Matt Kemp

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Matt Kemp
Matt Kemp 2009.jpg
Dati biografici
Nome Matthew Ryan Kemp
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 188 cm
Peso 104 kg
Baseball Baseball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Esterno centro
Squadra Los Angeles Dodgers Los Angeles Dodgers
Carriera
Squadre di club
2006- Los Angeles Dodgers Los Angeles Dodgers
Statistiche
Batte destro
Tira destro
Media battuta 295
Fuoricampo 151
Punti battuti a casa 526
Basi rubate 153
Statistiche aggiornate all'11 aprile 2013

Matthew Ryan "Matt" Kemp (Midwest City, 23 settembre 1984) è un giocatore di baseball statunitense. Soprannominato "il bisonte" (the bison), è un esterno centro della Major League Baseball e gioca con i Los Angeles Dodgers[1].

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

La scuola superiore[modifica | modifica wikitesto]

Kemp frequenta la Midwest City High School a Midwest City ed è eccezionale a pallacanestro ed a baseball[1]. Gioca nella squadra di pallacanestro con Shelden Williams dei Sacramento Kings.

Il draft dell'MLB[modifica | modifica wikitesto]

Kemp viene scelto dai Los Angeles Dodgers al 6º round del draft del 2003 e firma il contratto con i Dodgers il 5 giugno 2003.

Le minor leagues[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la carriera professionale con i Gulf Coast Dodgers (oggi chiamati Arizona League Dodgers) nel 2003, poi è stato con i Columbus Catfish nel 2004, e con i Vero Beach Dodgers nel 2004-2005. Viene scelto per l'All-Star team della Florida State League nel 2005 e fa registrare il record di home run (27) e di media battuta (.569) per i Vero Beach. La rivista Baseball America lo segnala come uno dei migliori atleti di tutte le squadre affiliate ai Dodgers.

Carriera in Major League[modifica | modifica wikitesto]

La stagione 2006 (Il debutto in MLB)[modifica | modifica wikitesto]

Inizia il 2006 con i Jacksonville Suns della serie "AA" dove batte .327 con 7 fuoricampo, 34 "punti battuti a casa" ed 11 basi rubate e questo gli vale la promozione nella squadra maggiore in Major League. La sua promozione è spinta dal bisogno della squadra di fornire un normale proseguimento di stagione all'esterno centro Kenny Lofton ed all'esterno destro J. D. Drew che si infortunava frequentemente.

Kemp fa il suo debutto in Major League con i Los Angeles Dodgers il 28 maggio 2006, contro i Washington Nationals presso il RFK Stadium a Washington DC. Fa una valida i quattro turni alla battuta, e la sua prima valida è all'ottavo inning su Jon Rauch. Batte il suo primo homer il 1º giugno nel suo secondo turno alla battuta nel Dodger Stadium contro Gavin Floyd dei Philadelphia Phillies. Batte fuoricampo in tre partite di fila dal 1° al 3 giugno contro i Phillies. Fa 2 home run l'11 giugno contro il lanciatore partente dei Colorado Rockies Aaron Cook. Diventa il primo tra i Dodgers e il quinto tra i giocatori dell'MLB a battere quattro fuoricampo nei suoi primi dieci giorni con una squadra[1].

Viene assegnato nuovamente ai Las Vegas 51s, in serie AAA, alla metà di giugno, ma viene richiamato in prima squadra quando il "roster" viene "allargato" il 1º settembre.

Kemp (a sinistra) con i compagni di squadra nei Dodgers Juan Pierre e Andre Ethier nel 2007

La stagione 2007[modifica | modifica wikitesto]

Kemp inizia la stagione 2007 da titolare nel roster della prima squadra (in Major League) ma perde il posto in seguito ad un infortunio mentre correva verso la barriera di fondo campo nel Dodger Stadium. Rimessosi dall'infortunio viene rimandato a Las Vegas per non farlo rientrare nei Dodgers fino alla metà di giugno. Una volta che viene richiamato, dimostra perché molti lo considerano una stella. Kemp ha una buona stagione da sophomore, batte .342, fa 10 fuoricampo, batte a casa 42 punti, nonostante Andre Ethier abbia giocato al suo posto per tutto il tempo in cui era infortunato.

La stagione 2008[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio della stagione 2008 si credeva che Kemp fosse in lizza per una delle posizioni d'angolo del campo esterno, nonostante la posizione sulla parte destra del campi fosse essenzialmente garantita. Viene candidato "Giocatore della Settimana" (Player of the Week) per la National League nella settimana tra il 28 aprile e il 4 maggio. durante la quale batte a casa 11 punti e ruba 6 basi[2].

A seguito di un infortunio al ginocchio di Andruw Jones, Kemp viene spostato dalla sua posizione naturale a quella di "esterno centro". Durante il corso della stagione, Kemp riesce a ridurre la sua alta media di strikeout ed a sviluppare la velocità. Kemp chiude la stagione al secondo posto nei Dodgers nella graduatoria delle basi rubate con 35[3].

Kemp può essere considerato un ottimo esempio del "5 tools player", ovvero del giocatore dotato di tutte e cinque le qualità principali: battere per una buona media, battere di potenza, velocità nel correre e rubare le basi, abilità nel prendere le palle in difesa e braccio potente e preciso.

Il soprannome[modifica | modifica wikitesto]

Il soprannome di Kemp è "il bisonte"[4]. Durante la seconda partita in Major League della carriera, Kemp, il 29 maggio 2006, ruba la seconda base nel quarto inning, dopo di che il presentatore televisivo degli Atlanta Braves, Don Sutton, dice che assomigliava ad "ad un grosso bufalo che correva intorno alle basi". L'osservazione era appropriata e dovuta all'imponenza ed alla sorprendente velocità di Kemp. Il soprannome venne modificato in "il bisonte", termine più adeguato ad indicare il mammifero nordamericano a cui lo pseudonimo si riferisce.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Kemp è stato fidanzato con la nota cantante barbadiana Rihanna.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Matt Kemp Stats, Bio, Photos, Highlights, Mlb.com. URL consultato il 21 gennaio 2009.
  2. ^ (EN) 2008 Player of the Week winners, Mlb.com. URL consultato il 25 gennaio 2009.
  3. ^ (EN) Los Angeles Dodgers Stats - Sortable Statistics, Dodgers.com. URL consultato il 25 gennaio 2009.
  4. ^ (EN) Jon Weisman, Dodgers should make room for Kemp, youngsters, SI.com, 21 giugno 2007. URL consultato il 25 gennaio 2009.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Matt Kemp in MLB.com, MLB Advanced Media.
  • (EN) Matt Kemp in ESPN.com, ESPN Internet Ventures.
  • (EN) Matt Kemp in baseball-reference.com, Sports Reference LLC.
  • (EN) Matt Kemp in The Baseball Cube, Gary Cohen.
  • (EN) Matt Kemp in baseball-reference.com (Minors), Sports Reference LLC.