Matt Forté

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Matt Forté
Matt Forte.jpg
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 188 cm
Peso 99 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Running back
Squadra Stemma Chicago Bears Chicago Bears
Carriera
Giovanili
600px Blu e Verde.png Tulane Green Wave
Squadre di club
2008- Stemma Chicago Bears Chicago Bears
Statistiche aggiornate al 12 agosto 2013

Matthew Garrett Forté (Lake Charles, 10 dicembre 1985) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di running back per i Chicago Bears della National Football League. Fu scelto nel corso del secondo giro (44° assoluto) del Draft NFL 2008 dai Bears. Al college ha giocato a football all'Università di Tulane.

Carriera universitaria[modifica | modifica wikitesto]

Nei 4 anni in cui giocò con i Tulane Green Wave, Fortè apparve in 43 partite come running back, totalizzando 4.265 yard su corsa e 39 touchdown in 833 portate e 985 yard ricevute con 5 TD su 103 ricezioni. Matt ottenne i seguenti riconoscimenti:

  • Conference USA All-Freshman (2004)
  • All-Conference USA (2005, 2007)
  • Third-team All-American, secondo l'Associated Press (2007)
  • MVP del Senior Bowl (2008).

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

Chicago Bears[modifica | modifica wikitesto]

Stagione 2008[modifica | modifica wikitesto]

Al Daft NFL 2008, Forte fu selezionato come 44a scelta dai Chicago Bears[1]. Prima dell'inizio della stagione dovette superare la concorrenza per il posto da titolare con i compagni di squadra Adrian Peterson e Garrett Wolfe. Debuttò nella NFL il 7 settembre 2008 contro gli Indianapolis Colts indossando la maglia numero 22, in cui segnò un touchdown su corsa da 50 yard.

Nella 12a settimana vinse il titolo miglior rookie della settimana. A fine stagione riuscì a superare il muro delle 1.000 yard guadagnate su corsa, guidando tutti i rookie della lega sia in yard corse che ricevute.

Forte mentre il riceve il pallone da Kyle Orton nel 2008.

Stagione 2009[modifica | modifica wikitesto]

Nella sua seconda stagione da professionista, Matt si confermò sui buoni livelli della prima annata. La sua miglior partita la disputò nella 4a settimana contro i Detroit Lions dove fece registrare 121 yard su corsa ed un touchdown. A fine stagione terminò giocando tutte le 16 gare stagionali come titolare con 929 yard corse, 8 touchdown su corsa e 4 su ricezione

Stagione 2010[modifica | modifica wikitesto]

Nella prima settimana della stagione, Forté mise a segno due touchdown su passaggi rispettivamente da 89 e 28 yard, che gli valsero il riconoscimento di miglior giocatore offensivo della settinana della NFC. Nella 5a settimana contro i Carolina Panthers vinse per la prima volta il riconoscimento di miglior running back della settimana. La sua stagione si concluse giocando nuovamente tutte le 16 gare come titolare, con 1.069 yard corse, 6 touchdown su corsa e 3 su ricezione

Stagione 2011[modifica | modifica wikitesto]

Nella vittoria contro i Carolina Panthers, giocata il 2 ottobre 2011, grazie ad un'ottima prestazione con ben 205 yard su corsa e un touchdown vinse il titolo di miglior running back della settimana. Nella partita contro i Kansas City Chiefs si distorse il legamento mediale collaterale, saltando le ultime 4 partite della stagione. A fine stagione comunque venne convocato per giocare il suo primo Pro Bowl e votato al 33º posto nella NFL Top 100, l'annuale classifica dei migliori cento giocatori della stagione[2].

Stagione 2012[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 marzo 2012, Matt fu designato come franchise tag dai Bears, togliendolo preventicamente dal mercato dei free agent[3]. Il 16 luglio, Forté dopo una lunga trattativa giunse a un accordo con la franchigia per un contratto quadriennale a una media di 8 milioni di dollari annuali, di cui 18 milioni di dollari complessivi garantiti[4].

