Matrice (incisione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Matrice è un elemento che riproduce un originale qualsiasi mediante varie tecniche e lavorazioni; anche l'originale da cui si traggono copie e simili.

Da alcuni ricercatori gnostici come René Guénon e Stefano Pallagrosi la parola "ma-ter" o "ma-tris" (datrice di forma) hanno il seguente significato semantico. "ma" (dall'antico Egiziano) programmazione, e "ter / tris" ternaria.

Per "programmazione ternaria" si intende quella procedura che permette a due entità solitamente maschile/femminile di generare un "nuovo" prima non manifesto. L'esempio più antico attestato è quello del ternario Egiziano: Iside, Osiride, Horus.

In ambito incisorio possiamo paragonare la "matrice" da stampa alla parte femminile e statica, l'attrezzo, il bulino la punta secca o l'acido che la penetra la parte maschile e dinamica, e la conseguente stampa è il prodotto in equilibrio tra questa unione.