel Primo libro dei Maccabei.

Antioco IV, in cambio di privilegi concessi all'élite ebraica ellenizzata, riuscì ad impadronirsi del tesoro del Tempio di Gerusalemme, che fece sconsacrare e adibire al culto pagano di Zeus Olimpo. Mattatia uccise l'apostata ebreo preposto al nuovo culto e si rifugiò sui monti insieme ai suoi cinque figli e a numerosi seguaci chassidim, dando l'avvio alla rivolta.

Dopo la sua morte (166 a.C.) i figli Simone, Giuda e Gionata proseguirono la lotta.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]