Il 9 settembre, nel debutto stagionale vinto nettamente contro gli Indianapolis Colts per 41-21, Forte corse 80 yard e segnò un touchdown su corsa[5]. Il giovedì successivo, nella sconfitta contro i Green Bay Packers, Matt corse 31 yard su 7 tentativi e ricevette 4 passaggi per 49 yard prima di uscire per infortunio non facendo più ritorno in campo e venendo sostituito da Michael Bush[6].

Dopo aver perso la partita della settimana 3 per un problema alla caviglia, Matt tornò nella settimana successiva quando i Bears si portarono sul record di 3-1 con la vittoria sui Cowboys nel Monday Night Football. Il giocatore guidò la squadra con 52 yard corse su 13 tentativi[7]. Nel turno successivo Chicago vinse nettamente contro i Jaguars per 41-3 con Forte che tornò a disputare una grande partita correndo 107 yard[8]. Nella settimana 8 i Bears si portarono su un record di 6-1 battendo all'ultimo istante di gara i Panthers con Forté che corse 70 yard e segnò un touchdown[9]. La sesta gara consecutiva Chicago la vinse contro i Titans segnando ben 51 punti con Matt che corse 102 yard e segnò un touchdown[10]. Nella settimana 12, dopo aver corso 42 yard, Forte si infortunò nuovamente contro i Minnesota Vikings[11].

La contemporanea vittoria dei Vikings rese inutile la vittoria dei Bears nell'ultimo turno di campionato sui Lions, condannando la squadra a rimanere ancora fuori dai playoff malgrado 103 yard e un touchdown di Forte [12].

Stagione 2013[modifica | modifica wikitesto]

Da sinistra: Matt Forte, Brandon Marshall e Alshon Jeffery, 2014

Nella prima gara della stagione, Forté segnò un touchdown nella vittoria sui Cincinnati Bengals[13]. Il secondo lo segnò due settimane dopo contro i Pittsburgh Steelers, contribuendo a mantenere i Bears imbattuti[14]. Nel turno seguente corse 95 yard e segnò il suo terzo TD ma i Bears subirono la prima sconfitta stagionale ad opera dei Lions[15]. Nella settimana 7 contro i Redskins, Forte divenne il primo running back dei Bears da Rashaan Salaam nel 1995 a segnare tre touchdown su corsa in una gara[16]. Due settimane dopo corse 125 yard e segnò un touchdown nella vittoria nel Monday Night Football in casa dei Packers[17][18]. Nella settimana 11 contro i Ravens campioni in carica segnò un TD su ricezione oltre a correre 83 yard, contribuendo alla vittoria ai supplementari dei Bears[19].

Nel quattordicesimo turno Forte corse 72 yard, ne ricevette 102 e segnò un touchdown su ricezione nella dominante vittoria dei Bears sui Cowboys nel Monday Night[20][21]. Il 27 dicembre fu premiato con la seconda convocazione al Pro Bowl in carriera[22]. Nell'ultima gara della stagione contro i Packers, una grande prova con tre touchdown di Matt (2 su corsa e uno su ricezione) non furono sufficienti a Chicago per vincere la partita, condannandola a rimanere fuori dai playoff per la sesta volta negli ultimi sette anni[23]. La sua stagione si concluse al secondo posto nella lega con 1.339 yard corse, segnando 9 touchdown su corsa e 3 su ricezione, venendo votato al 91º posto nella NFL Top 100[24].

Stagione 2014[modifica | modifica wikitesto]

Il primo touchdown del 2014, Forté lo segnò su ricezione nella settimana 5 contro i Panthers. La settimana successiva arrivarono i primi due su corsa nella vittoria in casa dei Falcons.

Vittorie e premi[modifica | modifica wikitesto]

2011, 2013
5a settimana della stagione 2010, 4a settimana della stagione 2011
12a settimana 2008
  • Miglior giocatore offensivo della NFC della settimana: 1
1a settimana 2010

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Forte nel training camp del 2009.

