Matt Giordano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Matt Giordano
Matt Giordano.jpg
Giordano con la maglia dei Raiders.
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 180 cm
Peso 93 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Defensive back
Squadra Stemma St. Louis Rams St. Louis Rams
Carriera
Giovanili
2003 - 2004 Stemma California Golden Bears Cal. Golden Bears
Squadre di club
2005 - 2009 Stemma Indianapolis Colts Indianapolis Colts
2009 Stemma Green Bay Packers Green Bay Packers
2010* Stemma Atlanta Falcons Atlanta Falcons *pre-stagione
2010 Stemma New Orleans Saints New Orleans Saints
2011 - 2012 Stemma Oakland Raiders Oakland Raiders
2013 - presente Stemma St. Louis Rams St. Louis Rams
Statistiche aggiornate al 18 giugno 2013

Matthew Victor Giordano (Fresno, 16 ottobre 1982) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di safety per i St. Louis Rams della National Football League (NFL). Fu scelto nel corso del quarto giro (134° assoluto) del Draft NFL 2005 dagli Indianapolis Colts. Al college giocò a football all'Università della California, Berkeley. È il pronipote del campione di pugilato Raffaele Giordano, noto come Young Corbett III.

Carriera professionistica[modifica | modifica sorgente]

Indianapolis Colts (2005-2008)[modifica | modifica sorgente]

Giordano fu scelto nel corso del quarto giro del Draft 2005 dagli Indianapolis Colts[1]. Il 25 luglio firmò un contratto triennale. Debuttò nella NFL l'11 settembre 2005 contro i Baltimore Ravens.

Il 10 dicembre 2006 contro i Jacksonville Jaguars fece il suo primo intercetto in carriera sul lancio di David Garrard. Vinse il Super Bowl in finale contro i Chicago Bears.

Il 6 settembre 2007 contro i New Orleans Saints fece un intercetto sul lancio di Drew Brees. Il 23 dicembre contro gli Houston Texans intercettò un lancio di Seneca Rosenfels.

Il 17 aprile 2009 firmò un contratto di un anno ma poi il 6 settembre venne svincolato.

Green Bay Packers[modifica | modifica sorgente]

Il 23 settembre 2009 firmò con i Packers con cui giocò solo 5 partite. Il 5 marzo 2010 venne svincolato.

Atlanta Falcons[modifica | modifica sorgente]

Il 16 marzo 2010 firmò con i Falcons ma il 31 agosto venne svincolato.

New Orleans Saints[modifica | modifica sorgente]

Il 12 ottobre 2010 firmò con i Saints un contratto di un anno. Con loro giocò 9 partite.

Oakland Raiders[modifica | modifica sorgente]

Il 15 agosto firmò con i Raiders, il 3 settembre venne svincolato, ma dopo tre giorni rifirmò un contratto di un anno. Il 16 ottobre contro i Cleveland Browns fece il suo primo sack in carriera. Il 10 novembre contro i San Diego Chargers fece un importante intercetto. Il 20 novembre contro i Minnesota Vikings fece un altro intercetto. Il 24 dicembre contro i Kansas City Chiefs fece un intercetto e nell'ultima partita della stagione del 2 gennaio 2012 fece il suo quinto intercetto della stagione sul lancio di Philip Rivers.

Il 17 aprile 2012 rifirmò un annuale di 825.000 dollari. Il 28 ottobre contro i Kansas City Chiefs fece il suo primo intercetto stagionale ritornandolo per 21 yard. Il 2 dicembre contro i Cleveland Browns fece il secondo intercetto stagionale ai danni di Brandon Weeden sulle 3 yard proprie ritornandolo per 24 yard. Il 30 dicembre contro i San Diego Chargers totalizzò la sua 100a partita nella NFL.

St. Louis Rams[modifica | modifica sorgente]

Il 14 giugno 2013 firmò un contratto annuale con i Rams. Nella settimana 5 mise a segno un intercetto su Blaine Gabbert dei Jacksonville Jaguars ritornandolo per 82 yard in touchdown[2].

Vittorie e premi[modifica | modifica sorgente]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Partite totali 100
Partite da titolare 28
Tackle totali 206
Sack fatti 1
Intercetti fatti 10
Touchdown sugli intercetti 1
Fumble forzati 1
Fumble recuperati 0
Passaggi deviati 18

Statistiche aggiornate alla stagione 2012

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) 2005 National Football League Draft, Pro Football Hall of Fame, 1 maggio 2005. URL consultato il 30 settembre 2012.
  2. ^ (EN) Game Center: Jacksonville 20 St. Louis 34, NFL.com, 6 ottobre 2013. URL consultato il 7 ottobre 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]