Matt Asiata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Matt Asiata
Matt Asiata.JPG
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 180 cm
Peso 107 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Running back
Squadra Stemma Minnesota Vikings Minnesota Vikings
Carriera
Giovanili
2007 - 2010 Stemma Utah Utes Utah Utes
Squadre di club
2011* Omaha Nighthawks Omaha Nighthawks (UFL) *solo pre-stagione
2011 - Stemma Minnesota Vikings Minnesota Vikings
Statistiche aggiornate al 1 gennaio 2014

Matt Asiata (Salt Lake City, 24 luglio 1987) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di running back per i Minnesota Vikings della National Football League (NFL). Non selezionato nell'ambito del Draft NFL 2011, fu in seguito ingaggiato dagli Omaha Nighthawks della UFL. Al college ha giocato a football presso l'Università dello Utah.

Carriera universitaria[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver frequentato la Hunter High School nello Utah, Asiata decise di giocare per gli Utes dell'Università dello Utah, presso i quali il primo anno fu redshirt dopo essersi infortunato alla gamba nel primo incontro dell'anno. Nel suo anno da sophomore fu invece il leader della squadra per yard corse (707) in 13 partite disputate (1 da titolare) con un miglior risultato in una singola gara conseguito nel match contro la squadra delle Forze Aeree, in cui corse per 116 yard in 19 portate. Egli fu inoltre leader stagionale della squadre per portate (146), yard corse in media a partita (54,4) e touchdown (12)[1].

Nel 2009 iniziò la stagione come titolare nelle prime 4 gare in programma, mettendo a segno 4 touchdown e correndo per 330 yard in 74 portate prima di patire nuovamente un infortunio al ginocchio che pose nuovamente fine anzitempo alla sua stagione. Nel 2010, ultimo suo anno con gli Utes, tornò nuovamente a disputare un'intera stagione scendendo in campo in tutti e 13 gli incontri e 7 volte come titolare, mettendo a segno 8 touchdown e correndo per 695 yard in 155 portate[1].

Carriera professionistica[modifica | modifica sorgente]

Minnesota Vikings[modifica | modifica sorgente]

Dopo non essere stato selezionato al Draft NFL 2010, Asiata giocò per un breve periodo per gli Omaha Nighthawks prima di essere svincolato ed ingaggiato dai Vikings che il 5 settembre lo inserirono nella squadra d'allenamento per poi rilasciarlo a loro volta due giorni dopo[2]. Nel 2012 fu nuovamente testato dai Vikings tra training camp e pre-stagione, riuscendo questa volta ad ottenere un posto tra i 53 del roster, giocando in tutte e 16 le partite della stagione regolare e nell'NFC Wild Card Game, pur se mai come titolare, e correndo per sole 9 yard[2]. Nel 2013 dopo aver corso per 67 yard e messo a segno 1 touchdown in preseason riuscì nuovamente a strappare un posto nel roster[3].

Dopo essere sceso in campo in 9 precedenti partite, per pochi snap e senza mettere a referto statistiche, il 15 dicembre Asiata scese per la prima volta in campo come titolare nella settimana 15 della stagione regolare 2013 a seguito del forfait per infortunio di Adrian Peterson e di Toby Gerhart. Egli ripagò la fiducia accordatagli dal capo-allenatore Leslie Frazier mettendo a referto 30 portate per 51 yard e ben 3 touchdown e 3 ricezioni per 15 yard, prestazione che fu di fatto fondamentale per Minnesota per avere ragione 30-48 dei Philadelphia Eagles nella gara interna disputata al Mall of America Field[4]. Asiata fece segnare tra l'altro il nuovo primato di franchigia sia per tentativi di corsa che per touchdown su corsa in una singola gara contro gli Eagles[5].

Nella settimana 16 che vide i Vikings avere ragione dei Lions per 13-14 nell'ultima gara disputata al Metrodome prima della sua demolizione, Asiata ottenne nuovamente molto spazio, a seguito del secondo forfait contemporaneo di Peterson e Gerhart[6], pur non scendendo inizialmente in campo come titolare, dimostrandosi nuovamente all'altezza del compito affidatogli mettendo a referto la prima partita in carriera con oltre 100 yard corse (115 in 14 tentativi ad una media di 8,2 yard a portata)[7]. Egli chiuse così la sua seconda stagione tra i professionisti con 44 portate per 166 yard corse e 3 touchdown in 11 partite di cui una da titolare.

Il 5 marzo 2014 Asiata firmò per il terzo anno consecutivo un contratto annuale da 570.000 dollari, minimo salariale previsto dalla lega per un veterano[8].

Vittorie e premi[modifica | modifica sorgente]

Nessuno

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Partite totali 27
Partite totali da titolare 1
Yard su corsa 175
Touchdown su corsa 3
Yard su ricezione 15
Touchdown su ricezione 0

Statistiche aggiornate alla stagione 2013

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) Player Bio: Matt Asiata - The Official Athletic Site of University of Utah, UtahUtes.com. URL consultato il 4 settembre 2013.
  2. ^ a b (EN) MATT ASIATA, vikings.com. URL consultato il 4 settembre 2013.
  3. ^ (EN) Vikings Get To 53-Man Roster Limit, Announce Cuts. URL consultato il 4 settembre 2013.
  4. ^ (EN) Game Center: Philadelphia 30 Minnesota 48, NFL.com, 15 dicembre 2013. URL consultato il 15 dicembre 2013.
  5. ^ (EN) Game Notes: Vikings 48, Eagles 30, vikings.com, 15 dicembre 2013. URL consultato il 15 dicembre 2013.
  6. ^ (EN) Vikings, Lions Announce Inactives, vikings.com, 29 dicembre 2013. URL consultato il 29 dicembre 2013.
  7. ^ (EN) Game Center: Detroit 13 Minnesota 14, NFL.com, 29 dicembre 2013. URL consultato il 29 dicembre 2013.
  8. ^ (EN) Vikings tender RB Matt Asiata, StarTribune.com, 5 marzo 2014. URL consultato il 12 marzo 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]