Fonte:[25]

Anno Squadra Gare Corse Ricezioni Fumble
P PT Ten Yard Media Max TD Ric Yard Media max TD FUM Persi
2008 Chicago Bears 16 16 316 1,238 3.9 50 8 63 477 7.6 19 4 1 1
2009 Chicago Bears 16 16 258 929 3.6 61 4 57 471 8.3 37 0 6 3
2010 Chicago Bears 16 16 237 1,069 4.5 68 6 51 547 10.7 89 3 3 2
2011 Chicago Bears 12 12 203 997 4.9 46 3 52 490 9.4 56 1 2 2
2012 Chicago Bears 15 15 248 1,094 4.4 46 5 44 340 7.7 47 1 2 1
Totale 75 75 1,262 5,327 4.2 68 26 267 2,325 8.7 89 9 14 9

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 2008 National Football League Draft, Pro Football Hall Hall of Fame. URL consultato il 30 settembre 2012.
  2. ^ (EN) NFL.com - Top 100 Players of 2012.
  3. ^ (EN) Teams that have used franchise tags on 2012 free agents.
  4. ^ (EN) Matt Forte signs four-year deal with Chicago Bears.
  5. ^ (EN) Game Center: Indianapolis 21 Chicago 41, NFL.com, 9 settembre. URL consultato il 10 settembre 2012.
  6. ^ (EN) Game Center: Chicago 10 Green Bay 23, NFL.com, 13 settembre 2012. URL consultato il 14 settembre 2012.
  7. ^ (EN) Game Center: Chicago 34 Dallas 18, NFL.com, 1 ottobre 2012. URL consultato il 2 ottobre 2012.
  8. ^ (EN) Game Center: Chicago 41 Jacksonville 3, NFL.com, 7 ottobre 2012. URL consultato il 9 ottobre 2012.
  9. ^ (EN) Game Center: Carolina 23 Chicago 23, NFL.com, 28 ottobre 2012. URL consultato il 29 ottobre 2012.
  10. ^ (EN) Game Center: Chicago 51 Tennessee 20, NFL.com, 4 novembre 2012. URL consultato il 7 novembre 2012.
  11. ^ (EN) Game Center: Minnesota 10 Chicago 28, NFL.com, 25 novembre 2012. URL consultato il 27 novembre 2012.
  12. ^ (EN) Game Center: Chicago 26 Detroit 24, NFL.com, 31 dicembre 2012. URL consultato il 31 dicembre 2012.
  13. ^ (EN) Game Center: Cincinnati 21 Chicago 24, NFL.com, 8 settembre 2013. URL consultato il 9 settembre 2013.
  14. ^ (EN) Game Center: Chicago 40 Pittsburgh 23, NFL.com, 22 settembre 2013. URL consultato il 24 settembre 2013.
  15. ^ (EN) Game Center: Chicago 32 Detroit 40, NFL.com, 29 settembre 2013. URL consultato il 30 settembre 2013.
  16. ^ (EN) Game Center: Chicago 41 Washington 45, NFL.com, 20 ottobre 2013. URL consultato il 21 ottobre 2013.
  17. ^ (EN) Game Center: Chicago 27 Green Bay 20, NFL.com, 4 novembre 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  18. ^ Nfl, Chicago troppo Forte. Pakers al tappeto dopo il poker di successi, La Gazzetta dello Sport, 5 novembre 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  19. ^ (EN) Game Center: Baltimore 20 Chicago 23, NFL.com, 17 novembre 2013. URL consultato il 18 novembre 2013.
  20. ^ (EN) Game Center: Dallas 28 Chicago 45, NFL.com, 9 dicembre 2013. URL consultato il 10 dicembre 2013.
  21. ^ Nfl. Riscatto Bears, McCown firma la vittoria sui Cowboys e l'aggancio in vetta, La Gazzetta dello Sport, 10 dicembre 2013. URL consultato l'11 dicembre 2013.
  22. ^ (EN) 2014 Pro Bowl: Complete rosters, NFL.com, 27 dicembre 2013. URL consultato il 28 dicembre 2013.
  23. ^ (EN) Game Center: Green Bay 33 Chicago 28, NFL.com, 29 dicembre 2013. URL consultato il 31 dicembre 2013.
  24. ^ (EN) The Top 100 Players of 2014, NFL.com, 11 maggio 2014. URL consultato l'11 maggio 2014.
  25. ^ Matt Forte  , Matt Forte, RB for the Chicago Bears at, Nfl.com. URL consultato il 12 agosto 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]